PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004
Privacy Policy

Consiglio comunale: astensione

31/10/14 613 Marino

28922225px-Duccio_maesta_detail4 28922225px-Duccio_maesta_detail4Il Consiglio del 22/10 ha discusso e deliberato in merito ad alcune variazioni di bilancio.
Il gruppo di Minoranza "Tradizioni e sviluppo" (Reboli - Chiesa) al momento della votazione, senza dichiarare alcuna motivazione, si è astenuto.
In assenza delle motivazioni previste dalla Legge e in assenza di motivazioni tecniche (oggettive o personali) (vedi  LINK ) , è politicamente corretto che un Consigliere si sottragga al dovere di esprimere la propria valutazione?

Qui il verbale della delibera  LINK 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Cronache Marziane

31/10/14 612 Giovanni

27965cronache_marziane_2 27965cronache_marziane_2
Informativa inesistente per gli utenti del Centro Sportivo.

La navicella spaziale inviata alcuni anni fa verso Marte è ritornata sulla terra dopo aver raccolto curiose informazioni sul pianeta rosso.

Tra le innumerevoli stranezze che la spedizione terrestre ha messo in luce, spicca la gestione del ”Faccio come cavolo mi pare e manco ti informo”; un criterio molto in uso nei centri sportivi marziani.

Diversamente da quel che accade sulla Terra e in particolare a Ponte, dove ogni cosa dovrebbe essere pensata e programmata per soddisfare le necessità del cliente/utente, sul pianeta rosso, invece, tutto è lasciato al caso e alle scelte discrezionali dei gestori.

Analizzando il comportamento di una comunità marziana si è capito che su Marte le informazioni concernenti la disponibilità dei servizi di uso pubblico sono acquisibili solamente da un ristretto numero di soggetti alieni che hanno una buona ricezione telepatica.

La missione terrestre ha avuto modo di scoprire il famoso “giro a vuoto” riservato a tutti i “marziani-utenti “ privi d’idonee antenne. Costoro, infatti, quando hanno la disavventura di recarsi nel momento sbagliato al centro sportivo “Rosso” trovano il cancello chiuso con un lucchetto. Il periodo di regolare accesso ai campi (calcetto, tennis, bocce, etc.) resta per tanti un vero mistero.

Sarà forse colpa dell’atmosfera rarefatta e delle basse temperature che si registrano da quelle parti, ma l’idea di posare un banale cartello all’ingresso del centro indicante gli orari di apertura e di chiusura o il periodo di indisponibilità della struttura, non è mai affiorata nella testa dei gestori alieni.

P.S. -  Diversamente da quanto immaginato sino ad ora, si vocifera che un gestore marziano sia da qualche tempo formalmente attivo anche nel territorio comunale di Ponte dell’olio.   


 👓 Leggi tutto...  
                         

Nomina scrutatori

30/10/14 611 Marino

Il 12 ottobre ho scritto al Ministero per la semplificazione e la Pubblica Amministrazione per avere delucidazioni in merito alle procedure di nomina degli scrutatori, delucidazioni che mi sono state prontamente fornite. Questo perché era mia intenzione presenziare alla fase di nomina degli scrutatori.
Apprendo ora dal blog del consigliere Alessandro Chiesa che "nella serata di mercoledì 29 ottobre, si è riunita la commissione elettorale, ..., per nominare gli scrutatori delle prossime elezioni regionali".
Il comma 1 dell'art.6 della Legge 8 marzo 1989, n. 95 prevede: "Tra il venticinquesimo e il ventesimo giorno antecedenti la data stabilita per la votazione, la Commissione elettorale comunale ..., in pubblica adunanza, preannunziata due giorni prima con manifesto affisso nell'albo pretorio del comune, ...".
19989logo_operazione_trasparenza
La "pubblica adunanza" non è stata prennunciata sull'Albo pretorio.

Un mio diritto è stato negato.

 Cosa facciamo adesso ?


 👓 Leggi tutto...  
                         

Aule pulite e tinteggiate dai genitori

30/10/14 610 Marino

142953ponte 142953ponteGenitori in campo per pulire e tinteggiare le aule frequentate dai loro figli nella scuola elementare di Pontedellolio. Un folto gruppo di mamme e papà si è messo a disposizione e con buona volontà ha rinnovato la tinteggiatura di diverse aule dell'edificio e anche la piccola palestra. La richiesta di poter intervenire era stata rivolta proprio dai genitori alla scuola e al Comune in modo da proseguire un'operazione iniziata già nello scorso anno scolastico.
Una volta ricevuto il via libera, si sono quindi rimboccati le maniche e hanno tinteggiato con colori pastello la classe 5ªA, la palestrina, la 4ªC, la 3ªA e la 3ªB. Tra i genitori anche due imbianchini professionisti (Corrado Valla, papà di un bambino di 5ªA, e Carlo Fontana, che anche questa volta ha fornito competenza materiale e una giornata di lavoro ai genitori di 3ªA e 3ªB).
Le spese sono state coperte grazie all'autofinanziamento delle famiglie, a donazioni volontarie, a benefattori "esterni" e al contributo del Comune. Con la somma avanzata è stato possibile sistemare i canestri del basket in palestra (con le saldature e l'acquisto di nuove reti) e acquistare materiale per la scuola. La tinteggiatura è stata l'occasione per procedere a una pulizia generale e accurata dei locali e dei servizi igienici.
Un esempio di collaborazione tra famiglia, scuola e Comune che è stato molto apprezzato dalla dirigente e dal personale docente e non docente. «Esprimiamo un ringraziamento sentito per il lavoro svolto e la cura nel condurre l'attività - ha affermato la dirigenza -. Apprezziamo molto questo rapporto e questo interesse nei confronti della scuola e degli alunni che ci fa dire che la scuola non è sola».
 Pubblicato su Libertà del 30/10/2014 a firma np. 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Nuovi libri in Biblioteca

30/10/14 609 Marino

28191libriCon la determina 433 è stato disposto l'acquisto dei seguenti libri:
Autore - Titolo - Edizione
Follett - I giorni dell'eternità - Mondadori
Malvaldi - Il telefono senza fili - Sellerio
Recalcati - L'ora di lezione - Einaudi
De Carlo - Cuore primitivo - Bompiani
Camilleri - La piramide di fango - Sellerio
Smith - Il Dio del deserto - Longanesi
Higgins Clark - La notte ritorna - Sperling e Kupfer
Lackberg - Il guardiano del faro - Marsilio
Coelho - Adulterio - Mondadori
Maffei - Elogio della lentezza - Il Mulino
De Giovanni - In fondo al tuo cuore - Einaudi
Stachniak - Il palazzo d'inverno - Beat
Zusak Markus - Storia di una ladra di libri - Frassinelli
Galbraith - Il baco da seta - Salani
Steffanoni - Un delitto molto milanese - Rizzoli
Moyes - Innamorarsi in un giorno di pioggia - Mondadori
Augias - Il lato oscuro del cuore - Einaudi
Stilton - Nono viaggio nel regno della fantasia - Piemme
Fontana - Morte di un uomo felice - Selleria
Green - Cercando Alaska - Rizzoli
Manfredi - II mio nome è nessuno. L'oracolo - Mondadori
Mankell - L'occhio del leopardo - Marsilio
Guccini/Macchiavelli - La pioggia fa sul serio - Mondadori
Ferrante - Storia della bambina perduta - E/o
Cloza - Felìcità in questo mondo - Ist. Buddista italiano
Ziedan - Sette luoghi - Neri Pozza
Simoni - Troppo tardi per la verità - TEA
0Z - Giuda - Feltrinelli
Nesser - Confessioni di una squartatrice - Guanda
Vltali - Quattro sberle benedette - Garzanti
Nesbo - La stella del diavolo - Piemme
Xiaolong - Quando il rosso è nero - Marsilio


In questi mesi, grazie all'impegno organizzativo dell'assessore alla cultura Ivonne Marenghi, sono stati catalogati circa 4.000 dei 12.000 libri disponibili in biblioteca. E' quindi presumibile che l'opera di catalogazione potrà essere terminata entro un paio d'anni ma, per dare subito valore e slancio al lavoro fatto, sarebbe forse opportuno mettere on line i titoli dei 4.000 libri già catalogati?

👨
Amleto   A titolo di curiosità, chi sceglie i libri da comprare? La giunta comunale, i responsabili della biblioteca, i lettori che la frequentano? 31/10/14
👨
Marino   Ho incrociato il gentilissimo assessore alla cultura Ivonne Marenghi. Ivonne mi ha spiegato che la proposta di nuovi acquisti è formulata dai volontari che si occupano della biblioteca dopo aver raccolto i desiderata degli utenti. L'acquisto è poi formalmente effettuato dal funzionario comunale preposto. 31/10/14
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Per i 15 giovani profughi corsi della Scuola edile

29/10/14 608 Marino

26444DSC_0007Saranno impegnati in corsi di formazione professionale sul campo i quindici giovani profughi del Mali ospiti a Pontedellolio. Proprio ieri il sindaco di Pontedellolio, i referenti della cooperativa L'Ippogrifo e della Scuola edile di Piacenza si sono incontrati e hanno definito il percorso di formazione che vedrà impegnato il gruppo dei rifugiati attualmente ospiti in una villetta in strada Anguillara. Impareranno l'arte sul campo, seguiti da docenti esperti, realizzando interventi di pubblica utilità.
«E' stato definito un primo piano di formazione lavoro - ha osservato Copelli al termine dell'incontro -. Il 5 novembre i referenti della Scuola edile saranno a Pontedellolio per un sopralluogo per capire gli interventi che possono essere messi in atto perché sarà una formazione orientata alla pubblica utilità. Mentre imparano, realizzano concretamente, sempre seguiti dalla Scuola edile».
In particolare due saranno i cantieri-scuola che partiranno tra il 17 e il 28 novembre, uno all'ex scuola di Riva con intonacatura e tinteggiatura, ma anche la raffigurazione degli stemmi delle associazioni che attualmente vi hanno sede. Il secondo sarà in centro paese con la sistemazione di un tratto di strada caratterizzato dalla presenza del porfido.
I cantieri scuola rientrano nelle attività con cui l'Ente Scuola edile di Piacenza predilige da diversi anni portare avanti la formazione. «Come in altri comuni - ha precisato il presidente Filippo Cella - anche a Pontedellolio si lascerà al comune un intervento concreto che potrà rappresentare un valore aggiunto e che al contempo ha l'obiettivo di una maggiore integrazione ed inclusione sociale dei giovani stranieri». Il progetto è seguito in modo particolare dall'architetto Cristina Bianchi, direttore della Scuola Edile.
Il primo cittadino Sergio Copelli si è fatto promotore dell'incontro, coinvolgendosi spontaneamente sin dall'arrivo del gruppo di profughi, «perché - ha detto - non si può assistere da spettatori». «Il Comune non dovrebbe intervenire in questa partita - ha puntualizzato -, ma il nostro impegno è stato continuo. E' anche nostro interesse fare che questa accoglienza possa portare beneficio sia alla comunità sia al gruppo di profughi mettendosi a disposizione. Non si deve essere semplice assistenzialismo, ma accoglienza vera e propria. Le premesse ci sono».
Non assistenzialismo ma protagonismo è anche l'obiettivo de L'Ippogrifo che gestisce l'accoglienza. «I giovani - ha fatto sapere il coordinatore Davide Tacchini - hanno iniziato il corso di italiano a Piacenza tre volte la settimana. La maggioranza è a un livello minimo di conoscenza, due sono analfabeti, mentre due giovani stanno frequentando il corso per la terza media in quanto hanno un livello di italiano sufficiente».
La Cooperativa sta inoltre organizzando un grande torneo di calcio, alla sua prima edizione, in cui verranno coinvolti tutti i gestori del progetto accoglienza e squadre di rifugiati che si terrà al Polisportivo a Piacenza. La "questione" profughi ospiti a Pontedellolio è stata anche oggetto di dibattito nel corso dell'ultimo consiglio comunale con alcune richieste da parte dei gruppi di minoranza riguardo all'idoneità alloggiativa della villa in strada Anguillara ("Tradizioni e Sviluppo") e al percorso di cittadinanza attiva proposto da "Pontolliesi con Peroni".
Pubblicato da Libertà il 29/10/2014 a firma Nadia Plucani


 👓 Leggi tutto...  
                         

Aiuola: Le critiche di Chiesa "respinte" da Ratti

29/10/14 607 Marino

931aiuolapp12042014 931aiuolapp12042014L'aiuola in piazzale Frescaroli diventa un caso. Un'interpellanza del consigliere di minoranza del gruppo "Tradizioni e Sviluppo", Alessandro Chiesa, rivolta all'amministrazione comunale e ai consiglieri, è approdata in municipio. Chiesa ha lamentato che l'aiuola, di cui il comitato civico "Prossima Ponte" si è presa a carico la cura in modo volontario, «è ora incolta e non decorosa». «Considerato che la preservazione di condizioni decorose del paese - rileva Chiesa - è un impegno 17207aiuolapp05072014 17207aiuolapp05072014che l'amministrazione ha inteso perseguire emettendo un'ordinanza che imponeva ai privati di effettuare le azioni di potatura, profilatura e taglio dei corpi verdi e di pulizia delle aree private confinanti con strade e aree pubbliche, pena sanzioni da 75 a 500 euro, e che l'aiuola pubblica richiederebbe l'effettuazione dei lavori mentre giace da mesi in stato di incuria e i corpi arborei all'interno sono notevolmente cresciuti, chiedo di sollecitare l'associazione "Prossima Ponte", cui è stato concesso il permesso di cura dell'aiuola, di 547aiuolapp03092014 547aiuolapp03092014onorare l'impegno preso mantenendo adeguatamente curata quest'area verde».
Pronta risposta del capogruppo di maggioranza, Federico Ratti. «L'area - ha riferito - è stata piantumata nella primavera scorsa ed ora il comitato "Prossima Ponte" attende la stagione autunnale per procedere alla semina della restante porzione di terreno. Lunedì 15 settembre 2014 i volontari hanno provveduto ad una nuova opera di pulizia nuovamente le piante infestanti all'interno dell'area, e venerdì 26 settembre è stata nuovamente 23065aiuolapp29102014 23065aiuolapp29102014vangata in attesa di procedere con la semina. Pertanto non si rileva alcuna situazione di degrado perché l'area è oggetto di un'attività di manutenzione costante e scrupolosa». Sarebbe una segnalazione "intempestiva" quella di Chiesa che non si è dichiarato soddisfatto per la risposta di Ratti e ha auspicato che il decoro dell'aiuola venga sempre preservato in futuro.
Pubblicato su Libertà del 29/10/2014 a firma np.

👨
Icio   Credo che le priorità del paese siano altre, tipo la mancanza dei vigili urbani con notevoli disagi e parcheggi selvaggi ovunque ( ma...i carabinieri? ) o l'ormai sparuto mercato migrato nelle vicinanze per citarne alcuni. 29/10/14
👨
Davide L.   La situazione parcheggi selvaggi è da sempre una piaga a cui nessuna amministrazione, almeno da quando abito a Ponte, ha mai posto un freno.
Un segno di civiltà è venuto da chi ha posizionato vasi bianchi di fronte alle proprie abitazioni ed esercizi commerciali restituendo un pezzetto di borgo alla collettività. Un grazie di cuore a tutte queste persone 14/12/14
👨
Tiziana   Premesso che non ho nulla contro le fioriere,perdonami Davide ma posizionare vasi ovunque lo vedo come un segno di sconfitta di fronte a nessun intervento deciso da parte dell'amministrazione in merito a un problema che da tempo esiste e si è aggravato. Se ogni singolo cittadino che paga le tasse si trova costretto ad agire autonomamente per far rispettare diritti a cui dovrebbe provvedere un'amministrazione - pagando un plateatico e quindi affrontando ulteriori spese - si è ad una sorta di fai da te che mette una pezza ma non risolve il problema. Sono sul borgo per parecchie ore al giorno,Tiziana sportservice, ogni ora ho perennemente auto parcheggiate davanti. Potrei posizionare fioriere ma l'incrocio non me lo consente. Potrei fregarmene, usando la stessa educazione di chi posteggia, mettendole comunque ma allora entrerei anch'io nel tunnel dell'anarchia più totale che vige ora a ponte. Sono stati vietati gli alberelli sulla borgata, ma le macchine possono parcheggiare ovunque. La pavimentazione della borgata cade a pezzi e più volte frammenti di porfido sono sbattuti contro la mia vetrina senza fortunatamente al momento causare danni. Temo, visto l'andazzo, che se dovesse accadere l'assunzione di responsabilità sarebbe un bel rimpallo fra assicurazioni e amministrazione. Al di là del problema vetrina che è mio, tutto il resto riguarda una comunità intera che si sente rispondere per qualsiasi cosa che manca un vigile. Credo che un'amministrazione attenta abbia fra i timori forti quello di perdere consenso o che certe lacune diventino troppo di dominio pubblico magari fuori dal comune...ecco....credo che anche Babbo Natale sappia oramai che a noi manca un vigile. Confidiamo in lui. auguri a tutti. 15/12/14
👨
Davide L.   Tiziana hai ragione: è indubbiamente una sconfitta e non aver adottato, nel tempo, alcuna soluzione a livello amministrativo ha peggiorato ulteriormente la situazione.
Vivo nella borgata e ritrovo quotidianamente situazioni al limite (.. e oltre!), come quelle che hai descritto.
Ma bisogna pur opporsi a questo stato di cose e tanto meglio se qualcuno lo fa restituendoci un' immagine migliore del nostro borgo. Per questo ho sentito il dovere, semplicemente, di ringraziare.Un saluto a tutti e ,dimenticavo, un grazie anche ai promotori di PonteWeb 15/12/14
👨👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Profughi: a che punto siamo?

28/10/14 606 Marino

11003b.200.200.16777215.0.stories.valledeilaghi.201203.120308_profughi_lavori_utili_calavino_03E' normale che alcuni giovani, nel pieno delle proprie forze, passino la giornata senza un'occupazione? Si... è la condizione di tantissimi giovani che non trovano lavoro.
E' ammissibile che alcuni giovani richiedenti asilo politico, nel pieno delle proprie forze, ma per i quali lo stato (noi) spende oltre mille euro al mese, passino la giornata senza un'occupazione utile alla collettività? Io ritengo di no!
A distanza di due mesi dall'arrivo dei 15 ragazzi richiedenti asilo politico, è mai possibile che l'Amministrazione comunale non sia ancora riuscita a trovare un modo per adibire questi giovani ad attività utili alla collettività?

La popolazione di Valle di Cadore ha accolto con simpatia i sei giovani profughi del Mali che da qualche tempo sono impegnati in paese in attività socialmente utili. Il sindaco Bruno Savaris non ha dubbi sullo spirito di accoglienza della sua gente, «non ho sentito nessun commento, la reazione della gente non può che essere positiva anche perché ora li vede impegnati e attivi». Il sindaco è convinto e si è attivato per il buon esito di questi «inserimenti» in appoggio e in collaborazione con le maestranze comunali.  LINK 

I 30 profughi centro africani ospiti delle ex scuole elementari di Omegna sono coinvolti da varie associazioni locali di volontariato in attività socialmente utili. Il CISS (Consorzio Intercomunale per i Servizi Socioassistenziali) e il Comune di Omegna hanno proposto alle associazioni operanti in città di progettare iniziative di coinvolgimento lavorativo per impegnare i profughi in attività utili alla comunità e come momento formativo. Una delle esperienze in corso è coordinata da Pro Senectute e consiste nell'ospitare per qualche ora al giorno presso la struttura dell'Oasi della Vita piccoli gruppi di profughi che, assieme ai volontari dell'associazione, si prestano a semplici lavori di manutenzione quali la verniciatura di tavoli e sedie e la posa di piode.  LINK 

Si tratterà di volontariato e non di attività retribuite, e del resto i profughi sono ospitati dai Paolini con vitto e alloggio garantiti dallo Stato. Sono gli stessi ragazzi africani ad aver espresso il desiderio di fare qualcosa per rendersi utili rispetto alla città che li sta ospitando. Qualcosa, comunque, hanno già iniziato a fare: riciclo di materiale usato per la realizzazione di lampade, ai Paolini, mentre ieri i ragazzi hanno sfalciato l'erba in un edificio comunale di via Bellini, rendendolo agibile per ospitare persone seguite dai servizi sociali. I profughi inoltre vengono portati in "accompagnamenti sociali", vanno cioè a conoscere luoghi diversi della città, per renderla loro familiare.  LINK 

Un gruppo di dodici giovani profughi, fuggiti dalla guerra in Libia, da alcuni mesi sono ospiti presso una struttura di assistenza umanitaria nella frazione di Sarche. E' di questi giorni una convenzione stipulata dal comune di Calavino, per utilizzare questi ragazzi in lavori socialmente utili che spaziano dall'arredo urbano, la pulizia di sentieri, lavori in economia o di supporto per manifestazioni patrocinate dallo stesso comune.  LINK 

ecc. ecc. ecc.


PS: è normale che alcuni giovani, nel pieno delle proprie forze, passino la giornata senza un'occupazione: è la condizione di tantissimi giovani che non trovano lavoro... ma è una vergogna per chi ha portato l'Italia in questa situazione (bianchi, azzurri, rossi, verdi, blu, neri, celestini rosa pallidi, ...).

👨
Fabio   Avrai quindi apprezzato l'intervento del sottoscritto relativamente ad un percorso du cittadinanza attiva per i c.d. profughi .
Saluti 28/10/14
👨
Marino   L'intervento di Fabio è riassunto così su Facebook: "il nostro consigliere Fabio Callegari ha chiesto chiarimenti al Sindaco circa la questione profughi, in particolare con riferimento al percorso di cittadinanza attiva proposto dal gruppo Pontolliesi Per Ponte. Fabio ha inoltre chiesto se i 15 soggetti continueranno ad essere ospitati a Riva. Il Sindaco è rimasto silente.". Ne approfitto per chiedere a Fabio, fruendo della sua privilegiata posizione, un'informazione. Prima una premessa. Per quanto ne so io, i richiedenti asilo politico sono autorizzati a permanere sul territorio nazionale fino alla definizione della procedura relativa al riconoscimento dello status di rifugiato politico. Ho poi letto su internet che l’art. 11 del Decreto legislativo n. 140 del 30 maggio 2005, prevede che: “Qualora la decisione sulla domanda di asilo non venga adottata entro sei mesi dalla presentazione della domanda ed il ritardo non possa essere attribuito al richiedente asilo, il permesso di soggiorno per richiesta asilo è rinnovato per la durata di sei mesi e consente di svolgere attività lavorativa fino alla conclusione della procedura di riconoscimento”. (Quanto sopra non nega comunque la possibilità di partecipare a progetti socialmente utili fin dalla data dell'autorizzazione a permanere sul territorio nazionale). Tutto ciò premesso, chiedo a Fabio di rendere noto alla collettività da quale data gli ospiti di Via Anguillara hanno l'autorizzazione a permanere sul territorio nazionale. Potremmo magari scoprire di essere già oltre i sei mesi e che quindi alcune delle motivazioni di resitenza al percorso di "cittadinanza attiva" sarebbero, a prescindere, inconsistenti. Grazie. 29/10/14
👨
Fabio   Ritengo che la questione sia superata dai fatti.
A mio modesto parere tuttavia il d.lgs. n. 140/2005 non limita l'impiego dei "profughi" in attività come quelle da me proposte nel consiglio comunale del 24.09.14 (es. manutenzione verde pubblico ecc.)
Infatti, non possono qualificarsi come "attività lavorative" in quanto, ovviamente, non retribuite e finalizzate alla formazione-integrazione dei richiedenti asilo.
Per quanto riguarda la richiesta di informazioni da te formulata, ritengo che più del sottoscritto si trovino in posizione privilegiata i componenti della maggioranza con i quali hai, pare evidente, un ottimo rapporto.
Rinnovo i miei complimenti per il servizio - anche se a volte partigiano - che offri alla comunità pontolliese mediante questo sito.
A presto,
Fabio 30/10/14
👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Palazzetto dello sport: concessione "prorogata" al 30 agosto 2015

28/10/14 605 Marino

10551palazzettodellosportCon atto 434 del 22/10/2014...
- evidenziato che l’Amministrazione ha formalmente esplicitato la volontà di affidare la gestione dei campi da calcio e del palazzetto per la durata di un solo anno al fine di poter effettuare le necessarie valutazioni finalizzate a scelte ponderate;
- considerato che valutazioni finalizzate a scelte ponderate implicano un approfondito lavoro di analisi dei costi gestionali, l’individuazione e la quantificazione degli interventi per il completamento dell’impianto sportivo ovvero di possibili ricavi nella gestione della struttura e, quindi, di un vero e proprio piano economico finanziario;
- tenuto conto che è intenzione dell’Amministrazione comunale procedere ad affidamento pluriennale a fronte di un piano economico finanziario che soddisfi prioritariamente la necessità di completare la struttura sportiva e garantisca adeguati servizi alla collettività;
- considerato oneroso e ridondante reiterare una complessa procedura ad evidenzia pubblica, già esperita in sede di primo affidamento, se circostanziata ad un solo anno di gestione dell’impianto;
- acquisita la disponibilità dell'Associazione polisportiva dilettantistica Virtus Ponte dell'Olio;
il Comune ha deciso di affidare (di fatto prorogare) alla stessa Virtus il servizio di gestione del palazzetto dello sport fino al 30/08/2015. Unica variazione contrattuale: la modifica del range di spesa di cui all'art.5 della concessione stessa.

Art.5 "In ragione di una più o meno virtuosa gestione dei consumi (acqua, luce e gas) e considerato che sulla base dei dati registrati negli ultimi anni è stato individuato un range di spesa compreso tra 25.500 e 28.000 (nella precedente concessione era 28.000-33.000 ndr) il Concessionario dovrà versare al Comune il 50% della maggior spesa compresa tra la prima e la seconda soglia ed il 100% della maggior spesa superiore alla seconda soglia. Parimenti, qualora l’ammontare della spesa fosse al di sotto della prima soglia, il Concessionario avrà diritto al 50% del risparmio ottenuto. Tale valore verrà determinato a consuntivo e farà riferimento alle fatturazione di acqua, luce e gas riferibili al periodo settembre-agosto compresi”.

Ne abbiamo già parlato qui  LINK 

👨
Gigetto   Leggo con rammarico che saranno ancora i cittadini a pagare per intero le utenze del palazzetto,considerato a mio modesto parere la trance ancora molto alta...almeno per una stagione era venuto il momento di far pagare qualche utenza alla concessionaria(e non solo incassare),cosa che succede dal primo giorno ai gestori dei campi da calcio(sintetico e erba)...ero fermamente convinto che questa amministrazione non seguisse il criterio di quella precedente,ahimè mi sono sbagliato...e poi ancora la regola del 50% del risparmio ottenuto!!abbassando la soglia di spesa delle utenze sarebbe uscita sicuramente la cifra per omologare il campo sintetico!!!forse era venuto il momento di portare indietro le chiavi,ma anche questa volta non ce la siamo sentita,ma dalla prossima stagione qualche dubbio verrà sicuramente...saluti... 30/10/14
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Quisquilie

27/10/14 604 MattiaPascal

Nel fine settimana è cambiata l'ora. Invece l'orologio della torre civica sul borgo è sempre lo stesso: le sue lancette continuano a girare a vuoto. D'accordo che per la sua posizione lo vede solo chi proviene da via Acerbi. Ma già che c'è, fosse in orario sarebbe meglio.
Chissà se prima o poi qualcuno riuscirà ad aggiustarlo e rimetterlo in funzione. Naturalmente senza il battito delle ore...


 👓 Leggi tutto...  
                         

Ponte... prosegue il calo demografico

27/10/14 603 Marino

10832cronaca-abruzzo_svimez-calo-demografico-preoccupanteHo aggiornato al mese di maggio la tabella della situazione demografica  LINK . In maggio Ponte ha perso altri 20 residenti. Dall'inizio dell'anno hanno abbandonato Ponte 41 persone.
In altre parole:
- una ventina di unità abitative sfitte in più
- una ventina di famiglie non spenderanno più i loro soldi a Ponte
- chi è rimasto deve accollarsi la quota di spese comunali a cui prima queste famiglie contribuivano.
Che risposte danno a questo problema gli amministratori, i partiti e i movimenti politici locali?


 👓 Leggi tutto...  
                         

Programma Garanzia Giovani

27/10/14 602 Marino

2123logo_internal 2123logo_internalGaranzia Giovani è il Piano Europeo contro la disoccupazione giovanile.
Chi ha un età tra i 15 e i 29 anni, non è impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo, può trovare in questa iniziativa un aiuto concreto per entrare nel mondo del lavoro. Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi: sono queste le misure previste per offrire opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, in un’ottica di collaborazione tra gli attori pubblici e privati coinvolti.  FONTE 

3189okSarebbe una buona cosa se i nostri amministratori (sindaco, assessori, consiglieri) facessero loro questa iniziativa portandola in mezzo ai giovani con l'autorevolezza che solo i massimi rappresentanti civici possono avere?


 👓 Leggi tutto...  
                         

Scuole: il comune di Rottofreno si è "fatto trovare pronto"

26/10/14 601 Marino

81563ponte 81563ponteA Rottofreno saranno realizzate 13 aule complete di laboratori e una palestra. Il progetto che sta prendendo avvio deriva dallo sblocco del patto di stabilità «ma anche dalla capacità del Comune di Rottofreno di farsi trovare pronto a cogliere la prima occasione utile che finalmente è arrivata», sottolinea il sindaco di Rottofreno. La spesa complessiva di 2 milioni e 700mila euro sarà finanziata con somme accantonate (anziché impiegate per l'estinzione di mutui). Il restante milione e mezzo troverà copertura attraverso l'accensione di un nuovo finanziamento. «Il Comune - conclude il sindaco Veneziani - si farà carico delle rate grazie a un consistente efficientamento delle spese perseguito con un miglior utilizzo delle strutture».
Questo si apprende oggi da Libertà.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Democrazia e partecipazione

25/10/14 600 MattiaPascal

Per percorso partecipato cosa s'intende? Può essere un referendum popolare in cui i cittadini scelgono fra progetti alternativi (a mio avviso, il massimo della partecipazione). Oppure può essere un'assemblea pubblica dove ha ragione chi si organizza meglio e grida più forte. O ancora la spiegazione ai cittadini di ciò che l'amministrazione ha già deciso (pare essere il caso nostro). Insomma dietro tale definizione possono nascondersi cose assai diverse fra loro...


 👓 Leggi tutto...  
                         

Edifici scolastici: Nihil sub sole novum?

25/10/14 599 Marino

22374leger-gabriel-nihil-sub-sole-novum-detail-2014Oggi Libertà riporta un virgolettato del Sindaco Copelli: « Il primo obiettivo è rimettere in sicurezza quella struttura  (l'edificio delle medie in via San Bono ndr) che è patrimonio della comunità».
Ieri l'assessore Paraboschi scriveva su Facebook: "La gestione e la destinazione degli spazi che si libereranno (nelle scuole elementari ndr) sarà uno dei temi del percorso partecipato".

Questi due autorevoli interventi testimoniano che la Giunta ha già scelto? E danno un'indicazione su quelli che sarebbero i gradi di libertà nell'ambito di un eventuale percorso partecipato?

Ognuno si darà una sua risposta. In ogni caso, se così fosse, è una scelta legittima e ne prenderei atto... ma allora dovrei anche prendere atto che non c'è nulla di nuovo sotto il sole .

👨
MattiaPascal   Mi permetto un'obiezione. Per percorso partecipato cosa si intende? Può essere tanto un referendum popolare in cui i cittadini scelgono fra progetti alternativi come un'assemblea pubblica dove ha ragione chi si organizza meglio e grida più forte. Non sono la stessa cosa... 25/10/14
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Consigli di Frazione

24/10/14 598 Marino

10043consfrazAl termine del ciclo di votazioni,
i Consigli di Frazione sono così composti:

- Area NORD (Folignano, Zaffignano, Torrano):
Alessandra Fioretto, Paolo Bugattella, Alessandro Briola

- Area SUD (Biana, Cassano):
Riccardo Passafonti, Anna Valentini, Luigi Ambri

- Area SUD-EST (Castione, Montesanto):
Tiziana Gaeta, Gian Piero Devoti, Stefania Fumagalli

- Area EST (Sarmata, Veggiola, S. Maria del Rivo):
Massimiliano Paraboschi, Daniela Ferrari, Lucio Cammi .

I Consiglieri di Frazione restano in carica 5 anni, hanno compiti consultivi sui programmi del Comune e sulle esigenze specifiche di zone del territorio comunale. Essi sono tenuti a raccogliere le istanze dei cittadini residenti nell'area geografica di competenza e ad elaborare proposte da sottoporre all'Amministrazione Comunale relativamente alle problematiche rilevate. I Consiglieri di Frazione hanno il diritto di chiedere all'Amministrazione Comunale due incontri formali ogni anno. L'Amministrazione Comunale ha l'obbligo di fissare la data dell'incontro entro cinque giorni dalla notifica della richiesta.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Indennità e gettoni di presenza: mozione

23/10/14 597 Marino

Oggetto: Rimodulazione delle indennità e dei gettoni di presenza di sindaco, vice-sindaco, assessori e consiglieri comunali e destinazione delle risorse risparmiate in favore di soggetti singoli o famiglie in condizioni economiche gravi e/o precarie.

Premesso che:
-le situazioni di disagio economico in Italia riguardano un'ingente frazione di popolazione e che, come testimoniato dai dati ISTAT aggiornati al 14 luglio 2014, la percentuale delle famiglie italiane in condizione di povertà assoluta (difficoltà a procurarsi beni di prima necessità) è passata dal 4,9% riferito all'anno 2009, al 7,9% dell'anno 2013
dato che:
-a fronte del Decreto Legge 24 aprile 2014, n. 66, recante “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale”, convertito con modificazioni dalla Legge 23 giugno 2014, n. 89, sono stati imposti agli Enti Locali tagli per 700 milioni di euro, provocando contestualmente una riduzione dell'offerta di servizi e, più frequentemente, un' incremento dell'imposizione fiscale a carico dei cittadini
-a fronte della Legge 7 aprile 2014, n. 56, recante “Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni”, mediante la quale, per il Comune di Ponte Dell'Olio, facente parte della fascia di popolazione 3000-4999 abitanti, si è disposta la riduzione del numero di amministratori da 17 a 13
visto che:
-i trasferimenti statali erogati all'Ente comunale, secondo quanto riportato dal Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti pubblici (www.siope.it, sito istituito dalla Banca d'Italia), ammontanti rispettivamente a 844.000 euro nell'esercizio 2009, hanno visto il proprio progressivo ridursi fino alla cifra di 244.000 euro, stanziata nel Bilancio di Previsione 2014
-la pressione fiscale locale, a seguito soprattutto dei suddetti tagli, è aumentata nel corso degli anni, rispettivamente:
a. addizionale comunale IRPEF, dallo 0,2% dell'anno 2010 e precedenti, a 0,4% nel 2011 e allo 0,6%, con soglia di esenzione fino a 10.000 euro nel 2012 e attualmente in vigore
b. introduzione della TASI, anno 2014, sulle abitazione principali, con aliquota deliberata all' 1x1000
c. aumento dello 0,8 x 1000, anno 2014, (aliquota di partenza 9 x 1000) dell'IMU sul tutte le abitazioni non rientranti nel concetto di “abitazione principale e relative pertinenze”
-nonostante la riduzione del numero di amministratori eletti, il totale dell'esborso per indennità e gettoni di presenza è rimasto invariato rispetto al periodo antecedente la riforma Delrio
considerato che:
-attraverso un azzeramento dei gettoni di presenza dei Consiglieri comunali, attualmente corrispondente a 7,32 euro, e a una riduzione del 10% delle indennità dei membri della Giunta sarebbe possibile reperire una cifra attorno 2.800 euro annui
-seppure il recupero di risorse sia di lieve entità, è comunque possibile utilizzare tale risparmio in operazioni a favore di soggetti singoli/famiglie a reddito basso o nullo, destinandolo alle voci “Contributi economici a minori e famiglie”, “Fornitura gratuita libri scuola” e/o “Esonero pagamento mensa scolastica”
-l'azione di auto-diminuzione delle retribuzioni a noi spettanti, quindi un minore impegno di spesa per i costi cosiddetti “politici”, oltre a un risvolto reale concreto, avrebbe anche un'importante valenza morale e sociale, soprattutto in un momento storico in cui istituzioni e governanti richiedono continuamente sacrifici e sforzi alla popolazione
12627chiesaSI APPROVA:
-l'azzeramento dei gettoni di presenza dei Consiglieri comunali e la riduzione del 10% delle indennità spettanti ai membri della Giunta
-la destinazione delle risorse risparmiate, parzialmente o interamente, a una o più delle voci sopracitate
Alessandro Chiesa


 👓 Leggi tutto...  
                         

Edifici scolastici: interpellanza di Tradizioni e Sviluppo

23/10/14 596 Marino

Oggetto: PERIZIA-IMMOBILE SCUOLA “AUGUSTO VACCARI”
Premesso che il gruppo Tradizioni e Sviluppo ha condiviso, anche in sede di Consiglio, l'affidamento di un incarico professionale finalizzato ad un approfondimento delle condizioni del plesso scolastico A.Vaccari, sia perché parte del proprio programma elettorale, sia perché qualsiasi decisione circa il fabbricato in questione deve essere supportata da sufficienti e incontestabili elementi tecnici.
Nonostante questo, con rincrescimento, si rileva che i gruppi di Minoranza non sono stati informati del nominativo dello studio a cui è stato affidato l'incarico e non sono stati invitati alla serata pubblica organizzata per dare conto dei risultati della perizia, ma hanno appreso la notizia soltanto attraverso i mezzi di informazione.
L'esame strutturale ha messo in evidenza una pressoché nulla resistenza al sisma e una condizione statica del fabbricato non ottimale, riportante numerosi elementi di fragilità.
20338reboliA fronte di una situazione così compromessa e considerato che l'edificio doveva essere a norma in relazione agli eventi sismici e non solo dal punto di vista statico, si ritiene che la decisione assunta dalla precedente amministrazione, presumibilmente col supporto dell'ufficio tecnico comunale, sia stata del tutto adeguata, soprattuto considerato il momento storico, ossia l'anno 2012, che ha visto numerosi fenomeni sismici attraversare la Regione Emilia-Romagna con danni ingenti a persone e cose; il che ha sicuramente e giustamente fatto propendere per una decisione prudenziale, volta a garantire la massima sicurezza alla popolazione.
1106chiesaConsiderata, inoltre, l'ipotesi economica formulata per un'eventuale recupero dell'immobile,
SI CHIEDE:
all'amministrazione come intenda procedere per approfondire questi aspetti nelle sedi adeguate e quale percorso la stessa amministrazione intenda adottare al fine di assumere le decisioni circa la scuola, in modo partecipato e condiviso.
Piera Reboli
Alessandro Chiesa

👨
Marino   Riporto, ripreso da Facebook, un commento sul tema scritto da Valentina: Io spero solo che si avvii un processo di condivisione e partecipazione... anche se l'impressione è che la decisione sia giá stata presa. Dico solo due cose: 1.l'anno scorso quando ci si é incontrati con genitori insegnanti e amministrazione l'unica cosa che é emersa é stata che essere tutti in una stessa struttura portava grandi vantaggi sia organizzativi, sia didattici sia di economie di scala... Se proprio si deve fare economia allora spendiamo ancora meno, ampliamo, con quel che serve (laboratori/ palestra ecc) la scuola elementare e il gioco é fatto 2. i 700mila (a cui personalmente credo poco) sono preventivati per il recupero antisismico, e tutto il resto? Staremo 4-5 anni con una scuola in disuso, perché da sistemare, e quando ci rientriamo avremo solo ridotto il rischio antisismico.. ma riscaldamento, tecnologie varie, interni resteranno vecchi... tanto sforzo per niente insomma... Intanto che la scuola é vuota o la si ristruttura bene, e allora posso credere che le si allunga la vita di 50 anni, altrimenti ha tutto veramente poco senso, certo é che la cifra non sará di 700 ma ben piú alta. 23/10/14
👨
Pepito   Concordo pienamente con Valentina Aloja. Inoltre ricordo a tutti che, per rendere sicura e a norma l'attuale scuola elementare dopo l'emergenza, sono già state spese dal Comune varie centinaia di migliaia di euro e con gli interventi sono stati recuperati degli spazi (nella parte vecchia) che fino ad allora erano poco o mal sfruttati. Cosa sarà di questi spazi (e dei soldi investiti per recuperarli) nel caso si prosegua con il recupero delle medie? 24/10/14
👨
Marino   Riporto da Facebook un autorevole commento dell'assessore Massimo Paraboschi: "La gestione e la destinazione degli spazi che si libereranno (nelle scuole elementari ndr) sarà uno dei temi del percorso partecipato". 24/10/14
👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Consiglio comunale 22 ottobre 2014

23/10/14 595 Marino

In apertura del Consiglio di ieri sera è stata data una buona notizia: a seguito della ridefinizione del contratto con Enel Sole, il costo di manutenzione dei punti luce di proprietà della stessa è passato da 49euro a 35euro per un minor costo annuo di circa 7.000euro.

Il merito agli edifici scolastici, il Sindaco ha anche informato che la Giunta è impegnata a capire quali risorse siano disponibili: i tempi per arrivare a fruire dei prossimi prevedibili finanziamenti sono però strettissimi (su questo tema Piera Reboli e Alessandro Chiesa hanno presentato un'interrogazione).

In merito al caso "profughi", il Sindaco ha comunicato che sta attentamente monitorando la situazione e che al momento non si rilevano disagi significativi.10923peroni

Nel prosieguo della serata ho apprezzato l'intervento di Francesco Peroni che, in merito al protocollo con la Prefettura in cui è previsto l'impegno di richiedere "le informazioni antimafia ... per gli appalti e le concessioni di lavori pubblici di importo superiore a 250.000euro", ha proposto di ridurre considerevolmente tale importo. La sua richiesta non è stata accolta.

20644trioliCosì come ho apprezzato la forma e la sostanza del pacato e dettagliato intervento di Gianni Trioli relativamente alle motivazioni tecniche e politiche che hanno portato all'approvazione delle modifiche urbanistiche richieste da Lidl.

👨
Giobbe   Dopo l'approvazione del regolamento, cos'altro occorre per la trasmissione in streaming delle sedute del Consiglio? 23/10/14
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Scuole: proposta di creare un unico Istituto Comprensivo

22/10/14 593 Marino

Preso atto che l’Amministrazione Provinciale di Piacenza esercita le funzioni di programmazione dell’offerta formativa, educativa e dell’organizzazione della rete scolastica
- rilevato che le Amministrazioni Comunali di Ponte dell’Olio, Vigolzone, Bettola, Farini e Ferriere hanno avviato un tavolo di confronto ed elaborato un protocollo d’intesa per la creazione dell’Istituto Comprensivo della Valnure (vedi sotto)
- dato atto che il Consiglio d’Istituto ha espresso parere favorevole
- dato atto che l’aggregazione sopra indicata consentirà il raggiungimento del parametro dimensionale previsto dalla vigente normativa in materia, auspicando un’unica Dirigenza con titolarità
la Giunta ha deliberato di proporre all'Amministrazione Provinciale la creazione di un unico Istituto Comprensivo della Valnure con sede legale, Dirigenza e Segreteria in Ponte dell’Olio.


Protocollo d'intesa per la creazione dell'Istituto Comprensivo della Valnure
Art. 1. Premesse
- L’I.C. di Bettola-Farini-Ferriere conta complessivamente 251 alunni nell’anno scolastico 2014-2015, l’I.C. di Ponte dell’Olio – Vigolzone ha in totale 657 alunni (vedi tabella  LINK )
- Per il prossimo quinquennio si prevede una riduzione degli alunni nell’I.C. di Bettola-Farini-Ferriere e un numero stabile nell’I.C. di Ponte dell’Olio-Vigolzone, con una contrazione del primo comune bilanciato da una crescita a Vigolzone
- Il numero minimo di alunni per Istituto comprensivo è 350 per i Comuni della zona montana, l’I.C. di Bettola ha di fatto già perso l’autonomia, Ponte dell’Olio rischia di perderla
- La dimensione minima per un I.C. stabile è di 900 studenti, che sarebbe raggiungibile con l’integrazione dei due I.C.
- I dirigenti dei due I.C. sono attualmente reggenti, e non c’è prospettiva di potere ottenere una dirigenza stabile nella situazione attuale
Art. 2. Obiettivi
a. Integrare i due I.C. in modo da raggiungere una struttura stabile che:
aa. eviti un possibile accorpamento forzato dei due I.C. a quello di Podenzano
ab. consenta di aspirare ad una dirigenza scolastica e amministrativa fissa
b. sfruttare i vantaggi dell’accorpamento - con possibile incremento dei collaboratori scolastici - per migliorare l’accesso scolastico ed i servizi alle famiglie in tutti i Comuni della vallata
c. avviare un programma di riqualificazione e sviluppo dell’educazione scolastica in Val Nure, che preveda l’accesso in vallata al secondo ciclo di istruzione (almeno al biennio, con sezioni distaccate a Bettola e/o insegnamento a distanza ecc.) e una maggiore integrazione con le realtà produttive del territorio
d. avviare progetti condivisi in ottica sovracomunale relativi ai servizi accessori e complementari all’attività scolastica (ad esempio: trasporto scolastico, orientamento scolastico, attività sportive)
Art. 3. Modalità attuative
1. nuovo I.C. denominato “della Valnure”
2. sede ufficiale (Dirigenza e Segreteria) a Ponte dell’Olio
3. mantenimento della situazione attuale a Bettola, con Ass.ti Amm.vi in pianta stabile
4. presenza aggiuntiva e calendarizzata di Ass.ti Amm.vi nelle sedi di Farini e Ferriere nei periodi di maggiore necessità di accesso delle famiglie alla segreteria (es: periodo iscrizioni)
5. calendarizzazione di orari di ricevimento settimanale del dirigente nelle sedi periferiche, per insegnanti e genitori, su appuntamento
6. alternanza del luogo di riunione del collegio docenti e del Consiglio d’Istituto tra Ponte dell’Olio e Bettola
7. rappresentanza degli insegnanti e dei genitori di tutti i Comuni nel Consiglio d’Istituto del nuovo I.C.
8. istituzione di un tavolo permanente tra amministratori e dirigenza scolastica per il conseguimento degli obiettivi c) e d)


 👓 Leggi tutto...  
                         
 <<< 
Pagina 126 di 153
 >>>