PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004
 Pandemia: clicca qui per le info ufficiali 
Privacy Policy

Il bilancio del Comune di Ponte per principianti: le "Uscite"

Quanti soldi “amministrano” gli amministratori comunali di Ponte dell’Olio?
Circa 5 milioni di euro/anno.

Come vengono spesi questi soldi? Nel 2018 sono stati spesi (soldi veri):

€ 3.211.531 per Spese correnti (spese necessarie per la gestione quotidiana e per l'erogazione dei servizi comunali)

€ 672.295 per Spese in conto capitale (sono i costi che il comune sostiene per la realizzazione di infrastrutture e progetti a lungo termine)

€ 82.310 per Rimborso prestiti

€ 522.292 per Spese per conto di terzi e partite di giro (sono somme che sono state incassate per conto di Enti terzi e che vengono poi girate agli stessi Enti)

(€ 1.160.333 sono rimaste in cassa al 31 dicembre 2018)

13159bilanciopagamenti2015-2018 13159bilanciopagamenti2015-2018

Post scritto il 29/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Consorzio di Bonifica: contributi 2019 +25% rispetto al 2016

Ammonta a € 85.787 il "contributo di bonifica" chiesto ai proprietari di immobili (terreni e fabbricati) ubicati nel nostro comune.
2615ele19-intendobatterepugni 2615ele19-intendobatterepugniQui sotto riporto l'evoluzione dei contributi annuali richiesti dal 2016, anno dal quale il Consorzio di Bonifica ha iniziato ad emettere i "ruoli di contribuenza" sul territorio pontolliese:
- contributo chiesto per l'anno 2016 € 68.862
- contributo chiesto per l'anno 2017 € 72.513
- contributo chiesto per l'anno 2018 € 82.804
- contributo chiesto per l'anno 2019 € 85.787 + 25% rispetto al 2016
Questa somma, quasi 310.000 euro nei quattro anni, al netto della quota parte per le spese di funzionamento del Consorzio, dovrebbe essere utilizzata nel territorio pontolliese "contro il dissesto idrogeologico diffuso, progettando e realizzando opere a difesa dei versanti e delle pendici ed alla manutenzione della viabilità minore".
Nel programma di mandato, l'attuale Amministrazione si è impegnata a "verificare la coerenza di quanto imposto attualmente dal Consorzio di Bonifica e le opere da questo messe in atto a vantaggio degli obbligati".
Restiamo quindi in attesa che il Sindaco, con trasparenza, renda noto l'elenco valorizzato delle opere realizzate dal 2016 ad oggi e l'elenco delle opere programmate (con valore e periodo di realizzazione) a vantaggio del territorio pontolliese.
 PS: sarebbe opportuno (doveroso?), che l'Amministrazione comunale facesse da tramite per spiegare ai pontolliesi i motivi dell'aumento impositivo evidenziato +25%

Post scritto il 28/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Il bilancio del Comune di Ponte per principianti: le "Entrate"

Quanti soldi “amministrano” gli amministratori comunali di Ponte dell’Olio?
Circa 5 milioni di euro/anno.

Da dove arrivano questi soldi? Nel 2018 sono stati incassati (soldi veri):

• (€ 704.922 Fondo di cassa all’inizio dell’esercizio)

€ 2.423.660 di Entrate correnti di natura tributaria (sono le entrate di competenza comunale derivanti dalla riscossione dei tributi: Addizionale IRPEF, IMU, occupazione suolo pubblico, ecc.)

€ 373.595 di Trasferimenti correnti (entrate derivanti da contributi e trasferimenti da parte di Stato, Regione, ecc.)

€ 611.790 di Entrate extratributarie (eventuali utili di aziende collegate o profitti ricavati dall'erogazione dei servizi pubblici o dall'affitto di beni immobili comunali a soggetti terzi, ecc.)

Le tre tipologie di entrate sopra elencate rappresentano le Entrate correnti e cioè le risorse a disposizione del Comune per il finanziamento delle spese di gestione annuali e per l'erogazione dei servizi pubblici.

€ 1.031.653 di Entrate in conto capitale (sono le entrate che vanno a finanziare la spesa per infrastrutture e i progetti di lungo termine che il comune intende realizzare nel territorio).

€ 503.140 di Entrate per conto di terzi e partite di giro (sono somme incassate per conto di Enti terzi e che vengono poi agli stessi girate)

Per un totale complessivo di soldi incassati pari a € 5.648.761

12386bilancioincassi2015-2018 12386bilancioincassi2015-2018

Post scritto il 28/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Lo "stipendio" del sindaco, degli assessori e dei consiglieri

Colgo l'occasione del post pubblicato da Mecenate per condividere con i concittadini pontolliesi l'entità degli emolumenti che, ai valori attualmente deliberati, riceveranno: il sindaco, il videsindaco e i componenti della giunta comunale, nei 5 anni di mandato  FONTE :13117dilant
Sindaco Alessandro Chiesa € 51.911
Vicesindaco Fabio Callegari € 19.168
Assessore Gabriele Valla € 14.376
Assessore Sara Malvicini € 14.376
Assessore Daria Mizzi € 14.376
I consiglieri comunali ricevono un gettone di presenza di 7,32 €/consiglio. Sulla base del numero di consigli convocati dalla precedente amministrazione ed del relativo tasso di assenza, è possibile stimare in € 3.050 il valore totale (5 anni di mandato), dei gettoni di presenza dovuti agli 11 consiglieri comunali non aventi incarichi in giunta.
Ai valori deliberati ad oggi, il "costo della politica", nel mandato 2019-2024, ammonta quindi a quasi € 120.000.

Post scritto il 26/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Buoni esempi

Il Comune è al verde? Il sindaco di Tornolo regala due scuolabus e una spazzatrice (oltre a rinunciare allo stipendio). "E' un gesto di solidarietà e rispetto verso i miei cittadini", spiega il neoeletto Renzo Lusardi, imprenditore del settore metalmeccanico. "Come in una famiglia bisogna provvedere ai bisogni dei figli e garantire loro i servizi essenziali".
(dalla "Gazzetta di Parma" di sabato 24 agosto, a pag. 17)

Post scritto il 25/08/19 da Mecenate


 👓 Leggi tutto...  
                         

Spazzamento strade: c'è qualcosa da capire? ...e da spiegare?

11013rifspazzpodeponte 11013rifspazzpodeponteAnalizzando i dati consuntivi della produzione dei rifiuti 2018 (fonte ARPAE), balza all'occhio la differenza tra il quantitativo di rifiuto da spazzamento stradale prodotto a Ponte e quello prodotto a Podenzano.
A Podenzano, centro abitato ben più popolato di Ponte dell'Olio, nel 2018 risultano prodotte 10 tonnellate di rifiuto da spazzamento, mentre a Ponte ne risultano prodotte 75 (nell'immagine allegata riporto il confronto dell'ultimo quinquennio).
Dato che a Podenzano non si vedono per strada tonnellate di cartacce, foglie, mozziconi di sigaretta, ecc., sarebbe opportuno che l'Amministrazione comunale, in particolare l'assessore competente, approfondisse questo tema e ci dicesse cosa ne pensa?
Ne abbiamo parlato qui  LINK 

Post scritto il 25/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Servizio al paese

Dopo qualche giorno di pausa, svuotati stamane i cestini dei rifiuti sul borgo (per ciò ovviamente colmi). Si può ben dire che i volontari sono come la salute: ci si accorge della loro importanza nel momento in cui si assentano...

Post scritto il 24/08/19 da Benedetto


 👓 Leggi tutto...  
                         

A volte ritornano

Come già accaduto tempo fa, vedo che mancano o sono spezzati un paio di legni della staccionata posta a protezione del cavalcavia pedonale (ex ferrovia) sopra via Acerbi. Non so se per cause naturali (ne dubito) o altro che possiamo immaginare...

Post scritto il 22/08/19 da Attil(i)a

👨
Anonimo   Ragazzi minorenni... alcuni diversamente fumatori... se ne incontrano quasi tutti i giorni d’estate dopo le 22.30 nascosti al buio su quel tratto di ex ferrovia. Passandoci in mezzo si respira... un’altra aria! 23/08/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Diga: il Consiglio comunale è favorevole al "Contratto di fiume" ?

24916digainvestimento 24916digainvestimentoLibertà di martedì 20/08/2019 riporta la posizione dei Sindaci dei comuni della Val Nure in merito alla ipotizzata diga in Val Nure.
Riporto la posizione espressa dal Sindaco di Ponte dell'Olio: "Va considerato che agli investimenti è abbinato lo sviluppo e il nostro territorio in quanto depresso ne ha bisogno, dire che le cose in Valnure vanno bene non è corretto. L'ottica di un amministratore lungimirante è far sì che se ci fossero degli investimenti, ancor più dei grossi investimenti in grandi opere pubbliche, questi possano avere il miglior ritorno possibile per tutto il territorio, non solo per la finalità stessa dell'opera ma anche per tutto l'indotto che essa può portare. Ciò detto, ogni progetto va valutato, le cose buone si fanno, le cose inutili no".
Grazie a Libertà, conosciamo un'altra sfumatura del pensiero del Sindaco, ma quello che ancora non conosciamo è la posizione del Consiglio comunale (organo di indirizzo e di controllo politico - amministrativo come previsto dall'art.42 del D.Lgs.267/2000 e dall'art.6 dello Statuto comunale).
Per es.: il Consiglio comunale è favorevole o contrario al "Contratto di fiume"?
Leggi qui per approfondire il Contratto di fiume  FONTE 

Post scritto il 21/08/19 da Marino

👨
Marco   In merito alla posizione del Sig. Sindaco di Ponte dell’Olio, apparsa su Libertà del 20 us.: “...le cose buone si fanno, le cose inutili no...”, io non ho mai letto di nessuno, amministratore pubblico, manager di imprese private, professore, opinionista di qulsiasi natura ecc., che affermasse il contrario, su qualsiasi argomento fosse sollecitato ad intervenire.
Detto questo, andando oltre la retorica di circostanza, io non ho compreso se chi rappresenta i cittadini di Ponte dell’Olio sia favorevole, contrario oppure debba ancora approfondire l’argomento, circa l’ipotesi di invaso in Valnure. Qualora ci fossero altri più perspicaci di me, mi piacerebbe sapere come hanno interpretato l’articolo di Libertà di cui sopra. Saluti a tutti. Marco Boselli 22/08/19
👨
Marino   Su Libertà del 22/08/2019 si legge un virgolettato di Mauro Bruzzi (Cittadinanzattiva): "Alessandro Chiesa, sindaco di Pontedellolio, tramite l’oggi assessore Daria Mizzi in un incontro con la popolazione in campagna elettorale, si è dichiarato assolutamente contrario alla diga e a favore di un percorso partecipato che coinvolga la popolazione. Pensiamo che anche per questa sua decisa presa di posizione abbia potuto vincere le elezioni e siamo sicuri quindi che non deluderà gli elettori". 23/08/19
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Passata la festa... si torna al lavoro !

18783pilastriprogrammatici 18783pilastriprogrammaticiStanno per terminare le ferie, e, anche in ambito “politico-amministrativo”, ci si appresta a riprendere il lavoro... Per dovere di cronaca occorre dire che, per alcuni amministratori comunali, le ferie sono state momenti di "lavoro": lavoro dedicato allo studio delle iniziative avviate dalla precedente amministrazione, all'analisi delle spese e delle procedure, alla riprogettazione organizzativa, ecc. ecc.
Cosa dovrebbe succedere nei prossimi mesi, entro l’anno? Per esempio:
- dovremmo poter beneficiare del servizio di guardia medica nei giorni prefestivi e festivi
- dovremmo vedere concreti risultati nel contrasto ad abusivismo e accattonaggio
- dovrebbero essere tolti i paletti sul borgo
- dovremmo conoscere il nome del Presidente del Consiglio comunale
- dovremmo vedere l'avvio di iniziative originali atte a valorizzare l'iniziativa commerciale ed imprenditoriale locale
- dovremmo iniziare a godere di un paese (capoluogo e frazioni) sempre decoroso (strade, segnaletica, illuminazione, verde, ecc.)
- dovremmo essere chiamati agli incontri di informazione e di formazione per l’avvio, dal 1 gennaio 2020, della raccolta puntuale dei rifiuti
- e dovremmo veder approvato un bilancio di previsione che recepisca i tagli agli sprechi, le modifiche organizzative, ecc. che dovrebbero tradursi nella preannunciata "riduzione della pressione fiscale" (in campagna elettorale furono evidenziate le scelte delle precedenti amministrazioni che, anziché eliminare le spese inutili, seguirono la più facile via di aumentare l’addizionale IRPEF dallo 0,2% allo 0,6% e l’IMU dallo 0,90% allo 0,98% . E’ ovvio che ora, per doverosa coerenza, la nuova amministrazione, rimetta i conti a posto (eliminando le sopra citate spese inutili messe a bilancio dalle precedenti amministrazioni e ottimizzando l’organizzazione dell’Ente), in modo tale da riportare l’Addizionale IRPEF allo 0,2% e l’IMU allo 0.9% .
Come dice il saggio... lasciamoli lavorare!
Saluti a tutti.
Marco Boselli

Post scritto il 19/08/19 da Marco

👨
San Tommaso   A proposito di Imu e addizionale Irpef: le aliquote attualmente in vigore (stabilite dalla passata amministrazione) sono definitive per il 2019 o possono ancora essere cambiate? In quest’ultimo caso, entro quale data il Comune deve deliberare? 21/08/19
👨
Marco   In merito all’intervento di San Tommaso, il quale chiede se le aliquote attualmente in vigore per addizionale Irpef ed Imu possano essere modificate già da quest’anno, per quanto mi è dato di sapere, tecnicamente potrebbero essere variate con delibera di C.C.; in quanto entrambe le imposte agiscono sull’esercizio contabile 2019 e non sono state ancora interamente versate dai contribuenti; i quali con il versamento dei saldi dovrebbero ricalcolarsi i conguagli in eccesso o in difetto. Va detto comunque che, una rimodulazione delle aliquote, specialmente se in riduzione, a 2/3 di anno già trascorsi, comporta una rivisitazione delle spese non agevole e soprattutto incerta nei risultati; quindi riassumendo, per lavorare ad una riduzione delle aliquote di cui sopra occorre, a mio avviso, attendere il lavoro che verrà fatto sul bilancio di previsione 2020, nel quale si inizieranno a vedere applicati i propositi esposti in campagna elettorale. L’unico proposito, che a mio avviso, non ha impatto sul bilancio comunale è la rimozione dei paletti lungo Via Vittorio Veneto; effettivamente quel proposito poteva essere attuato, per usare una terminologia cara all’attuale amministrazione, NEL CORSO DELLA PRIMA SEDUTA DI GIUNTA COMUNALE. Saluti a tutti.
Marco Boselli 22/08/19
👨
Black&White   Marco, sarebbe bene, però, dire le cose con esattezza: si continua a evidenziare, come già in altri interventi delle scorse settimane, l’aliquota IMU attualmente allo 0,98%, e si tace sul fatto che la "gemella" aliquota TASI (che ha la stessa base imponibile) sia stata lasciata a ZERO (nel comune di Vigolzone, tanto per fare un esempio, è al 0,125%). Se poi ci sarà spazio, come "promesso" in campagna elettorale dall’attuale amministrazione, per riduzioni dell’attuale pressione fiscale, ben venga, saremo contenti tutti, ma ne dubito molto..
Riguardo i famigerati paletti sul borgo, ho già espresso il mio modesto parere qualche tempo fa: si tolgano pure, ma il borgo tornerà ad essere il "far west" che era prima...E possiamo ripetere, fino alla nausea, che nel giro di POCHE DECINE DI METRI (sia all’inizio che alla fine della borgata), i parcheggi alternativi pullulano.. 22/08/19
👨
Marco   In merito all’intervento di Black & White, colori per altro a me molto graditi, condivido pienamente l’osservazione secondo la quale il nostro Comune applica aliquote più favorevoli di altri su certi tributi ed applica aliquote più penalizzanti su altri tributi.
Io mi riferivo ai propositi esposti in campagna elettorale, di cui al post iniziale su questo argomento, dove fra i pilastri programmatici si elencava la “riduzione della pressione fiscale comunale” (riquadro BLU).
All’interno della pressione tributaria locale, sta alla sensibilità dell’amministrazione, ed alle possibilità lasciate dal bilancio, individuare su quali tributi intervenire, paradossalmente si potrebbe verificare il caso che alcune aliquote aumentino ed altre calino.
Il senso del messaggio mandato agli elettori tuttavia, è chiarissimo. Fatta 100 la pressione fiscale comunale nel 2018 (ultimo esercizio accertato), nel 2020 (o almeno nel corso del loro mandato 2019-2024) dovrà risultare almeno 99,99.
Messaggio di tipo elettorale che mi trovava e mi trova tuttora in disaccordo.
Allo stesso modo, la gestione paletti su Via Vittorio Veneto è stata più volte declinata nel senso della loro rimozione, io non ho fatto altro che riportarlo nel post, affinchè ci si ricordi, di cosa si discuteva fino al Maggio 2019.
Messaggio di tipo elettorale che mi trovava e mi trova tuttora in disaccordo.
Saluti a tutti.
Marco Boselli 23/08/19
👨👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Il cammino "Via dell'Olio e del Pane"

1161viaoliopane 1161viaoliopaneLa "Via dell'Olio e del Pane" è un camminamento /ciclovia che, partendo da (arrivando a) Ponte dell'Olio permetterà di raggiungere in sicurezza, con percorso geolocalizzato, tabellato e manutenuto, la costa ligure (e viceversa). Nel nostro comune, partendo da Piazza delle Fornaci, passerà per Cassano, Montesanto, Albrona per poi continuare nel Comune di Bettola (Padri, Prato Barbieri, Zani, Massara, Orezzi, Obolo), di Farini (da Prato Barbieri a Passo Pianazze – Via Santa Franca, (SP51) Boccolo Noce, Montereggio), di Bardi (da Passo Pianazze a Pione – via Faggio), di Bedonia (da Ponteceno Sopra al fiume Taro – via Masanti, Montevaccà (SP359R), Bedonia), di Tornolo (dal fiume Taro al Passo Cento Croci – Via Tornolo (SP24) e Tarsogno (SP523)); di Albareto, ecc. (e viceversa).
In questi giorni ho letto, e mi ha colpito, un passaggio di un articolo a firma Paolo Rizzi pubblicato su Libertà del 13/08/2019: "Il nostro Appennino (è un'area ndr) in cui calano le nascite e crescono i boschi, chiudono le stalle e imperversano i cinghiali, scappano i giovani e arrivano i lupi. E' complicatissimo pensare a strategie di rilancio, a politiche davvero capaci di invertire la rotta: fiscalità di vantaggio e sussidi alle imprese; incentivi alle famiglie ed erogazione di servizi sociali; mantenimento di scuole e servizi postali anche se l'utenza effettiva è al di sotto di soglie minime di efficienza. Tutte politiche costose e di dubbia efficacia. In ogni caso, almeno sul fronte del turismo, alcune opportunità esistono e anche alcune buone pratiche, che hanno come comune denominatore la distintività, cioè quel qualcosa di "unico" da offrire al visitatore, qualcosa che crei un rimando psicologico immediato al luogo, un link emotivo o mentale che associ un paese, un lago o un monte ad un oggetto o evento specifico...".
Di quale miglior "rimando psicologico immediato" avremmo mai potuto pensare di poter beneficiare: Ponte dell'Olio, luogo di inizio/arrivo della Via dell'Olio e del Pane !!!
Vista la crescita della tipologia di turismo legata ai "cammini", è indubbiamente un'opportunità da approfondire e, se appena possibile, da perseguire.
E, per quanto ne so, è proprio quello che sta facendo l'Amministrazione comunale: sta approfondendo il progetto, le implicazioni economiche correlate e il loro impatto sul bilancio. Spero che il progetto possa essere realizzato e, se si constaterà che è necessario investire, spero che l'Amministrazione riesca a reperire i fondi necessari per non rimanere "tagliati fuori" da questa opportunità.

Post scritto il 16/08/19 da Marino

👨
Marino   A questo https://www.facebook.com/watch/?v=302449000338148 è possibile vedere un filmato che illustra il percorso della "Via dell’Olio e del Pane" (camminamento e ciclovia regionale che inizia a Ponte dell’Olio). 16/08/19
👨
Benedetto   "Progetti per un rapporto socio-culturale tra mare e monti sono possibili: occorre lanciare le basi per un interscambio turistico ed economico". Lo ha affermato il sindaco di Genova, Marco Bucci, in vacanza a Tarsogno (dalla Gazzetta di Parma di oggi, a pag. 17). Che dire? Se son rose, fioriranno... 18/08/19
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Smettere di stirare

Immagino che il consiglio de ilpiacenza.it, visibile nelle news del 14 agosto, faccia la felicità di molte (e di molti). Più tempo libero e tutela dell'ambiente (con risparmio energetico e minore inquinamento): cosa pretendere di meglio? Dunque potrebbe essere il caso di mantenere l'articolo a portata di mano con un link anche in futuro: in fondo, quel benemerito suggerimento sfonda una porta aperta... (ndr ecco il  LINK )

Post scritto il 15/08/19 da Bengodi


 👓 Leggi tutto...  
                         

Ponte dell'Olio: derubato un 93enne in pieno giorno

31901delLibertà di oggi ci informa che un 93enne è stato derubato della catena d’oro che portava al collo. L’episodio si è consumato nel tardo pomeriggio di lunedì 12 agosto tra via Brizzolari e via Caduti sul lavoro. Il 93enne era seduto su una delle panchine dell’area verde, ad una decina di metri dai giochi per i bambini e a pochi passi dalla propria abitazione. Intorno alle 17 è stato avvicinato da un uomo che si è seduto accanto a lui presentandosi come fisioterapista e cominciando a chiacchierare. Simulando poi una sorta di visita alle vertebre cervicali e cercando di guadagnare la sua fiducia, il truffatore ha iniziato a fargli delle manipolazioni al collo, sganciando la catenina senza che l’anziano potesse accorgersene. L’uomo si è quindi dileguato in auto, dove un complice lo stava aspettando. (Tutti i dettagli su Libertà  FONTE )

Post scritto il 14/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Comunicazione istituzionale

19805comistOggi esprimo un'opinione.
Mi sembra di aver capito che l'Amministrazione comunale abbia scelto di veicolare al cittadino la maggior parte delle informazioni e delle notizie utilizzando Facebook (solo in minima parte sta utilizzando il sito istituzionale, addirittura l'ultima allerta di protezione civile è stata resa nota solo su Facebook e non sul sito istituzionale).
Facebook però non è accessibile a tutti, non è uno strumento aperto: l'accesso alle pagine richiede un pressante invito a iscriversi alla piattaforma; e l'iscrizione alla piattaforma implica la cessione a Facebook della nostra profilazione e di conseguenza alla possibilità, da parte di Facebook, per esempio di mostrarci contenuti atti ad indirizzare il nostro pensiero e le nostre scelte.
Per questo motivo mi auguro che l'Amministrazione voglia utilizzare prioritariamente il sito istituzionale per ogni tipo di notizia e informazione inerente la gestione della cosa pubblica; lasciando ai canali social (che in ogni caso dovrebbero essere patrimonio dell'Istituzione Comune e non di una parte politica) l'attività di dialogo tra Amministrazione e singoli cittadini (usando l’interazione con l’individuo a beneficio dell’intera comunità social).
Questo non significa che ogni gruppo politico non possa utilizzare un proprio social, ma significa che verrà ridotta la possibilità di una eventuale commistione tra doverosa informazione isituzionale (utile, essenziale, accurata, documentata, trasparente, tempestiva) e propaganda politica.
E, un'ultima opinione e uno sfogo: non ne posso più di selfie e di foto autocelebrative!
E BASTA... le ho sopportate per 5 anni... adesso, per favore #voltiamopagina: le 2.000 famiglie pontolliesi, a mio parere, sperano di vedere, non i selfie, ma migliorata la qualità di vita e il loro benessere.

Post scritto il 14/08/19 da Marino

👨
Bastian contrario   Non se ne può più: un po’ come le magliette "I love Ponte" che imperversano quest’estate... 16/08/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Attraverseremo la strada in sicurezza: grazie San Rocco!

20252segnaleticafiera 20252segnaleticafiera

Post scritto il 14/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Isole ecologiche e decoro

20753rifpuliziaisole2 20753rifpuliziaisole2A volte i contenitori per la raccolta stradale dei rifiuti sono circondati da sporcizia e risultano essere essi stessi sporchi, degradati e puzzolenti.
A gennaio segnalavo che a Piacenza "tre volte a settimana è previsto il passaggio di un operatore Iren che pulisce l'area intorno ai contenitori e rimuove eventuali rifiuti abbandonati a terra"  FONTE .
Oggi segnalo che anche a Podenzano vengono sistematicamente pulite le piazzole ecologiche. Così scrive l'Assessore ai Lavori pubblici: "...ogni volta che viene svuotato il contenitore del verde si esegue un'accurata pulizia della zona circostante..."  FONTE .
A Piacenza e a Podenzano abbiamo testimonianza che viene attuato il comportamento previsto dall'art.15 del Regolamento di gestione dei rifiuti urbani e assimilabili attualmente in vigore: "I contenitori e le relative piazzole devono essere sottoposti a periodici e adeguati lavaggi e disinfezioni al fine di impedire l’insorgere di pericoli di natura igienico - sanitaria. Il Gestore provvede alla pulizia delle piazzole ove sono collocati i contenitori anche rimuovendo materiali eventualmente abbandonati – esclusi materiali ingombranti - esternamente ai contenitori stessi. La pulizia avverrà con le frequenze e le tempistiche previste per i relativi servizi di raccolta."  FONTE 

Post scritto il 13/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Il cammino "Via dell’Olio e del Pane"

19464cammini 19464camminiLibertà di oggi ci fa conoscere un dato: sono 120.000 le presenze per i 18 "cammini" presenti in Regione. Consapevole dell'importanza turistica (ed anche economica) che hanno i "cammini", l'Amministrazione Copelli ha promosso e sottoscritto un accordo (in qualità di ente capofila) con i comuni di: Bettola, Farini, Bardi, Bedonia e Tornolo  FONTE  per proporre l'inserimento del cammino "Via dell’Olio e del Pane" nei cammini finanziabili. La Regione ha accettato la proposta ed ora occorrerebbe concretizzare le azioni presentando domanda di finanziamento (pari al 100% della spesa ammissibile nel limite massimo di € 80.000) entro il 15/10/2019  FONTE .
Ma... sui social l'ex vicesindaco Gianni Trioli il 29/07 afferma: "Perché buttare via 80.000 Euro? Non capisco. Perché l’amministrazione Chiesa rinuncia a 80.000 € di finanziamento pubblico a Ponte dell’Olio?" e argomenta "È tutto già pronto..." "...mezza giornata di lavoro, che porterebbe a compimento 3 anni di sforzi della passata amministrazione a vantaggio di Ponte dell’Olio e degli altri Comuni vicini. Mi sembra un’occasione da non perdere."  FONTE  e in un successivo post del 01/08 chiarisce ancor meglio la sua posizione: "Cosa significherebbe la Via dell’Olio e del Pane per i commercianti di Ponte ? Nessuna risposta dall’amministrazione al mio post sulla rinuncia a presentare il progetto e quindi al finanziamento di 80.000 €. Vorrei allora completare l’informazione sul tema, perché si capisca la valenza del progetto. La Via dell’Olio e del Pane è stata proposta a vantaggio dei commercianti di Ponte, che chiedono di aumentare la loro clientela soprattutto con persone che vengono da fuori paese, turisti e visitatori: l’obiettivo è intercettare parte di quel segmento di turisti – in grande crescita a livello mondiale – che percorre cammini. Cosa può significare per Ponte? Senza pensare al famoso Cammino di Santiago (che quest’anno sta superando il mezzo milione di “pellegrini”) abbiamo un esempio vicino a noi: la Via degli Abati (Bobbio – Pontremoli) in pochi anni ha raggiunto i 1000 camminatori all’anno, che pernottano, mangiano, bevono, acquistano negli esercizi sul percorso, soprattutto nei punti di partenza ed arrivo. La Via dell’Olio e del Pane sarebbe la prima e per ora unica ciclovia che unisce la pianura Padana al Levante Ligure, in particolare alle Cinque Terre conosciute in tutto il mondo, collegata con la ciclovia del Ducato che tocca i castelli di Parma e Piacenza; secondo me avrebbe buone possibilità - con opportuna promozione – di raggiungere un’ottima frequenza. Inoltre, il GAL sta facendo uscire un altro bando (Azione B.1.2) che darà contributi a fondo perduto agli operatori commerciali nei comuni attraversati dai cammini come la Via dell’Olio e del Pane. Ciò significa che bar, ristoranti, alberghi, agriturismi, negozi ecc. di Ponte dell’Olio (e degli altri comuni sulla Via) potranno ristrutturare, ammodernare, ampliare i loro esercizi e promuovere le loro attività con finanziamento pubblico fino a € 25.000 se sono sulla Via dell’Olio e del Pane. Ma SOLO se esiste e parte da Ponte dell’Olio. Se non a me o a chi vorrebbe una ciclabile completa nel paese, almeno l’amministrazione spieghi ai commercianti di Ponte perché ha rinunciato al progetto."  FONTE  .
Il 01/08 la replica del Sindaco "Rileviamo le dichiarazioni dell'Ex-Vicesindaco relativamente al Bando GAL sulla sentieristica. Tralasciando alcuni errori contenuti nelle citate dichiarazioni, ai quali rettificheremo nelle opportune sedi, ci teniamo ad informare la cittadinanza che, essendo il processo decisionale non ancora concluso, nulla è già definito. Pertanto, certe affermazioni risultano alquanto inopportune e, vista l'origine, assolutamente tendenziose e strumentali alla sterile polemica di parte." che riceve il commento dell'ex-vicesindaco Trioli "Grazie. Sono ansioso conoscere quali errori sono contenuti nelle mie dichiarazioni e speranzoso in un ravvedimento sulla decisione presa".
Da allora tutto tace... tranne il dato fornito oggi da Libertà: 120.000 presenze sui percorsi dei 18 cammini; 600.000 presenze nei luoghi dei Castelli di Parma e Piacenza (l'80% stranieri).

Post scritto il 12/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Conferire la plastica assieme alle lattine è vantaggioso...

21838plasticaebarattolameAlcuni comuni piacentini raccolgono la plastica e i barattoli/lattine in un'unica campana stradale. Sono i comuni di: Alta Val Tidone, Bettola, Bobbio, Borgonovo, Caorso, Carpaneto, Cortemaggiore, Fiorenzuola, Gropparello, Piacenza, Pianello, Podenzano, San Giorgio, San Pietro in Cerro, Travo, Ziano (nella foto i cassonetti di Carpaneto).
Il CONAI, nelle Linee guida per il riciclo della plastica, indica come miglior pratica ambientale la raccolta degli imballaggi in plastica assieme a quelli in metallo e la separazione dei due materiali in un secondo tempo.
Se questo sistema venisse adottato anche a Ponte, si potrebbero risparmiare i costi di noleggio e di svuotamento delle campane ora dedicate alla raccolta delle lattine. Ma il maggior vantaggio sarebbe organizzativo: noi cittadini non dovremmo più tener separati i due rifiuti e avremmo più facilità a conferire in quanto le campane della plastica sono più numerose di quelle in cui oggi si possono conferire le lattine. Confido che l'Assessore competente accolga e approfondisca questa segnalazione a beneficio del portafoglio dei cittadini pontolliesi.

Post scritto il 10/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Studio di consulenza del lavoro con sede a Pontedell’olio e a Piacenza, ricerca impiegato/a amministrativo/a

5359offlavLo “Studio Associato Tedeschi e Merli” (con sede a Piacenza in Via Gorra 55/A e filiale a Ponte dell’Olio in Via Via V.Veneto 152), ricerca impiegato/a amministrativo/a. La persona scelta si occuperà dell’amministrazione e della gestione finanziaria dello studio. Sono richieste capacità di lavorare in team, precisione, capacità di analisi, doti organizzative, motivazione e flessibilità.
Non è richiesta esperienza.
Chi fosse interessato può inviare curriculum vitae alla seguente mail: ilaria.merli@studiotedeschimerli.it .

Post scritto il 08/08/19 da Marino


 👓 Leggi tutto...  
                         

Faccia tosta

Che Ireti (Iren) mandi le bollette dell'acqua all'ultimo momento ci può stare. Ma che poi addebiti la mora (sulla bolletta successiva), se hai pagato inevitabilmente con uno o due giorni di ritardo, mi sembra il colmo. Anche se si tratta solo di due centesimi...

Post scritto il 02/08/19 da Astutillo

👨
Davide L.   E non è la prima volta... 02/08/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         
 <<< 
Pagina 49 di 161
 >>>