PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004

Piscina: tariffe diverse tra residenti e non residenti

01/07/19 Marino

4510piscinascontoresidenti 4510piscinascontoresidentiIl tariffario 2019 della piscina, prevede alcune tariffe (gli abbonamenti) differenziate tra residenti nel comune di Ponte dell'Olio e non residenti nel Comune.
Mi sono chiesto: "se la piscina è un servizio pubblico, è legittimo discriminare la tariffa in base al comune di residenza?".
Le mie competenze in questo ambito sono scarse ma... per quel poco che so mi sembra che un servizio, se pubblico, debba essere fruibile alle stesse condizioni sia da chi risiede nel Comune, sia da chi risiede in qualsiasi altro comune italiano, ma anche da chiunque risieda in qualsiasi parte dell'Europa (secondo il principio comunitario della libera prestazione dei servizi e di non discriminazione).
Un altro motivo che dovrebbe suggerire un approfondimento è rappresentato dal principio giuridico di universalità che prevede che le prestazioni dei servizi pubblici debbano essere garantite a tutti, a prescindere dalla localizzazione, dalla fascia sociale e dal reddito.

👨
Fortunato   Un po’ come quando i cittadini di Piacenza con più di 65 anni viaggiavano gratuitamente sui bus urbani (e gli anziani residenti negli altri comuni, invece no). Però in quel caso il Comune pagava a Seta un corrispettivo a copertura di tale agevolazione... 02/07/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Viabilità è anche rispetto per i pedoni e per le categorie fragili

01/07/19 Marino

27391borgoautosumarciapiedi 27391borgoautosumarciapiediHo dovuto percorrere a piedi la parte nord di Via Veneto: nelle foto è quello che ho incontrato.
Si riuscirà mai a modificare il comportamento di chi, senza un minimo di attenzione per i pedoni, per gli anziani, per i disabili, per le mamme con le carrozzine, ecc. occupa con il proprio automezzo i maciapiedi di Via Veneto?
A mio parere non ci riusciranno le parole e nemmeno le contravvenzioni: una delle soluzioni efficaci è l'apposizione dei dissuasori di parcheggio (i paletti) come già fatto con successo nella parte centrale di Via Veneto. Mi auguro che gli amministratori, in particolare l'assessore Mizzi (urbanistica) e il consigliere Bisagni (sviluppo e potenziamento di reti stradali e viabilità ciclopedonale, mobilità e trasporto), siano sensibili a queste problematiche e trovino una soluzione efficace anche per la parte nord di Via Veneto.

👨
Ilfontanasso   Oppure ci passi di fianco in bici e gli fai la fiancata intera (quella sul lato marciapiede).
E che non si dica che oggi mancano i parcheggi a Ponte. Per la sola via veneto da nord a sud: parcheggio dei minatori, piazzale Dallavalle, piazza primo maggio, piazza Alpini, il parcheggio dietro la coop.
01/07/19
👨
Black&White   Marino,
io sono totalmente d’accordo con te, e ho già espresso il mio parere un paio di settimane fa in un altro post..
Se prevalesse l’idea di TOGLIERLI, i paletti, anziché AGGIUNGERLI dove ancora necessitano (come hai evidenziato molto bene tu), il borgo tornerà ad essere la "giungla" che era prima (e che, parzialmente, è tuttora).
Chi vivrà, vedrà.. 01/07/19
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

La "mafia" della informazione

30/06/19 Gianpiero

Adesso giùùù, tutti a trinciare giudizi su mafia, e commistione tra mafia e politica. Sta bene. Soprattutto a qualcuno: serve! A parte il fatto che nel caso degli ultimi ecclatanti episodi, non di mafia si tratti quanto di "ndrangheta" o di "camorra", che seppure possano avere quei comportamenti illeciti che prendono genericamente l'appellativo di "di stampo mafioso", in realtà con la "mafia vera", quella sicula per intenderci, poco o nulla hanno a che fare. Pur vero è però, che di comportamenti mafiosi (continuiamo pure, per semplicità, a chiamarli così) ce ne siano tanti e tanti altri, che magari rimangono molto celati o addirittura sembrano innoqui per il solo fatto che non finiscono con ammazzamenti. Vedasi soprattutto la mafia della informazione politica. Non è comportamento mafioso quello di mostrasi indipendente e poi nella realtà fornire una informazione miratamente dedita ad avvantaggiare una sola parte? O se vogliamo: tesa a danneggiare l'immagine di una sola parte, quella avversa ovviamente? Senza stare ad elogiare, e spero senza sollevare ilarità fuori posto, ricordo che gli uomini che credevano sinceramente nel "diritto mafioso" si definivano "uomini d'onore". Fuorilegge sì, spietati pure (quando lo ritenevano necessario), ma in fondo "onesti" secondo il loro "codice". Se una cosa era nera, dicevano fosse nera, se era bianca dicevano fosse bianca! Al più non dicevano nulla (è diventato famoso il "muuto sono"). Ora, invece, ci sono coloro che se una cosa è nera dicono sia bianca e viceversa, per ragioni di interesse politico. E a cosa serve loro questa disonestà politica? In primo luogo, di solito, a fare carriera nell'ambito professionale, poi ci sono quelli che mirano ad una eventuale carriera politica e allora farebbe loro molto comodo poter sciorinare un passato da "partigiano" della prima ora (per carità non confondiamoli con quei poveretti che hanno sofferto l'ultimo conflitto mondiale). Così ci ritroviamo dei giornalisti che, da semplici lettori di notizie al telegiornale, assurgono al ruolo di opinionisti di primo piano, senza conoscere magari la storia, la geografia o che differenza ci sia tra un miglio ed un miglio quadrato (e ci sono tanti esempi); così come altri giornalisti che vanno ad occupare posti di rilievo (magari anche direttore di quotidiano) dai quali promulgano sentenze e commenti di ogni genere, sempre a favore di una sola parte chiaramente, fingendosi indipendenti. Commenti e sentenze che danno la spinta politica verso l'alto, pur senza nemmeno sapere usare correttamente la ligua italiana, cosa che mi sembrerebbe fondamentale per chi scrive pubblicamente, considerato, fra l'altro, che trattasi di una vera e propria casta per far parte della quale è rigorosamente necessario essere laureati (immaginiamo un po' come sarà stata scritta la loro tesi di laurea, senza saper distinguere i tempi in un periodo?). Se non è comportamento disonesto questo? Ah, no, è vero! Si tratta di comportamento "politicamente corretto" (anche qui il corretto vale soltanto se riferito ad una sola parte, ovvio). Non è forse un comportamento di quelli da definire di stampo mafioso?


 👓 Leggi tutto...  
                         

La "Piscina" è un servizio pubblico: chi deve deliberare le tariffe?

30/06/19 Marino

La "Piscina comunale" rientra, senza dubbio alcuno, nella fattispecie di "servizio pubblico". Il D.Lgs.267/2000, all'art.112 recita infatti: "Gli enti locali, nell'ambito delle rispettive competenze, provvedono alla gestione dei servizi pubblici che abbiano per oggetto produzione di beni ed attività rivolte a realizzare fini sociali e a promuovere lo sviluppo economico e civile delle comunità locali"  FONTE 
A confermare quanto sopra, l'art.11 del Capitolato speciale della Piscina recita: "Il servizio oggetto della concessione è da considerarsi, a tutti gli effetti, «servizio pubblico»"  FONTE 
26811consfrazEssendo la Piscina comunale un servizio pubblico, mi sembra quindi di capire che le tariffe devono essere approvate dal Consiglio comunale. Infatti, l'art.117 del D.Lgs.267/2000, al comma 1 dispone: "Gli enti interessati approvano le tariffe dei servizi pubblici in misura tale da assicurare l'equilibrio economico-finanziario dell'investimento e della connessa gestione"; concetto ribadito al comma 2: "La tariffa costituisce il corrispettivo dei servizi pubblici; essa è determinata e adeguata ogni anno dai soggetti proprietari, attraverso contratti di programma di durata poliennale, nel rispetto del disciplinare e dello statuto conseguenti ai modelli organizzativi prescelti."  FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Musica classica

29/06/19 MattiaPascal

Complimenti ai giovani(ssimi) pianisti Francesco Bignami e Camilla Fochi per il bel concerto regalato ai pontolliesi stasera in San Giacomo. Nel quale hanno mostrato il talento e la capacità di cui sono dotati. Dalla comunità, un grazie e in bocca al lupo per la loro carriera. Con la speranza che questo sia il primo appuntamento di una lunga serie...


 👓 Leggi tutto...  
                         

Flussi elettorali

26/06/19 Amleto

Nelle comunali di giusto un mese fa, la presenza della lista Spinola avrà tolto (più) voti a Ratti o a Chiesa? Vai a saperlo...


 👓 Leggi tutto...  
                         

Piscina comunale: ogni anno servono ingenti somme per aprirla

26/06/19 Marino

4892piscina 4892piscinaOgni anno, per rendere fruibile l' "anziana" piscina comunale, il Comune (tutti noi, anche chi non la utilizza) deve spendere parecchi soldi. Per esempio, per rendere fruibile la Piscina per la stagione 2019, abbiamo speso quasi 20.000 € (vedi *). Per renderla fruibile nel 2018 abbiamo speso 25.000 € (vedi **). Per renderla fruibile nel 2017 abbiamo speso 41.000 € (vedi ***). Sono soldi che non vengono recuperati (le tariffe sono incassate dal gestore per la gestione ordinaria; ed il canone di concessione che il gestore paga al Comune non può certo compensare dette spese essendo di 100 €/anno). E' quindi da vedere con favore quanto aveva auspicato l'attuale sindaco Alessandro Chiesa sul suo blog: abbandonare l'attuale piscina, e realizzarne una nuova, coperta, ubicata nello spazio compreso tra lo stadio Cementirossi e il palazzetto dello sport  FONTE  , auspicio fatto proprio dal Programma elettorale di Chiesa, che, tra le "necessità di nuovi investimenti" cita anche la piscina comunale?

(* 2019) - fornitura e posa di n. 3 scalette in acciaio inox e di n. 1 rete maglia in polietilene € 1.643,95
- sistemazione vetroresina della vasca € 12.297,6‬0
- pulizia e smaltimento del materiale di cui sopra € 1.769
- realizzazione di una pista di accesso da utilizzare per attività di servizio ed in caso di emergenza € 732,00
- realizzazione del guado per accedere alla piscina € 3.538,00
(** 2018) - riparazione impianto di filtrazione € 542,00
- rifacimento guado € 4.148,00
- lavori di sistemazione della vetroresina € 6.807,60
- rimozione piante cadute, rimozione e posa nuova recinzione, realizzazione strada di attraversamento Torrente Nure, sostituzione porte interne, € 10.043,00
- incarico professionale per redigere un progetto di fattibilità tecnica ed economica dei Lavori di “RIQUALIFICAZIONE PISCINA COMUNALE" € 2.854,80
- manutenzione straordinaria della tubazione per l’irrigazione del prato € 502,64
(*** 2017) - lavori edili € 3.850,00
- sistemazione vetroresina € 9.638,00
- ulteriori interventi necessari alla sistemazione della vasca € 1.220,00
- posa di filtro a sabbia e lavorazioni ad esso complementari € 10.943,46
- posa di n. 10 SKIMMER, completi di collegamenti idraulici, e di 15 bocchette di mandata complete con collegamento ai tubi esistenti € 7.425,00
- opere edili € 4.950,00
- manutenzione straordinaria € 2.000,00
- ripristino della funzionalità dell’impianto € 902,80
(****) I valori sopra scritti sono IVA compresa, non escludo che nei tre anni manchino spese contenute in documenti che mi sono sfuggiti.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Piscina comunale: le nuove tariffe...

25/06/19 Marino

Sono state rese note le tariffe 2019 per l'utilizzo della Piscina comunale.
Il tariffario è stato  rendicontato (*) dal gestore e  condiviso (*)  dall'Amministrazione comunale.
Il più recente tariffario disponibile sul sito del Comune è del 2012.
Ho messo a confronto i due tariffari e, considerando che dal 2012 ad oggi l'indice di rivalutazione monetaria è del 4,2% , si constata che gli aumenti intervenuti nel periodo considerato sono ben superiori al 4,2%.
9644piscinalistino20122019 9644piscinalistino20122019916piscinalistino2019 916piscinalistino20192309piscinalistino2012 2309piscinalistino2012


PS: le informazioni che seguono non sono state verificate con documenti ma si basano su notizie che ho raccolto da fruitori della piscina che mi dicono che l'anno scorso 2018: l'ingresso feriale era 4,50 € mentre per il 2019 è stato concordato in 5,00 € +11% ;
il sabato e i festivi era 5,00 € mentre per il 2019 è stato concordato in 6,00 € +20% .

15202piscinaart8capitolato2019 15202piscinaart8capitolato2019(*)  Le parole "rendicontato" e "condiviso" hanno sostituito le parole originariamente scritte ("proposto" e "approvato") a seguito di autorevole richiesta di rettifica. Per comune conoscenza riporto l'art.8 del capitolato d'appalto.  


 👓 Leggi tutto...  
                         

La Regione Emilia-Romagna assume 1.296 lavoratori

24/06/19 Marino

15272offlavLe nuove assunzioni comprendono anche profili per l’Agenzia per il lavoro, per Arpae e per Er.Go, e già a partire da metà luglio saranno possibili le iscrizioni a sei concorsi pubblici per laureati. Una seconda tornata si avrà tra ottobre e novembre, con tre concorsi pubblici per diplomati. A dicembre 2019 sono previsti anche i concorsi per giovani laureati nel settore Agricoltura. Le prime assunzioni si perfezioneranno tra dicembre 2019 e gennaio 2020. Per saperne di più clicca qui  FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
                         

TARI: il confronto ti fa capire dove sei e dove potresti essere

23/06/19 Marino

5745tari2019 5745tari2019Libertà di oggi riporta autorevoli interventi che testimoniano come una corretta gestione dei rifiuti porta a risparmi sulla TARI "anche del 25%".
A Ponte dell'Olio il Sindaco ha assegnato la delega alle "politiche ambientali" all'assessore Daria Mizzi e sono fiducioso che l'impegno e le capacità dell'assessore permetteranno anche a noi Pontolliesi, tra un paio di anni, di testimoniare che la bolletta sarà più bassa del 25% rispetto a quella che abbiamo pagato quest'anno. Siccome è il confronto ti fa capire dove sei e dove invece potresti (dovresti) essere, e per essere consapevoli di cosa significhi essere ben amministrati, allego la tabella che mostra quanto paga di TARI nel 2019 una famiglia di due persone che abita in una abitazione di 120mq a Pontedellolio ( 226 €/anno  FONTE ) piuttosto che a Podenzano ( 102 €/anno  FONTE ).


 👓 Leggi tutto...  
                         
 <<< 
Pagina 124 di 344
 >>> 
Privacy Policy e Disclaimer