Ponte dell'Olio

28/04/16
Marino
1350

Albo beneficiari di provvidenze di natura economica

Il documento in cui sono riportati i contributi, le sovvenzioni, i crediti, i sussidi e i benefici di natura economica erogati dall'Amministrazione comunale nell'anno 2015 (così come prescritto dall'Art. 1, DPR 118/2000) è consultabile a questo link  FONTE  . Ne abbiamo già parlato qui  FONTE  e qui  FONTE .
La somma erogata nel 2015 ammonta a € 37.877.
La somma erogata nel 2014 ammonta a € 35.677.


 👓 Leggi tutto...  
  
26/04/16
MattiaPascal
1349

Citazione pontolliese

Presentato oggi a Palazzo Galli il libro "Felice Trabacchi. Vita civile e politica" di Mauro Molinaroli, edito da Scritture. Che oltre a ricordare l'ex sindaco di Piacenza (dal '75 all''80), ricostruisce anche le vicende della città dal dopoguerra ai primi anni '90.
Un capitolo del libro è dedicato allo scontro che ci fu negli anni '80 fra l'allora procuratore della Repubblica Angelo Milana da una parte e il mondo politico e l'avvocatura dall'altra. Con questi ultimi che contestavano indagini e metodi del primo.
Lo scontro finì col trasferimento (per incompatibilità ambientale) di Milana a Trieste, deciso dal Csm.

Qui entro in presa diretta col libro, dove a pag. 107 si legge:
Anziché accettare il trasferimento, Angelo Milana annuncia nel corso di una riunione presso un Circolo privato piacentino a Pontedellolio l'interruzione della propria carriera con alcuni mesi d'anticipo sulla data prevista per la pensione e di essersi appellato alla Corte Europea contro i provvedimenti assunti dal ministro Martinazzoli e dal Csm. Dice al giornalista di Libertà, di non riconoscersi più "nel modo attuale di amministrare la Giustizia, perché a mio parere sono venute a mancare le basi per l'esercizio delle funzioni giurisdizionali".
Con questa conferenza pubblica finisce una stagione molto amara e gonfia di tensioni e rancori per la comunità piacentina in cui tutti hanno perduto qualcosa.

E' il risvolto pontolliese che mi ha spinto a scrivere questo post...


 👓 Leggi tutto...  
  
25/04/16
Marino
1348

Fusione e Ufficio postale

Nell'incontro del 21/4 organizzato da Futuro Valnure, l'ospite tecnico ha evidenziato tra le criticità il servizio postale. E più precisamente il rischio che possa venir meno l'apertura per tutti i giorni della settimana degli uffici postali in entrambe le frazioni (Ponte e Vigolzone) del nuovo comune.
La mia memoria è andata ai tempi in cui vi erano gli uffici postali nelle frazioni di Carmiano, di Villò, di Biana per arrivare ad oggi con un solo ufficio postale per ogni comune. Dopo aver fatto qualche ricerca sull'argomento, ho capito che l'eventualità di apertura a giorni alterni non si può escludere.
Ecco cosa dice il contratto di servizio relativamente ai "punti di accesso alla rete postale".
Il criterio guida per la distribuzione degli uffici postali è costituito dalla distanza massima di accessibilità al servizio, espressa in km percorsi dall'utente per recarsi al presidio più vicino.
Il fornitore del servizio universale assicura un punto di accesso
- entro la distanza massima di 3 km dal luogo di residenza per il 75% della popolazione;
- entro la distanza massima di 5 km dal luogo di residenza per il 92,5% della popolazione;
- entro la distanza massima di 6 km dal luogo di residenza per il 97,5% della popolazione.
E' prescritta inoltre l’operatività di “almeno un ufficio postale nel 96% dei Comuni italiani” e, nei Comuni con un unico presidio postale, in cui non è consentita la soppressione di uffici, si impone un’apertura al pubblico degli uffici non inferiore a tre giorni e a diciotto ore settimanali.
👨
Mario   Ma la posta a cosa serve? Personalmente è da più di un lustro che non metto il piede in un ufficio postale. Le bollette sono domiciliare in banca , le lettere sono state sostituite dalle mail e le raccomandate dalla posta certificata. L'ufficio postale è diventato un ufficio inutile tanto vale sopprimerlo. 25/04/16
👨
Tafazzi   Visto che alle Poste pare non sia mai accaduto ciò che si è visto in Etruria o a Vicenza, magari c'è chi rimpiange di non aver fatto il contrario di Mario... 26/04/16
👨👨


 👓 Leggi tutto...  
  
25/04/16
Marino
1347

PonteVigo: Comune sparso

Se Ponte e Vigolzone saranno fusi tra loro, il nuovo comune diventerà un "comune sparso" e cioè un comune la cui denominazione è diversa da quella della frazione in cui ha sede l'ente locale  FONTE .
Il "comune sparso" ha la caratteristica di essere formato solo da frazioni.
Abiteremo quindi nel Comune di PonteVigo (o come si deciderà di chiamarlo): chi in frazione Veggiola, chi in frazione Chiulano, chi in frazione Ponte dell'Olio, chi in frazione Vigolzone, chi in frazione Albrona, ecc. ecc.


 👓 Leggi tutto...  
  
25/04/16
Marino
1346

Proposte di legge di iniziativa popolare

783180869youPresso l'Ufficio Anagrafe del Comune, dalle 08.30 alle 12.30 di tutti i giorni feriali, puoi firmare per le proposte di legge di iniziativa popolare:
- Misure urgenti per la massima tutela del domicilio e per la difesa legittima
- Carta dei diritti universali del lavoro
- Nuovo Statuto di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori.
E per i quesiti referendari per l'abrogazione:
- del lavoro accessorio (voucher)
- delle norme che limitano la responsabilità solidale negli appalti
- delle norme che limitano le sanzioni e il reintegro in caso di licenziamenti illegittimo.
👨
La vedova scaltra   Oh Signore, vi prego, lasciatemi vedere il nostro Parlamento prendere sul serio e approvare una proposta di legge di iniziativa popolare. Poi raccoglietemi pure in cielo accanto all'anima benedetta del mio povero marito... 26/04/16
👨


 👓 Leggi tutto...  
  
24/04/16
MattiaPascal
1345

Italia libera

Come strillone segnalo che "Libertà" di oggi dedica un ampio servizio (per la penna di Nadia Plucani) alla cerimonia svoltasi ieri mattina nella sala consiliare di Ponte, per ricordare la festa del 25 aprile. Con la presenza del prefetto Anna Palombi e dei sindaci dei comuni interessati. Che ha visto la consegna della medaglia della Liberazione (istituita quest'anno dal ministero della Difesa) a 13 partigiani della Valnure e della Valchero. Fra loro, due pontolliesi (complimenti per il meritato riconoscimento): Luigi Romani e Mario Rossi.
Ricerche storiche sui partigiani locali sono state presentate da Stefano Pronti (nella veste di presidente dell'Anpi) e dai ragazzi delle terze medie di Ponte.


 👓 Leggi tutto...  
  
24/04/16
Marino
1344

Indennità mensile assessori comunali

Sempre riferendomi alla pronuncia della Corte dei Conti, ho calcolato l'indennità mensile spettante agli assessori. Oggi questa indennità è stata fissata dalle due amministrazioni in: - Ponte 239,6 € - Vigolzone 249,7 €; ma poteva essere legittimamente definita in (2169,12 ind.sindaco 3-5000 abitanti L.119/2000 - 10% L.56/2014 -10% D.L.210/2015) x 15% coefficiente L.119/2000 = 263,6 €. Quando saremo fusi in un unico comune, a causa del venir meno della riduzione prevista dal D.L.210/2015, e a causa della nuova dimensione demografica, l'indennità degli assessori passerà a: (2788,87 ind.sindaco 5-10000 abitanti L.119/2000 - 10% L.56/2014) x 45% coefficiente L.119/2000 = 1.130 € (più del quadruplo rispetto ad oggi).
👨
Cetto la qualunque   E allora piatto ricco mi ci ficco: quasi quasi mi trasferisco da voi... 24/04/16
👨


 👓 Leggi tutto...  
  
23/04/16
Marino
1343

Gettoni di presenza consiglieri comunali

A mio parere stanno girando informazioni errate relativamente al valore del gettone di presenza spettante ai nostri amministratori. I nostri amministratori (di Ponte e di Vigolzone) hanno deliberato:
Ponte: 7,32 € a seduta (delibera 10 del 21/03/2016)
Vigolzone: 8,80 € a seduta (delibera 4 del 22/2/2016).
Però...
A fine 2015 la Corte dei Conti ha fatto chiarezza sulle modalità di calcolo di tali indennità stabilendo che per il calcolo dell'invarianza della spesa disposto dall’art. 1, comma 136, della Legge n. 56/2014, si deve fare riferimento all’indennità massima teorica prevista dal DM 119/2000, applicando la riduzione del 10% ex art. 1, comma 54, della Legge n. 266/2005. Successivamente a questa pronuncia è stato emanato il D.L.210/2015 che ripristina una precedente riduzione del 10%.
Ciò significa che il calcolo dovrebbe essere questo: 18,08 L.119/2000 - 10% L.56/2014 -10% D.L.210/2015 = 14,64 €
I Consigli comunali avrebbero quindi potuto deliberare:
Ponte: 14,64 € anziché 7,32 € ... Vigolzone: 14,64 € anziché 8,80 €.

 Fonti: Deliberazione n. 208 del 21 dicembre 2015 della Corte dei Conti  FONTE .
Nota dell'ANCI  FONTE . Delibere dei due comuni  FONTE   FONTE  



 👓 Leggi tutto...  
  
23/04/16
Marino
1342

Rifiuti: incidere sulle scelte di ATERSIR si può... ma bisogna essere "presenti con competenza"

Libertà di oggi segnala alcuni interventi fatti ieri dai rappresentanti dei comuni di Rottofreno, di Piacenza, di Podenzano, di Carpaneto e di Vigolzone, durante il Consiglio locale di ATERSIR:
- impegno a trovare soluzioni alla piaga dell'evasione della TARI che si ripercuote sui cittadini onesti
- premiare maggiormente i comuni virtuosi, per esempio quelli che hanno attivato i centri per il riuso o che hanno attivato progetti comunali di riduzione dei rifiuti
- dare più possibilità ai comuni di verificare i servizi resi da Iren (pesature, ecc.).
Ieri ho constatato di persona che se i sindaci partecipano, se sono presenti e con competenza portano in consiglio i bisogni delle proprie comunità, ATERSIR ascolta e accetta i suggerimenti.
In merito alla gara per il Servizio idrico, il giornalista ha ottimamente sintetizzato uno degli interventi del sindaco di Rottofreno: "Annuncio già da ora un atteggiamento belligerante e battagliero su qualsiasi scelta che non passi da questo consiglio".
Dal 1 gennaio 2015 a oggi si sono tenuti 9 Consigli di ATERSIR.
L'Amministrazione Copelli ha partecipato a un solo Consiglio (1 su 9).
L'Amministrazione Rolleri ha partecipato a tutti i Consigli (9 su 9).199332272501ok
 FONTE 
Poter contare sulla maturità civica degli amministratori vigolzonesi è un bollino di merito che io metto dalla parte del SI alla fusione.
👨
Don Chisciotte   A questo punto, non ci resta che sperare in Alessandro Chiesa. A mani nude, solo contro tutti. Chissà se si tratta di battersi coi mulini a vento anche stavolta... 24/04/16
👨
Lao(p)oonte   Sul Sole 24 Ore di ieri si consigliava la lettura di un libro ormai introvabile, "La nobiltà della sconfitta" di Ivan Morris. Magari (in vista del referendum) potrebbe fare al caso nostro... 24/04/16
👨
Luca   Pontevigo, un nuovo comune, un grande comune!! Per contare di più, per vivere meglio !! Largo ai giovani, evvivia il nuovo che avanza!!! 24/04/16
👨👨👨


 👓 Leggi tutto...  
  
23/04/16
Marino
1341

Fusione e municipi

Nella riunione del 21/4 l'ospite tecnico ha portato la propria esperienza relativamente ai Consigli di Municipio e, per fare una mia sintesi del suo intervento, li ha "stroncati".
I consiglieri del municipio non hanno indennità e hanno solo potere propositivo e consultivo per cui, quando i cittadini hanno capito il loro (ininfluente) ruolo, dopo qualche tornata diventa perfino improbo trovare chi voglia accettare l'incarico.
La mia personale opinione (in corso di maturazione, quindi modificabile a fronte di argomentazioni) è che i Consigli di Municipio potrebbero essere un ottimo strumento partecipativo ma che in pratica essi sono percepiti come una carota per far sembrare che le frazioni (perché così saranno chiamati i nuclei abitati diversi da quello in cui avrà sede istituzionale il Comune) abbiano ancora un minimo di sovranità.
E' una situazione che ognuno di noi può ritenere come ininfluente sulla propria vita e considerarla marginale nella propria valutazione, importante però è saperlo prima per non cadere dal pero tra qualche anno.


 👓 Leggi tutto...  
  
 ⏪ 
Pagina 254 di 382
 ⏩ 
Privacy Policy e Disclaimer