PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004

Baratto amministrativo: una mozione in Consiglio

27/01/16 Marino

4255barattoIl 2 febbraio prossimo il Consiglio comunale dovrà esprimersi sulla proposta del Gruppo Tradizioni e sviluppo di introdurre il "Baratto amministrativo" previsto dalla Legge numero 164/2014 (qui la mozione  LINK ).
A Caminata l'hanno già introdotto, Castell'Arquato ci sta lavorando così come sta facendo Castel San Giovanni.
Oggi Libertà scrive così: "I castellani che faticano a regolare i loro conti con le casse comunali, perché in arretrato con il pagamento di Imu, addizionale rpef e quant’altro, potranno chiedere di “barattare” il loro debito impegnandosi in lavori socialmente utili. E’ la novità allo studio della giunta comunale che permetterà entro i prossimi mesi di introdurre a Castelsangiovanni la piccola rivoluzione del baratto amministrativo. In pratica le famiglie più indigenti, che faticano a pagare le imposte comunali, potranno chiedere di sdebitarsi (fino ad un tetto massimo che sarà fissato da un ’ apposito regolamento) prestando qualche ora del proprio tempo nello sfalcio del verde, nella pulizia delle strade, nei piccoli lavoretti di manutenzione agli edifici pubblici.".
Ne abbiamo parlato qui  LINK 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Fabio Callegari presidente della associazione Vespero

26/01/16 Marino

9654dsc06573 9654dsc06573Girovagando per il web sono arrivato sul sito www.wespero.eu e con sorpresa ho appreso che il nostro consigliere comunale Fabio Callegari ne è il presidente.
Sul sito si legge che Vespero si pone l'obiettivo di contribuire a coltivare il sogno di una civiltà fondata sulla accettazione consapevole della personale libertà e della personale responsabilità, fondandosi "su principi di libertà individuale ed economica, governo limitato e responsabilità individuale".

 FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Consiglio comunale martedì 2 febbraio 2016 ore 21.00

26/01/16 Marino

27024logocomuneOrdine del giorno:
1. Lettura ed approvazione verbali della seduta precedente;
2. Comunicazioni del Sindaco;
3. Approvazione Documento Unico di Programmazione 2016/2018 – presa d’atto;
4. Regolamento comunale per concessione di benefici economici ad Associazioni ed organismi del sociale e del volontariato. Adozione;
5. Mozione presentata dal Gruppo consiliare Tradizione e Sviluppo ad oggetto:”Introduzione del C.D. ”baratto amministrativo”;
6. Mozione presentata dal Gruppo consiliare Tradizione e Sviluppo ad oggetto. “Incentivazione all’adozione dei cani in carico al Comune di Ponte dell’Olio e collocati presso il convenzionato canile sito nel Comune di Castell’Arquato”;
7. Interpellanza a risposta scritta presentata dal Consigliere Callegari Fabio ad oggetto: “G.A.L.”.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Amministrazione: stranieri e integrazione

25/01/16 Marino

30034dubbio 30034dubbioA Ponte (4.805 residenti) risiedono 420 stranieri.
A Calendasco (2.519 residenti) risiedono 245 stranieri.
In entrambi i comuni un residente su dieci è straniero.
Gli Amministratori del comune di Calendasco hanno sentito il bisogno di suggerire alle donne straniere di partecipare ad un Corso gratuito di italiano  FONTE .


 👓 Leggi tutto...  
                         

Il Ponte online

25/01/16 Marino

27152cropped-Testata-blog1 27152cropped-Testata-blog1Sul sito dell'Oratorio Parrocchiale  LINK  vengono riportati gli appuntamenti della comunità cattolica pontolliese. Un'agenda sempre aggiornata che rende più facile partecipare alla vita della parrocchia.
E' di ieri la pubblicazione di un post  FONTE  nel quale viene segnalata la disponibilità online dei numeri de Il Ponte pubblicati negli ultimi sette anni.
Il prodotto online è di qualità eccellente, facilmente consultabile, con la possibilità di fare ricerche all'interno di ogni numero (Ctrl+F). So per esperienza che per raggiungere questo risultato, c'è voluto molto lavoro. Grazie quindi a chi ha voluto donare alla collettività questo ulteriore moderno strumento. E' un pezzo della nostra storia che, nei prossimi giorni, pian piano, mi rileggerò.

👨
Matusalemme   Benvenuta la disponibilità del "Ponte" sul web: speriamo che la lodevole iniziativa si estenda (se possibile) alle annate dal '71 al 2008. Infatti più i numeri sono vecchi, tantopiù sono belli e preziosi. Anche se il loro fascino su carta risulta imbattibile... 26/01/16
👨
San Tommaso   Chissà se la Biblioteca ha l'intera collezione del "Ponte". Dato che le pubblicazioni locali sono forse le più importanti da conservare (se non noi, chi altri?), speriamo di sì... 27/01/16
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

FOIA Freedom of Information Acts

24/01/16 Marino

La Legge 124/2015 dispone che sia introdotto il "riconoscimento della libertà di informazione attraverso il diritto di accesso, anche per via telematica, di chiunque, indipendentemente dalla titolarità di situazioni giuridicamente rilevanti, ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni ... al fine di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche" (art.7 c.1/h  FONTE ).
A seguito di questa Legge, in questi giorni il Governo ha approvato il decreto attuativo e così, finalmente, anche l'Italia avrà il Freedom of Information Act (FOIA)(atto per la libertà di informazione) e si avvicinerà ai paesi civili.
Sono ansioso di leggere e studiare il decreto attuativo non appena verrà pubblicato.

Il FOIA è un diritto universale, che è alle fondamenta della libertà di espressione perché è il presupposto di una piena partecipazione come cittadini alla vita democratica. Il diritto di accesso all’informazione è regolato da norme conosciute internazionalmente come “Freedom of Information Acts” (FOIA). In base ad esse la pubblica amministrazione ha obblighi di informazione, pubblicazione e trasparenza e i cittadini hanno diritto a chiedere ogni tipo di informazione prodotta e posseduta dalle amministrazioni che non contrastino con la sicurezza nazionale o la privacy. La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha riconosciuto l’accesso alle informazioni detenute dai governi come diritto.
Il FOIA dovrebbe rispettare le seguenti condizioni  FONTE :
1. il diritto di accesso deve essere previsto per chiunque, senza obbligo di motivazione (eliminando le restrizioni previste dalla Legge n. 241/1990)
2. devono poter essere oggetto dell’accesso tutti i documenti, gli atti, le informazioni e i dati formati, detenuti o comunque in possesso di un soggetto pubblico
3. deve applicarsi non solo alle Amministrazioni ma anche alle società partecipate e ai gestori di servizi pubblici
4. le risposte delle Amministrazioni devono essere rapide (max 30 gg)
5. le eccezioni all’accesso devono essere chiare e tassative
6. l’accesso a documenti informatici deve essere gratuito
7. nel caso di atti e documenti analogici, può essere richiesto solo il costo effettivo di riproduzione e di eventuale spedizione
8. quando un’informazione è stata oggetto di almeno tre distinte richieste di accesso, l’amministrazione deve pubblicare l’informazione nella sezione “Amministrazione Trasparente”
9. in caso di accesso negato, i rimedi giudiziari e stragiudiziali devono essere veloci e non onerosi per il richiedente
10. deve prevedere sanzioni in caso di accesso illegittimamente negato.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Valute

23/01/16 MattiaPascal

Avete ancora lire in casa e volevate cambiarle in euro? Mettetevi il cuore in pace. Un comunicato della Banca d'Italia (di cui dà notizia Gianni Trovati sul "Sole 24 Ore" di oggi) ha chiuso lo spiraglio aperto lo scorso autunno da una sentenza della Corte Costituzionale. Che aveva dichiarato l'illegittimità della chiusura anticipata del cambio, decretata da un giorno all'altro dal governo Monti nel dicembre 2011.
Ora arrivano le modalità applicative della sentenza. Stabilite (con manica stretta) da Bankitalia. Solo chi aveva presentato formale istanza di cambio entro il 28 febbraio 2012 (l'originale scadenza prevista dalla prescrizione decennale), ricevendone l'allora ovvio diniego per il decreto Monti, potrà avere il cambio ora.
Per la cronaca, le lire non cambiate e rimaste nascoste in qualche cassetto (per affezione, collezionismo o in attesa di cambiarle all'ultimo momento) sono pari a un valore di 1,2 mld di euro...

👨
Trilussa   In media, sono più o meno 40mila lire a testa... 24/01/16
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Multe

23/01/16 MattiaPascal

Gettare un mozzicone di sigaretta per strada può costare molto caro. Grazie al decreto legge sulla Green Economy pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 gennaio scorso, scatterà una nuova sanzione verso i cittadini "beccati" in flagranza a gettare a terra mozziconi di sigaretta, ma non solo. L'articolo 40 della legge che entrerà ufficialmente in vigore il prossimo 2 febbraio, punisce non solo l'abbandono degli scarti da prodotti da fumo, come vengono definiti dalla normativa, ma anche la dispersione al suolo di rifiuti di piccole dimensioni come scontrini, fazzoletti di carta e gomme da masticare. Infrangere il divieto potrà costare carissimo alle tasche dei trasgressori: una sigaretta gettata con incuranza può costare fino a 300 euro.

(così scrive "Libertà" di giovedì 21 gennaio, a pag. 16)


 👓 Leggi tutto...  
                         

Decoro urbano

22/01/16 Marino

Evidenzio una segnalazione pubblicata ieri sulla piattaforma Decoro Urbano.
"In mancanza di un luogo d'aggregazione strutturato all'aperto, i pensionati di Ponte si sono portati le seggiole da casa e si ritrovano qui. Credo che con poco sforzo, il Comune potrebbe sistemare meglio la zona con qualche alberello, aiuola, tavoli e panchine per renderla un po' più decente. Anche in segno di rispetto di chi ha dato tanto al paese.Giuseppe Alberici"  FONTE .
I bisogni di aggregazione degli anziani ci sono e si esprimono anche nella ricerca di "un tranquillo posto all'ombra". Se una collettività non ha la lungimiranza per predisporre questi luoghi è inevitabile che essi vengano "creati fai-da-te". Mi auguro che l'Amministrazione Copelli accolga il cortese suggerimento.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Biblioteca: così a Lugagnano

22/01/16 Marino

Domani a Lugagnano, presso la Biblioteca comunale, si terrà il primo incontro dell'anno 2016 del Gruppo di lettura. I libri della biblioteca di Lugagnano sono inseriti nel Catalogo del Polo Bibliotecario Piacentino OPAC  LINK  e quindi i lugagnanesi, di fatto, hanno a disposizione una biblioteca grande come la somma di tutte le biblioteche che partecipano ad OPAC.
10745libri
Dal sito del Comune di Lugagnano: "Chiunque può partecipare ed incontrarsi in questo spazio per confrontarsi, leggere ad alta voce, condividere e scambiarsi idee sulle nostre letture preferite." "Leggere, in fondo, non vuol dire altro che creare un piccolo giardino all'interno della nostra memoria. Ogni bel libro porta qualche elemento, un'aiuola, un viale, una panchina sulla quale riposarsi quando si è stanchi. Anno dopo anno, lettura dopo lettura, il giardino si trasforma in parco e, in questo parco, può capitare di trovarci qualcun altro. (S. Tamaro)".


 👓 Leggi tutto...  
                         
 <<< 
Pagina 229 di 342
 >>> 
Privacy Policy e Disclaimer