PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004
 Pandemia: clicca qui per le info ufficiali 
Privacy Policy

Tariffazione puntuale ancora posticipata: chi ci rifonderà?

27801giovani 27801giovani🕒 Nel Consiglio del 27/12/2019, l'assessore Valla comunica l’introduzione della tariffazione puntuale dei rifiuti dal 1 gennaio 2021 e ci informa che "a regime la previsione è quella di avere una riduzione del 30 per cento della tariffa … abbiamo calcolato circa 220mila euro di TARI in meno quando verrà applicata la tariffazione a corrispettivo."
🕞 Il 30/09/2020 la Giunta sposta la data di introduzione della tariffazione puntuale al 01 luglio 2021: “Il servizio rifiuti, a decorrere dal secondo semestre dell'anno 2021, vedrà la trasformazione dall’attuale sistema misto a quello di Tariffazione puntuale”.
🕗 Dalle parole pronunciate dal Sindaco nel Consiglio comunale del 26/02/2021 apprendiamo che l’introduzione della tariffazione puntuale è ancora posticipata: “Noi ci auguriamo che possa essere l'anno buono il 2022, alla peggio, ma voglio essere pessimista, l’uno gennaio 2023, ma contiamo che già il 2022 possa vedere un pochettino qualche trasformazione“.
Se così avverrà, chi ci rifonderà l’ingente penalizzazione causata dai due anni di posticipo (440.000 euro) ?

Post scritto il 04/03/21 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale allaprossimaproroga

👨
Marco   A proposito della tariffazione puntuale dei rifiuti, il Sindaco nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale (26/02/21), parla di posticipo dell’entrata in vigore della stessa. Adduce una serie di motivazioni, sulle quali entreremo in merito in un futuro prossimo, per chi fosse interessato ad ascoltare siamo attorno al 20’24" del file che si trova su Youtube.
Quello che mi preme far presente in questa sede, sono le parole che scrisse nell’ambito di una precedente discussione circa il piano finanziario sui rifiuti per il nostro Comune riguardante l’anno 2020. Allorchè si parlava di aumento di detto piano finanziario rispetto a quello dell’anno 2019, scrisse che a contenere gli aumenti avrebbero contribuito diversi fattori, uno dei quali il ribasso con il quale veniva aggiudicata la gara provinciale per la gestione del ciclo dei rifiuti. Nel passaggio del Consiglio Comunale sopra richiamato, ci spiega che la tariffazione puntuale ritarderà di 2 anni, 2 ANNI, perché le procedure di gara non sono terminate (diciamolo chiaramente, pende un ricorso contro l’aggiudicazione). Quindi, di che ribasso parlava mesi fa, quando a tutt’oggi lui stesso riferisce che NON vi è un’aggiudicazione di gara?
L’argomento rifiuti evidentemente non è ostico solo per noi comuni cittadini, che tutto sommato ci sta, ma evidentemente anche per i nostri rappresentanti.
Alla Signora che al tempo di quell’intervento del Sindaco si spellò le mani sui social per la puntuale precisazione, consiglierei un attimo in più di prudenza, perchè questo potrebbe non essere l’unico scivolone dei nostri.
Saluti a tutti.
Marco Boselli 05/03/21
👨
Godot   A proposito di proroghe e rinvii: fra mercato libero dell’energia (in Italia) e tariffa puntuale (a Ponte) è una bella gara... 06/03/21
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Attendiamo fiduciosi

15494aspgod 15494aspgodE’ da qualche anno che PonteWeb sensibilizza l’Amministrazione comunale di turno sull’opportunità di adottare la tariffazione puntuale dei rifiuti.
Oggi sappiamo, dalle stime fatte dall’Assessore al Bilancio, che il passaggio a tariffazione puntuale farà diminuire la TARI almeno del 30% (la TARI passerà da 740.000 €/anno a 520.000 €/anno = -220.000 €/anno).
Sono tanti soldi che noi cittadini paghiamo, ma che non pagheremo più quando finalmente verranno attuate le scelte che hanno già fatto le amministrazioni dei Comuni di: San Giorgio (dal 2014), Podenzano (dal 2016), Cortemaggiore (dal 2018), San Pietro in Cerro (dal 2018) , Carpaneto (dal 2019) e, da ultimo, Sarmato che dal 01/01/2021 è anch’esso in regime di tariffazione puntuale.
Attendiamo fiduciosi, e nel frattempo, paghiamo !

Post scritto il 18/01/21 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale

👨
Om50c   La raccolta puntuale richiede più tempo, più mezzi e personale, come può costare meno? Anni fa la raccolta era puntuale, si passò ai cassonetti per ridurre i costi e ottimizzare il servizio, ora ci dicono l’esatto contrario. Già ora differenzio tutto ciò che è differenziabile, la raccolta puntuale non può portarmi a diminuire la quantità di rifiuti che produco. Forse il problema dei costi non è dato dal modo di raccolta ma dall’educazione dei cittadini. Sarebbe molto più utile ampliare gli orari di apertura del centro di raccolta, forse la gente potrebbe servirsene anziché lasciare di tutto nei cassonetti. Ora è sempre chiuso, gli orari non sono esposti, alla fine è più comodo andare a Piacenza... La raccolta puntuale è una scocciatura in quanto devi rispettare degli orari per esporre e ritirare il bidone, devi tenerlo in casa, devi pulirlo spesso se no puzza ed è poco igienico. Io ho una seconda casa nel comune di Ponte. Non essendo residente, se dovessi esporre il bidone in un giorno feriale per lo svuotamento dovrei recarmici apposta prendendo ferie dal lavoro? 22/01/21
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

TARI: buone notizie dal Municipio

19432zeroeuroIl Sindaco e l' Assessore al bilancio, con una nota pubblicata sul sito istituzionale del Comune  FONTE  , ci informano che le tariffe TARI non aggraveranno di 1 euro il carico tributario su famiglie e attività pontolliesi.
Attualmente la TARI di competenza grava sui pontolliesi per 740.000 €/anno (Bilancio di previsione 2021).
Con l’avvio della tariffazione puntuale ed il successivo passaggio a corrispettivo, gli Amministratori comunali hanno previsto una riduzione di “almeno” il 30%, che corrisponde a 220.000 €/anno, per cui nel prossimo Bilancio di previsione dovremmo iniziare a vedere che la TARI da 740.000 €/anno si ridurrà fino ad “almeno” 520.000 €/anno.
L’impegno di ogni pontolliese deve essere volto a perseguire questo importante risultato applicando scrupolosamente le indicazioni organizzative che verranno date dagli Amministratori.
Faremo un favore al nostro portafoglio ma un favore ancora più importante lo faremo all’ambiente e alle generazioni future.

Post scritto il 09/01/21 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale pressionefiscale

👨
Avvocato del diavolo   Egregio direttore, vorrei avere delucidazioni sulla raccolta della frazione indifferenziata. L’altra mattina, 7 gennaio, ho assistito allo svuotamento del mio contenitore da parte del personale preposto. Mi sarei aspettato che fosse eseguita una lettura del mio codice, visto che, mi pare, con il regolamento vigente si paga una tariffa fino a 18 prelievi e dopo il diciottesimo tale tariffa aumenta proporzionalmente. Ebbene nessuna lettura di alcun genere. Modalità: prelievo bidone, rovesciamento del contenuto nel cassone del mezzo, fine operazione. Ora sono a porre a Iren la seguente domanda: come si fa a stabilire se il sottoscritto, in un anno, ha usufruito di meno o di più di 18 ritiri? Mi è sfuggito qualche sistema di conteggio a bordo del mezzo? (da "Libertà" di sabato 9 gennaio, lettera di Stefano Troglio da Carpaneto) 09/01/21
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

L’amministratore pubblico parla con gli atti

25845taripef2020su2019 25845taripef2020su2019Il Bilancio di previsione 2019 prevedeva 740.000 €/anno di entrate ricorrenti TARI (Tassa Rifiuti), valore confermato per il triennio 2021-2023 nel Bilancio di previsione approvato il 18/12/2020.
Semberebbe quindi che nel triennio non sia prevista alcuna riduzione della TARI.
Ma questo è strano; tutti ricordiamo le parole che disse, durante il Consiglio del 27/12/2019, l’assessore al Bilancio Gabriele Valla, annunciando l’avvio della tariffazione puntuale dal 2021: "a regime la previsione è quella di avere una riduzione del 30 per cento della tariffa … abbiamo calcolato circa 220mila euro di TARI in meno quando verrà applicata la tariffazione a corrispettivo".
Quindi, se non nel 2021, almeno dal 2023 il valore che l’Assessore avrebbe dovuto prevedere a Bilancio avrebbe dovuto tendere a 520.000 €/anno.
Ma perché non lo ha fatto ?
Una motivazione potrebbe essere in queste parole pronunciate dall’Assessore nel recente Consiglio del 18/12/2020: “Sulla TARI abbiamo applicato il valore ... storico ... perché siamo in attesa, dal momento della redazione del bilancio, e ancora oggi penso che sia ancora in corso la redazione del piano finanziario del gestore, quindi sia ancora in corso di approvazione, di conseguenza abbiamo inserito il valore che storicamente era a bilancio”  FONTE_YOUTUBE .
Quando abbiamo ascoltate queste parole ci siamo però stupiti !
Sapevamo infatti che non solo il Piano finanziario del gestore era già stato redatto, ma che l’11/12/2020 si era già arrivati all’approvazione del Piano finanziario comprendente anche i costi del Comune  FONTE_PDF 
Per cercare di capire di più sull’accaduto, abbiamo analizzato il PEF di Pontedell’Olio confrontandolo con i PEF degli altri Comuni rilevando ciò che è rappresentato nella tabella allegata: un forte aumento, non in linea con gli aumenti degli altri comuni.
Non solo nel 2020 il nostro PEF non è diminuito ma al contrario esso risulta aumentato del 12,38% (e siccome nel prossimo triennio occorrerà recuperare tale aumento riferito al 2020, in detto triennio l’aumento delle tariffe TARI, in assenza di novità, dovrebbe essere del 16,5%).
Non vogliamo entrare nelle motivazioni che hanno originato l’informazione data ai Consiglieri e ai cittadini, ma, ora che i dati sono di dominio pubblico, riteniamo che qualcuno, con fini positivi, dovrebbe dare dettagliata spiegazione in merito all’aumento che Ponte ha subito nel 2020, aumento decisamente anomalo rispetto agli altri comuni della Provincia.

Post scritto il 01/01/21 da PonteWeb • tag: amicocomunetrasparente pressionefiscale tariffapuntuale

👨
Marino   L’amministrazione comunale, stante alcune domande conseguenti a notizie diffuse in modo parziale e disinformato relativamente ad un presunto cospicuo aumento della TARI, chiarisce quanto segue.
La ARERA, autorità regolatrice in materia, ha deliberato a fine 2019 l’introduzione del nuovo Metodo Tariffario Rifiuti (MTR) al fine di uniformare a livello nazionale la gestione finanziaria di tale servizio, basandola sugli effettivi costi storici e ponendo limiti agli incrementi annuali delle tariffe.
Per i Comuni della provincia di Piacenza questo significa vedere applicata una maggior quota di costo mediamente intorno al 2/3% rispetto al regime precedente.
L’approvazione dei piani economico-finanziari per il 2020, eccezionalmente a consuntivo (stante l’emergenza epidemiologica) e senza riflessi sulle bollette dell’anno di riferimento, ha visto apparentemente registrare un anomalo aumento per il nostro Comune, da spalmare sulle bollette del triennio 2021/2023, pari al 12%.
La realtà, tuttavia, è ben diversa da come può apparire ad una lettura superificiale.
Una quota imponente di tale presunto incremento (66.000 € circa), infatti, afferisce ad un accantonamento per i cosiddetti "crediti di dubbia esigibilità" già coperto all’interno del bilancio comunale e, pertanto, da non includere in tariffa.
Una restante percentuale invece, pari a circa il 2,80%, è direttamente riconducibile all’applicazione del nuovo metodo definito da ARERA ma, a fronte di ciò:
- in sede di aggiudicazione definitiva della gara d’ambito (nei prossimi mesi) si prevede, utilizzando il ribasso in offerta, di comprimere al massimo questo numero
- per il delta eventualmente rimanente, l’amministrazione dispone di risorse speciali legate all’emergenza Covid 19 (fondo d’ambito e fondo ex zone rosse), appositamente dedicati e conservati per questo scopo, in grado di poterlo neutralizzare del tutto e non aggravare di 1 euro il carico tributario su famiglie e attività pontolliesi
Si rimane a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento.
Il Sindaco
L’ Assessore a bilancio, tributi e patrimonio
Dal sito del Comune  FONTE  09/01/21
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Rifiuti: per favore... almeno per l’ambiente

13860rifiutiISPRA2019 13860rifiutiISPRA2019ISPRA ha reso noti i dati consuntivi dei rifiuti prodotti per ogni comune italiano  FONTE .
Nella tabella accanto abbiamo riportato i risultati raggiunti nei comuni piacentini.
La tabella è ordinata sulla colonna “Rifiuti indifferenziati prodotti per abitante”, e cioè su quei rifiuti che verranno poi bruciati negli inceneritori, con le nefaste conseguenze per l’ambiente che tutti ben conosciamo.
I primi 5 comuni sono quelli in cui è stata avviata la tariffazione puntuale.
Due aspetti dovrebbero farci riflettere:
- le benefiche conseguenze sull’ambiente che l’adozione convinta della tariffazione puntuale porta con sé
- il risparmio economico che la tariffazione puntuale genera ("a regime la previsione è quella di avere una riduzione del 30 per cento della tariffa” “...abbiamo calcolato circa 220mila euro di TARI in meno quando verrà applicata la tariffazione a corrispettivo." (assessore Valla nel Consiglio del 27/12/2019)).

Post scritto il 21/12/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

Complimenti Assessore !

22472applausi 22472applausi«Nel corso di quest’anno abbiamo come sempre monitorato i dati mensilmente e, in base ad essi, siamo fiduciosi di poter arrivare per il 2020 al 90 per cento di raccolta differenziata». Intervistato da Nadia Plucani per Libertà, così dichiara l’assessore ai Lavori pubblici di Podenzano, Mario Scaravella e prosegue: «Dopo il passaggio alla tariffazione puntuale nel 2015, le percentuali di raccolta differenziata sono costantemente aumentate. Per questi risultati, dal 2016 il nostro Comune ha ottenuto un totale di 300mila euro con una media di 50mila euro ogni anno dal fondo d’Ambito di incentivazione per la riduzione dei rifiuti. Anche nel 2020 sono arrivati 57.560 euro» ... «Podenzano sta crescendo nella raccolta differenziata e questo ha permesso al Comune di Podenzano negli anni un graduale abbassamento della tariffa dei rifiuti  di oltre il 25 per cento . La scelta di andare in questa direzione ha premiato i cittadini»

Post scritto il 08/12/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

Senza parole

13494rifiutipuntualesarmato 13494rifiutipuntualesarmato

Post scritto il 26/10/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale

👨
Comunardo   Lo stesso articolo dice che, sempre a Sarmato, è in arrivo un’altra novità: il contenitore unico per plastica e barattolame (alluminio e metalli). Speriamo di vederlo presto anche a Ponte: la sua introduzione non dovrebbe essere una cosa complicata... 28/10/20
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

TARI puntuale... nubi all’orizzonte

5131bilanciaDalla lettura del DUP apprendiamo che, con l’avvio della tariffazione puntuale, è volontà della Giunta esternalizzarne la gestione della TARI e trasformarla da tributo a corrispettivo (“Nell'anno 2021 si procederà con l'esternalizzazione delle attività di gestione della TARI alla società concessionaria del servizio. A decorrere dall'anno 2022 si prevede il passaggio alla tariffa corrispettivo puntuale” pag.8  FONTE ).
Queste due variazione non avranno conseguenze neutre ed è per questo che torniamo a chiedere alla Giunta di quantificare e di rendere pubblico il rapporto costi benefici di tali scelte.
Esternalizzazione
Riteniamo doveroso che si dica ai pontolliesi quanto costerà l’esternalizzazione delle attività di gestione della TARI, e come verrà impiegato il tempo dei dipendenti comunali del settore finanziario che prima si occupavano del tributo (tra l’altro nel DUP è prevista l’assunzione di un ulteriore impiegato di cat.C proprio nel sevizio finanziario pag.20).
Da Tributo a Corrispettivo
Riteniamo doveroso che i pontolliesi siano messi a conoscenza degli elementi che permettano di comprendere perché la Giunta sia orientata a fare una scelta che nessuno dei Comuni della provincia che sono in regime di tariffazione puntuale (Carpaneto, San Giorgio, Podenzano, Cortemaggiore e San Pietro in Cerro) ha fatto: nessuno ha optato per il regime “corrispettivo” ma tutti sono rimasti nel regime “tributo”. Riteniamo doveroso che si dica ai pontolliesi se vi saranno maggiori costi per le famiglie (che non hanno possibilità di scaricare l’IVA di cui verrà gravata la tariffa a corrispettivo) e di quale entità saranno i vantaggi (se vi saranno) per le utenze non domestiche.
Ci auguriamo che la popolazione venga dettagliatamente informata.

Post scritto il 03/10/20 da PonteWeb • tag: amicocomunetrasparente tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

TARI puntuale... avvio rimandato a luglio

8351tariLa Giunta ha approvato il DUPS 2021-2023 (Documento Unico di Programmazione).
Dalla sua lettura apprendiamo che l’avvio della tariffazione puntuale è stato posticipato al 01 luglio 2021 con la conseguenza che, per beneficiare delle considerevoli riduzioni sulla bolletta della TARI, dovremo attendere altri sei mesi !!!! ( FONTE  pag.25: “Il servizio rifiuti, a decorrere dal secondo semestre dell'anno 2021, vedrà la trasformazione dall’attuale sistema misto a quello di Tariffazione puntuale”).

Post scritto il 03/10/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale allaprossimaproroga


 👓 Leggi tutto...  
                         

Tariffazione puntuale: mancano 98 giorni

5207toppenGli Assessori competenti potrebbero gentilmente informarci sullo stato d’avanzamento della fase di avvio della Tariffazione puntuale?
Ricordiamo che con la Tariffazione puntuale andremo a beneficiare di una significativa riduzione dei rifiuti a inceneritore e di una altrettanto significativa riduzione delle bollette dei rifiuti: "a regime la previsione è quella di avere una riduzione del 30 per cento della tariffa” “...abbiamo calcolato circa 220mila euro di TARI in meno quando verrà applicata la tariffazione a corrispettivo." (assessore Valla nel Consiglio del 27/12/2019).
Le previsioni sono avvalorate dall’esperienza virtuosa di Carpaneto
- 2017 Differenziata 61,9 % Indifferenziata kg/ab 214 a inceneritore
- 2018 Differenziata 73,2 % Indifferenziata kg/ab 166 a inceneritore
- 2019 Differenziata 85,6 % Indifferenziata kg/ab 82 a inceneritore
Il Comune di Carpaneto è entrato in regime di tariffazione puntuale dal 01/01/2019. I suoi amministratori si sono attivati per tempo mettendo a punto, nel corso del 2018, dapprima l’organizzazione e le procedure. Poi, a settembre, sono stati organizzati gli incontri di informazione con la popolazione. Dal 01/10/2018 è stato attivato un trimestre di raccolta puntuale di “prova”. Questo intenso lavoro di informazione, di formazione e di “prova” sul campo, ha portato notevole beneficio anche nell’anno 2018 (riduzione dell’indifferenziato procapite dai 214 kg/ab del 2017 ai 166 kg/ab del 2018) riuscendo poi a esprimere appieno il potenziale nel 2019 (passando dai 214 kg/ab del 2017 agli 82 kg/ab del 2019).

Post scritto il 24/09/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale amicocomunetrasparente


 👓 Leggi tutto...  
                         

Rifiuti: il verde verrà raccolto casa per casa

24905centroraccoltarifiutiApprendiamo da fonte autorevole che la gara d'ambito per la gestione dei rifiuti “comprende la trasformazione delle modalità di raccolta del verde, che passerà da stradale (come è adesso) a domiciliare. Ciò significa che, nel giro di qualche tempo, il verde verrà raccolto casa per casa, mediante conferimento in sacchi organici forniti direttamente da Iren”.
Un’ottima notizia.
Cogliamo l’occasione per suggerire ai concittadini, siccome mancano solo quattro mesi al momento in cui passeremo in regime di tariffazione puntuale (ed è atteso un risparmio annuo sulla bolletta “del 30%”) di predisporsi a dare la massima collaborazione all’Amministrazione comunale.
Ricordiamo a tutti i concittadini che, per esempio, il Comune di Carpaneto è entrato in regime di raccolta puntuale dal 01/01/2019. I suoi amministratori si sono attivati per tempo mettendo a punto, nel corso del 2018, dapprima l’organizzazione e le procedure. Poi, a settembre, sono stati organizzati gli incontri di informazione con la popolazione. Dal 01/10/2018 è stato attivato un periodo di formazione avviando un trimestre di raccolta puntuale di “prova”. Questo intenso lavoro di informazione, di formazione e di “prova” sul campo, ha portato notevole beneficio anche nell’anno 2018 (riduzione dell’indifferenziato procapite dai 214 kg/ab del 2017 ai 166 kg/ab del 2018) riuscendo poi a esprimere appieno il potenziale nel 2019 (passando dai 214 kg/ab del 2017 agli 82 kg/ab del 2019).

Post scritto il 31/08/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale

👨
Black&White   Mi auguro comunque che questo non significhi la soppressione dei contenitori stradali, giacché mi pare arduo liberarsi di tutto il verde e (soprattutto) delle ramaglie nei soli sacchi "domiciliari"..Sbaglio?
Inoltre il ritiro degli scarti verdi porta a porta non dovrebbe essere offerto alle utenze che ne fanno richiesta (come già in essere per il compostaggio domestico)?
31/08/20
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Bastava avere un’idea e presentare un progetto e probabilmente...

25815arrabbiatoAlcuni comuni della Regione riceveranno in totale 993.605 euro per finanziare progetti comunali di riduzione della produzione dei rifiuti .
Lo apprendiamo dal documento che ATERSIR ha approvato il 12/08/2020  FONTE_PDF .
A Piacenza sono stati presentati cinque progetti e arriveranno contributi a fondo perduto ai comuni di: San Pietro in Cerro € 17.568, Gossolengo € 7.680, Fiorenzuola d'Arda € 4.470 e Calendasco € 4.000 (per progetti interenti il compostaggio domestico); e al comune di Carpaneto Piacentino € 21.699 (per progetto riduzione consumo materiali monouso nelle scuole)
A novembre 2019 PonteWeb segnalava che la Regione aveva deliberato che: "... a partire dal 2020, potranno accedere ai contributi del Fondo d’Ambito solo i Comuni che possono dimostrare di aver messo in atto azioni per la riduzione dei prodotti in plastica monouso"  FONTE  .
Se gli Assessori competenti (Valla e Mizzi) non avviano tempestivamente azioni virtuose su questo tema, diventa più concreto il rischio che l'aspettativa di ricevere incentivi a compensazione del costo di avvio della tariffa puntuale possa essere disattesa o quantomeno ridimensionata ?

Post scritto il 15/08/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

Impegno ambientale: i risultati si vedono

13038trenociaoLa Regione ci informa sui risultati della raccolta dei rifiuti nel 2019.
Ponte dell’Olio è rimasto stabile.
2017 Differenziata 62,6 % Indifferenziata kg/ab 230
2018 Differenziata 68,8 % Indifferenziata kg/ab 202
2019 Differenziata 68.8 % Indifferenziata kg/ab 201
Essere rimasti stabili è un fatto negativo essendo la media provinciale passata dal 68,7% del 2018 al 72,9% del 2019.
Da evidenziare la progressione virtuosa di Carpaneto
2017 Differenziata 61,9 % Indifferenziata kg/ab 214
2018 Differenziata 73,2 % Indifferenziata kg/ab 166
2019 Differenziata 85,6 % Indifferenziata kg/ab 82
Il Comune di Carpaneto è entrato in regime di raccolta puntuale dal 01/01/2019. I suoi amministratori si sono attivati per tempo mettendo a punto, nel corso del 2018, dapprima l’organizzazione e le procedure. Poi, a settembre, sono stati organizzati gli incontri di informazione con la popolazione. Dal 01/10/2018 è stato attivato un periodo di formazione avviando un trimestre di raccolta puntuale di “prova”. Questo intenso lavoro di informazione, di formazione e di “prova” sul campo, ha portato notevole beneficio anche nell’anno 2018 (riduzione dell’indifferenziato procapite dai 214 kg/ab del 2017 ai 166 kg/ab del 2018) riuscendo poi a esprimere appieno il potenziale nel 2019 (passando dai 214 kg/ab del 2017 agli 82 kg/ab del 2019).
 FONTE 

Post scritto il 17/07/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale rifiuti


 👓 Leggi tutto...  
                         

Tariffazione puntuale: dal 2021 inizieremo a pagare meno TARI

13976ipNel Consiglio del 27/12/2019, l'assessore Valla ha comunicato che la tariffazione puntuale dei rifiuti partirà il 1 gennaio 2021 e che "a regime la previsione è quella di avere una riduzione del 30 per cento della tariffa” quantificando anche tale percentuale: “...abbiamo calcolato circa 220mila euro di TARI in meno quando verrà applicata la tariffazione a corrispettivo."  
 Si tratta di un importante obiettivo che per essere raggiunto ha bisogno dell’impegno di ogni pontolliese : ognuno di noi dovrà diligentemente mettere in atto le azioni organizzative e comportamentali che verranno a noi comunicate dall'Amministrazione comunale.
Ricordiamo che il raggiungimento dell’obiettivo economico avrà come fondamentale conseguenza l’abbattimento del quantitativo pro capite di rifiuto indifferenziato (quello che va nell'inceneritore), che oggi per Ponte è di 202 kg/ab, mentre a Podenzano è di 79 kg/ab  FONTE  (ma si può fare ancora meglio: per esempio Contarina ha raggiunto i 56 kg/ab  FONTE ).
Ciò premesso, mancano sei mesi all’introduzione della tariffazione puntuale, ma ancora non abbiamo notizia di azioni organizzative (per esempio il propedeutico passaggio di tutte le utenze del comune alla raccolta porta a porta) e tanto meno di azioni informative e formative rivolte alla popolazione (attività che possono essere efficacemente svolte tramite i moderni mezzi di comunicazione: conferenze online, video promozionali, chat di gruppo, ecc).
 Per sensibilizzare i cittadini al corretto atteggiamento verso il rifiuto, per trasferire a loro "la consapevolezza della conoscenza" non servono soldi... serve crederci, prepararsi, impegnarsi, metterci la faccia e il cuore... 

Post scritto il 13/06/20 da PonteWeb • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

TARI.... quanto "vale" il passaggio a corrispettivo ?

A pag.10 del DUP (Documento Unico di Programmazione) approvato nel Consiglio del 27/12/2019 è scritto "si procederà con il passaggio alla tariffa corrispettivo puntuale, il quale dovrebbe apportare ulteriori benefici a livello fiscale"  FONTE  .
14653toppensxAvendo rilevato che nessuno dei comuni piacentini che hanno attivato la raccolta puntuale è passato da TARI tributo a TARI corrispettivo, avrei piacere di sapere quali vantaggi (e di che entità) dovrebbero beneficiare le  famiglie  pontolliesi, con il passaggio da TARI tributo a TARI corrispettivo.
I Comuni piacentini in regime di tariffazione puntuale sono: Carpaneto, San Giorgio, Podenzano, Cortemaggiore e San Pietro in Cerro.

Post scritto il 06/02/20 da Marino • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

TARI.... se nulla succede ?

Nel Consiglio del 27/12/2019, l'assessore al Bilancio ha testualmente dichiarato: "Nel 2020 abbiamo già fatto partire l'attivazione come procedura volontaria per la raccolta puntuale, che porterà nel 2021 all'inizio della raccolta puntuale stessa. Nel 2022 si dovrebbe passare,  se nulla succede  , alla tariffazione corrispettivo. A regime la previsione è quella di avere una riduzione del 30 per cento della tariffa"  FONTE 
16917dubbio 16917dubbioE' ovvio che ogni evento si avvera così come atteso solo "se nulla succede", e nella normalità è un'evenienza che non ha bisogno di essere evidenziata.
Quindi, se invece questa eventualità è stata rimarcata dall'Assessore, è probabile che non sia remoto il rischio che la procedura non si completi nei tempi previsti ?

Post scritto il 04/02/20 da Marino • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

Rifiuti: "Chi ha tempo non aspetti tempo"

2084rifavviopuntualecastelvetro 2084rifavviopuntualecastelvetroL'Amministrazione comunale di Castelvetro ha iniziato il percorso che poterà la comunità castevetrese all'adozione della raccolta puntuale dal 2021.
Così ci informa Libertà di oggi.
Esorto nuovamente e fermamente la Giunta a intraprendere il percorso (organizzativo, informativo, formativo) che nel 2021 ci porterà a beneficiare della riduzione della bolletta dei rifiuti.

Post scritto il 18/01/20 da Marino • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

Rifiuti: "Chi ha tempo non aspetti tempo"

7007tariEsorto la Giunta a intraprendere al più presto l'impegnativo percorso volto a ridurre il costo della gestione dei rifiuti.
L'11 novembre la Regione, con l'intento di stimolare i Comuni a migliorarsi sul tema ambientale, ha deliberato che: "... a partire dal 2020, potranno accedere ai contributi del Fondo d’Ambito solo i Comuni che possono dimostrare di aver messo in atto azioni per la riduzione dei prodotti in plastica monouso" ( FONTE  punto 12 a pag.19). C'è quindi il concreto rischio, se non ci si attiva tempestivamente con azioni virtuose, che l'aspettativa di ricevere incentivi a compensazione del costo di avvio della tariffa puntuale possa essere disattesa o quantomeno ridimensionata.

Post scritto il 16/11/19 da Marino • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         

Rifiuti: occorre coordinare interventi virtuosi da subito

Purtroppo dovremo attendere fino al 2021 per poter entrare in regime di tariffazione puntuale.
23528centroraccoltarifiutiMa... al fine di ridurre la produzione di rifiuto indifferenziato (Ponte dell'Olio produce 202 kg/ab di rifiuti indifferenziati, Podenzano produce meno di 79 kg/ab), ci sono attività che la Giunta può mettere in atto da subito.
L'Assessore Daria Mizzi ha le competenze, i mezzi, e la delega (assessore delegato all'Ambiente) per attivare già dai prossimi giorni quelle azioni virtuose (informative, formative, organizzative) che permetteranno ai Pontolliesi di risparmiare soldi già nel 2020.

Quantità di rifiuti indifferenziati
prodotti in kg per abitante
20142015201620172018
Pontedell’Olio235209216230202kg/ab
Podenzano2071671179779kg/ab


Post scritto il 14/10/19 da Marino • tag: tariffapuntuale

👨
San Tommaso   A proposito di chi già applica la tariffa puntuale: che differenza c’è fra tariffa corrispettiva (Carpaneto) e tributo puntuale (Podenzano e altri tre comuni), visibili in una tabella sulla pagina facebook di Ponteweb? 14/10/19
👨
Marino   Per le informazioni che possiedo nei miei archivi ed in modo sintetico, queste dovrebbero essere le principali differenze tra TARI tributo e TARI corrispettivo...
La TARI tributo: è fuori campo IVA; è soggetta alla giurisdizione tributaria; le tariffe devono essere approvate dal Consiglio comunale; la riscossione è a carico del Comune (che può decidere di affidarla al gestore); le sanzioni sono applicate dal Comune.
La TARI corrispettivo: è in campo IVA; è soggetta alla giurisdizione ordinaria; le tariffe devono essere approvate dal Consiglio comunale e da ATERSIR; la riscossione è a carico del gestore; le sanzioni sono applicate direttamente dal gestore.
Non so dire quale soluzione sia la migliore per il cittadino (così "a naso" mi sembra sia la TARI tributo la più vicina al cittadino). Se dovessimo" annusare" che l’Amministrazione intende passare a corrispettivo, approfondiremo... 15/10/19
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Con la raccolta puntuale la TARI si ridurrà del 20-30%

27732ok 27732okNell’articolo pubblicato oggi da Libertà, il Sindaco dichiara che la tariffazione puntuale “determinerà riduzioni in bolletta anche del 20%-30%”.
Anche molti dei concittadini che conosco ne sono convinti, ed è per questo che da anni PonteWeb sta sensibilizzando l’amministrazione comunale di turno sul tema “rifiuti”.
L’obiettivo della riduzione del 30% è certamente alla portata dei pontolliesi, sempre che gli amministratori mettano nel progetto, con entusiasmo, le energie organizzative necessarie. E non dubito che sarà così: l’assessore Daria Mizzi (delega alle "Politiche ambientali") ha le competenze e gli strumenti per poter raggiungere l’obiettivo.
Ciò premesso, ora che è stata stabilita una data, attendiamo di vedere i documenti che la confermano (in particolare il Piano finanziario di ATERSIR ai sensi della L.R. 23/2011). Nel frattempo sarebbe opportuno che l’Amministrazione comunale rendesse pubblico il documento in cui viene esclusa qualsiasi causa di interruzione dell’iter di avvio e messa a regime (comprese le cause conseguenti agli sviluppi e all'aggiudicazione della gara in corso, in particolare in conseguenza di aggiudicazione a gestore diverso dall’attuale).

Post scritto il 11/10/19 da Marino • tag: tariffapuntuale


 👓 Leggi tutto...  
                         
Pagina 1 di 4
 >>>