PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004
 Pandemia: clicca qui per le info ufficiali 
  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    1

    MACELLERIA BURGAZZI
    Inizia la stagione del brodino! Facciamo chiarezza riguardo al metodo di cottura: ▪️per ottenere un buon brodo saporito la carne va inserita in acqua fredda ▪️per ottenere un gustoso bollito, invece, si immergono i vari tagli di carne selezionati in acqua bollente Perché? L’acqua bollente “sigilla” i succhi all’interno della carne. Al contrario l’acqua fredda permette loro di disperdersi.

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    2

    LA BOTTIGLIERIA DEL CONTE
    Il 24 Settembre, dalle ore 19:00, in Bottiglieria arriva “Vini & Vinili - Bollicine e Sushi”. Una serata all’insegna del buon sottofondo musicale di Carlo Alberto e del gustoso sushi firmato Sosushi Piacenza Infine la nostra selezione di Bollicine Italiane farà da cornice all’evento. E se non ami il sushi, o le bollicine, il nostro classico menù sarà a disposizione per tutta la serata. 🍣 Sushi disponibile fino ad esaurimento ❗️ Per accedere all’interno del locale sarà necessario esibire un Green Pass vali

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    3

    BIGNAMI SALUMI
    Ritratto di gusto e bontà...

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    4

    BAR TRATTORIA GIGLIO
    Trattoria con cucina casereccia.

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    5

    GIOIELLERIA PELLATI
    Prima giornatina autunnale e allora via ad un tocco di nero⚫ Gli orecchini di @valejewels in oro 9kt, madreperla rosa e smalto nero ✨ Li puoi abbinare scegliendo tra I tre simboli ma anche tra I due modelli😍

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    6

    FOGLIAZZA DANTE
    PELLET in sacco da kg 10 🔥 è arrivato!

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    7

    BAR PALO
    In arrivo questo Vino Frizzante Analcoolico, il Vino salva Patente 😀😀😀

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    8

    GELATI E SORRISI
    Crostata al gianduia per Sofia!

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    9

    IMPRONTA STORE
    🐾Linea di shampoo "Yuup"🐶 Assolutamente da provare!!🐾

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    11

    TRATTORIA DELLA POSTA
    Già UN ANNO di Tratto! 🎂 Il più assurdo, complicato, imprevedibile anno! VENERDÌ 17/09 festeggiamo, tutti insieme, perché ce lo meritiamo! Menu a sorpresa con i vostri piatti del cuore, dj set, brindisi e sorrisi. Ecco di cosa sarà fatta la nostra prima festa di compleanno! ⏰ dalle 18.00 - 🎶 Dj Mary Vi aspettiamo!

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    12

    ELETTROSHOP
    Barbecue a gas OFFERTA €100,00 🔥🥩🥓🍗🍆🫑

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    13

    FARMACIA REBECCHI
    🤩Con l’acquisto di 2 prodotti viso...in omaggio ✌️...un cofanetto con 3 prodotti da scoprire: 👉integratore alimentare a base di acido ialuronico, collagene e Manganese 👉fiala viso notte (siero antiossidante) 👉fiala viso giorno (siero concentrato a. ialuronico, vitamina C e proteoglicani) ...FINO AD ESAURIMENTO SCORTE..!

  • Link
    offerta
    Link
    vetrina
    14

    TENDENZE
    B𝙡𝙖𝙘𝙠 𝙖𝙣𝙙 W𝙝𝙞𝙩𝙚 Un tocco di bianco e nero in tavola, il mix dei due complementari è un mondo nuovo e antico e uno stile unico per la tua casa. Sullo sfondo un’esotica decorazione a felci e foglie che lo rende particolarmente estivo molto elegante, ma adatto anche alla stagione autunnale. Che ve ne pare?



  • Vetrine virtuali del Centro Commerciale Naturale
    di Ponte dell'Olio

Link al Centro Commerciale Virtuale

Ripetitori telefonia mobile

04/08/21 Marino • tag: ripetitoriradiotelefonia

16014ripetitoretelefonia 16014ripetitoretelefoniaQuale è il contributo economico alle casse comunali derivante dai ripetitori di radio telefonia mobile?
Ad aprile abbiamo elencato una significativa lista di Comuni che, avendo opportunamente definito le nuove tariffe di occupazione del suolo pubblico, incassano somme importanti  FONTE 
Per comune conoscenza annoto ora anche il canone annuo al mq deliberato dalle Giunte di alcuni comuni vicino a noi:
- Vigolzone: 175,60 €/mq ( 7.902 €/anno )
- San Giorgio: 180,00 €/mq ( 8.100 €/anno )
- Podenzano: 200,00 €/mq ( 9.000 €/anno ).
Il valore tra parentesi corrisponde al canone annuo relativo ad un’area occupata di 45 mq, area uguale a quella occupata dal ripetitore telefonico sito all’interno del centro sportivo.

👨
Marco   Con delibera di Giunta Comunale n. 67 del 27 u.s., la nostra Amministrazione Comunale decide di costituire un diritto di superficie della durata di 25 anni sulla stazione radio per telecomunicazioni (comunemente definito ripetitore)che insiste su uno dei pali di illuminazione del campo sportivo in erba Cementirossi.
La nostra Giunta Comunale dice testualmente nella delibera:
"PRECISATO che il costituendo diritto di superficie andrebbe a sostituirsi all’attuale contratto di locazione novennale, di prossima scadenza, ed interesserebbe un palo dell’illuminazionedel campo da calcio in erba naturale oltre ad un’area di pertinenza per circa mq. 45,00complessivi.....
RIMARCATO che, salva la primaria funzione della struttura esistente, a partire dal 2012 l’area è occupata in regime di locazione da stazione radio per telecomunicazioni;
DATO ATTO che il vigente contratto stipulato dal Comune di Ponte dell’Olio con l’attuale operatore telefonico scadrà nel corso dell’anno 2021 ed ammonta ad euro/anno 10.000,00...."
Letto quanto sopra riportato, mi chiedo qual’è il motivo che spinge l’Amministrazione Comunale a cedere il diritto per 25 anni con base d’asta € 80.000 a fronte di un incasso annuo di € 10.000, che come rimarcato dalla stessa ha prodotto un introito di € 100.000 negli ultimi 10 anni?
L’unica motivazione che potrebbe spingere ad un incasso minore, anticipato, sarebbe un’emergenza da affrontare per la quale non vi siano risorse in bilancio, ma in ogni occasione pubblica i nostri, hanno sottolineato la loro capicità di tenere sotto controllo i conti, quindi...staremo a vedere.
Lascio a momenti successivi eventuali commenti circa i pareri di segno opposto rilasciati dai responsabili chiamati per legge ad esprimersi, rilevando tuttavia come la Giunta Comunale stessa non abbia nel testo della deliberazione fornito adeguata motivazione al parere contrario del responsabile (controdeduzioni), come previsto dalla normativa vigente. Vulnus?
Saluti a tutti
Marco Boselli 11/08/21
👨
Marco   Dopo aver letto e riletto più volte la delibera di Giunta 7, di cui sopra, n. 67, sono sempre più convinto che così come la precedente analoga cessione, che ha riguardato l’antenna in Località Armella, anche in questo caso il nostro Comune non trae nessun vantaggio anzi....
La parte più interessante, a mio avviso, la si trova nelle argomentazioni del parere tecnico contrario, allorquando al punto 2) parla di "...adeguamento del Regolamento per l’occupazione di suolo pubblico...".
A parte il fatto che la Giunta Comunale NON conformandosi al parere tecnico "deve darne adeguata motivazione nel testo della deliberazione", cosi dice l’art. 49 del Decreto legislativo 267 TUEL, sostituito con la legge 213/2012, che invece i nostri hanno bellamente ignorato.
Anche volendo soprassedere a tali vizi di forma, che comunque qualcuno definiva sostanza, qui, a mio avviso, siamo in presenza di un’operazione in perdita.
Come ampiamente dimostrato nel post di cui sopra, i Comuni limitrofi che hanno predisposto il suddetto regolamento incassano per una superficie di 45 mq. dagli € 8.000 ai € 9.000 all’anno. Noi bandiamo un’asta con partenza € 80.000 per la durata di 25 anni.
Chi di noi cederebbe un proprio diritto per 25 anni con questi presupposti?
Perché non è stato fatto il Regolamento Comunale che disciplina anche quest’argomento?
Le altre antenne, non ancora cedute, quanto stanno pagando al Comune in assenza di detto Regolamento?
E’ questa una buona gestione del patrimonio Comunale?
Anche queste sono domande, le cui risposte vanno chieste, previo appuntamento, all’Assessore competente?
Meditate gente, meditate...
Saluti a tutti.
Marco Boselli
19/08/21
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Ripetitori telefonia mobile

26/04/21 Marino • tag: ripetitoriradiotelefonia

27467ripetitoretelefonia 27467ripetitoretelefoniaAlcuni Comuni hanno nel proprio territorio antenne collocate su suolo pubblico. Ecco come hanno definito le tariffe del nuovo Canone Unico Patrimoniale di occupazione del suolo pubblico le Giunte di alcuni di questi comuni.
🏘 Savona residenti ~63.000
Canone forfettario di 15.000 €/anno. Per esempio l’occupazione di un’area pubblica di 35mq in zona periferica, genera un introito per le casse comunali di 15.000 €/anno  FONTE 
🏘 Legnano (MI) residenti ~59.000
Canone forfettario di 10.000 €/anno fino a 30 mq e, per eventuali ulteriori metri occupati, un’aggiunta che varia a seconda delle zone da 50 a 84 €/mq/anno. Per esempio l’occupazione di un’area pubblica di 35mq in zona periferica, genera un introito per le casse comunali di 10.250 €/anno  FONTE 
🏘 Desenzano del Garda (BS) residenti ~29.000
Canone forfettario che varia, a seconda della zona, da 9.350 €/anno a 17.000 €/anno fino a 25 mq e, per eventuali ulteriori metri occupati, un aggiunta variabile a seconda della zona da 22 a 40 €/mq/anno. Per esempio l’occupazione di un’area pubblica di 35mq in zona periferica, genera un introito per le casse comunali di 9.570 €/anno  FONTE 
🏘 Fidenza (PR) residenti ~27.000
Canone forfettario di 12.500 €/anno fino a 30 mq e, per eventuali ulteriori metri occupati, un aggiunta 66 €/mq/anno. Per esempio l’occupazione di un’area pubblica di 35mq in zona periferica, genera un introito per le casse comunali di 12.830 €/anno  FONTE 
🏘 San Rocco al Porto (LO) residenti ~3.500
Tariffa annua di 275 €/mq/anno. Per esempio l’occupazione di un’area pubblica di 35mq in zona periferica, genera un introito per le casse comunali di 9.625 €/anno  FONTE 
🏘 Voghera (PV) residenti ~39.000
Tariffa annua di 279 €/mq/anno. Per esempio l’occupazione di un’area pubblica di 35mq in zona periferica, genera un introito per le casse comunali di 9.765 €/anno  FONTE 

👨
Marco   Dal post di Marino si capisce che diversi Enti Locali, di varie dimensioni, hanno ragionato sull’applicazione delle nuove normative in ordine al Canone Unico Patrimoniale (CUP) di occpazione del suolo pubblico, con particolare riferimento alle aree su cui insistono antenne / ripetitori di telefonia mobile, addivenendo alla definizione di un canone al mq. che genera un certo introito annuo per le casse dell’Ente.
In parole povere hanno definito i criteri per determinare "un’affitto da far pagare alle aziende che hanno installato antenne di telefonia sul teritorio comunale".
Chi più, chi meno, tutti i Comuni di cui all’esempio hanno stabilito una "bella" cifra di "affitto" annuo per l’utilizzo di quelle aree (di solito fra i 30 ed i 45 mq.).
Noi come ci siamo comportati in merito?
Noi abbiamo fatto in modo diverso......
Abbiamo chiesto tutto il malloppo subito, ovviamente con sconto per pagamento anticipato..
Abbiamo ceduto il diritto di superficie dell’area relativa all’antenna posta in località Armella per i prossimi 30 anni (equivalenti alle prossime 5 amministrazioni, quasi 6).
Leggendo i canoni annui che circolano e tenendo conto del contratto di locazione che avevamo in corso (€ 9.000 / anno), sarebbe lecito pensare che avessimo incassato una notevole somma.
Ebbene, abbiamo incassato, dopo gara (sic), l’enormità di € 89.100 (complessivi per i prossimi 30 anni), ma c’è di più; abbiamo anche rinunciato agli ultimi due anni di contratto di locazione che come già detto rendevano € 9.000 all’anno.
Incasso netto € 89.100 - € 18.000.......fate voi i conti.
Rinfrancati dall’ottima operazione i nostri hanno inserito negli attuali strumenti di programmazione (DUP), la cessione del diritto di superficie di un’altra antenna, quella posta all’interno del campo sportivo "Cementirossi", in questo caso SOLO per i prossimi 25 anni (chissà perchè), prevedendo a bilancio un incasso di € 80.000. Sarebbe interessante sapere a quanto ammonta, se c’è, il contratto di locazione attualmente in essere; così giusto per capire di che portata sia quest’altra operazione.
Inoltre, attendiamo di capire come i nostri intenderanno utilizzare questi € 80.000, stasera c’è la seduta di Consiglio Comunale, forse lo spiegheranno; inoltre sarebbe interessante conoscere la tempistica di previsione di alienazione degli ultimi ripetitori posti sul nostro territorio comunale (ne restano ancora altri 2), eggià, perché fare loro il torto di non alienarne il diritto di superficie?
Gli antichi dicevano:
"errare humanum est, perseverare autem diabolicum"
Meditate gente, meditate....
Saluti a tutti.
Marco Boselli 28/04/21
👨
John Connor   "Pochi maledetti e subito", verrebbe da dire citando il famoso detto popolare.
La questione va vista anche in prospettiva avanzo monstre fatto dai due bilanci presentati dall’attuale amministrazione, a dimostrazione che non vi era esigenza di avere quei soldi subito e ad ulteriore dimostrazione della totale assenza di idee e relative programmazioni opere e/o spesa sociale. 28/04/21
👨
Marino   Il canone del ripetitore sito nell’area del campo sportivo è di 10.000 €/anno.
Il contratto scade il 11/06/2021. 28/04/21
👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Ripetitori telefonia mobile: così a San Rocco al Porto

19/04/21 Marino • tag: ripetitoriradiotelefonia

967ripetitoretelefonia 967ripetitoretelefoniaA seguito del nuovo Regolamento approvato dal Consiglio comunale, il 30 marzo 2021 la Giunta del Comune di San Rocco al Porto ha approvato le tariffe da applicare alle occupazioni di suolo pubblico su cui insistono antenne per telefonia mobile.
La tariffa annua deliberata è di 275 €/mq (che, per esempio per un’area di 35mq, genera un introito per le casse comunali di 9.625 €/anno).


 👓 Leggi tutto...  
                         

Ripetitori di radio-telefonia

07/04/21 Marco • tag: ripetitoriradiotelefonia

23151ripetitoretelefonia 23151ripetitoretelefoniaTra le modifiche al DUP approvate nel corso della seduta di Consiglio Comunale del 29/03/2021, ve ne è una che mi preoccupa e che non è stata spiegata dal Sindaco nella sua relazione.
Si tratta dell’introduzione della possibilità di cedere il diritto di superficie “dell’antenna” che si trova all’interno del perimetro del Campo da calcio in erba “Cementirossi”.
Lo leggiamo a pag. 29 del DUP , mentre all’interno della delibera n. 18, con la quale si approva la modifica del DUP 2021-23  FONTE  leggiamo il parere rilasciato dal Responsabile dei Servizi Tecnici che recita:
“Si prende atto del Documento Unico predisposto dall'Amministrazione comunale e si esprime parere favorevole limitatamente alla regolarità tecnica della procedura adottata; rispetto ai contenuti si rileva quanto segue: …
2) la scelta di concedere in diritto di superficie un'area all'interno del centro sportivo comunale, ora in concessione ad associazione sportiva, presenta le seguenti criticità:
- la concessione del diritto il diritto di superficie all'interno di un'area "sensibile", quale è il centro sportivo comunale, limita le possibilità di disporre e controllare l'insediamento di più operatori (salvi comunque i rispetti della disciplina generale);
- il canone di locazione (così come andrebbe fatto per l'installazione presente in loc. La Costa) è regolabile con specifico regolamento, soluzione già adottata in diverse realtà per impedire di valutare tali situazioni alla stregua di ordinarie occupazioni di suolo pubblico;
- la concessione del diritto di superficie per 25 anni, pur da assoggettare a procedura aperta, non appare adeguatamente remunerativa per l'Ente se confrontata con i canoni di locazione versati in analoghe realtà (anche se il nuovo canone rappresentasse il risultato di possibili mediazioni rispetto ai valori attuali) ...”

La modifica al DUP quindi, introduce la possibilità di cedere il diritto di superficie “dell’antenna” che si trova all’interno del perimetro del Campo da calcio in erba “Cementirossi”, sulla falsariga di quanto già fatto per quello in località Armella.
Per quanto premesso, se dovesse concretizzarsi tale intenzione, non rimarrebbe altro che chiedere un parere sulla congruità dell’operazione a chi per mestiere è tenuto ad esprimersi.
Saluti a tutti.
Marco Boselli


 👓 Leggi tutto...  
                         

Ripetitori radio-telefonia

13/12/20 PonteWeb • tag: ripetitoriradiotelefonia

16784ripetitoretelefonia 16784ripetitoretelefoniaLa Legge 160/2019 ha disposto che dal 1° gennaio 2021 entrino in vigore i nuovi canoni per l’occupazione del suolo pubblico (ex COSAP).
Compito del Consiglio comunale è quello di deliberare il Regolamento e le tariffe da applicare dal 1 gennaio prossimo.
La nuova regolamentazione impatterà anche sul canone che debbono pagare i gestori dei ripetitori radio telefonici che insistono su terreno pubblico.
A Ponte sono 3 gli impianti interessati:
- Ripetitore Vodafone-Omnitel (loc. La Costa) in regime COSAP (516 €/anno)
- Ripetitore H3G (Via Boggiani) a contratto (10.000 €/anno) con scadenza 11/06/2021.
- Ripetitore di Radio Maria (loc. La Costa) di cui non conosciamo la situazione giuridica.
Non abbiamo considerato il Ripetitore telefonico Cellnex Italia SpA, in loc.Armella, essendo su terreno pubblico oggetto di cessione di diritto di superficie trentennale a € 89.100 totali (che, detratti i canoni persi a causa della risoluzione anticipata del precedente contratto, che prevedeva un canone di 9.000 €/anno, dovrebbe corrispondere a circa 2.500 €/anno per trent’anni).
Ci auguriamo che la Giunta, per ovvi motivi economici, proponga al più presto al Consiglio la bozza di Regolamento, e questo a prescindere da eventuale proroga che potrebbe essere deliberata dal legislatore.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Ripetitori radio-telefonia

05/04/20 PonteWeb • tag: ripetitoriradiotelefonia amicocomunetrasparente

10378ripetitoretelefonia 10378ripetitoretelefoniaQuale è ad oggi la situazione (con particolare riferimento ai pagamenti di competenza 2020 e ad eventuali recuperi relativi ad anni precedenti) degli spazi pubblici occupati dai ripetitori della radio-telefonia?
Questa è la domanda che PonteWeb inoltra all’assessore Gabriele Valla , a distanza di quattro mesi esatti dalla sua precedente lodevole testimonianza di trasparenza  FONTE  che qui riportiamo:
"Ecco la situazione contrattuale dei ripetitori di radio-telefonia insistenti sul territorio comunale di cui allego tabella.
Specifico quanto segue: 17782ripetitoretelefoniasituazione2019 17782ripetitoretelefoniasituazione2019
- Ripetitore Vodafone-Omnitel (loc. La Costa) contratto scaduto 30-11-2016 non rinnovato dalla precedente amministrazione. Incassati due canoni per 2017 [€ 6.197] e 2018 [€ 6.197] mentre per anno 2019 versato Cosap [€ 516] anziché canone. Situazione da definire.
- Ripetitore Ericsson (ora H3G) (Via Boggiani) contratto regolarmente in essere [€ 10.000/anno].
- Ripetitore Wind (ora Galata) loc.Armella situazione ormai nota a tutti [€ 9.000/anno ma è in fase di valutazione la cessione dell’area in diritto di superficie]
- Per il ripetitore di Radio Maria nulla risulta agli atti dell’ufficio tecnico comunale (almeno per gli ultimi decenni).
Saluti Gabriele Valla"
.
NB: i valori e i commenti tra parentesi quadre sono ndr aggiunte per facilitare la conoscenza dei dati.
Qui i post scritti sull’argomento  FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Ripetitori radio-telefonia: la convenzione ANCI

05/01/20 Marino • tag: ripetitoriradiotelefonia

17495ripetitoritelefoniasoglieminimeanci 17495ripetitoritelefoniasoglieminimeanciIn riferimento al Consiglio del 27/12/2019, ho ascoltato con attenzione le comunicazioni del Sindaco nel punto in cui, rispondendo ad una sollecitazione di Federico Ratti, ha illustrato la situazione della cosiddetta “area dell’Armella” . La comunicazione termina con la frase: “Per il diritto di superficie in località Armella sono giunte più di una manifestazione di interesse, quindi, con l'inizio dell'anno nuovo andremo a richiedere la valutazione delle offerte”.
Proprio in riferimento alla fase di valutazione, mi permetto di segnalare una convenzione che può contribuire a dare indicazioni generiche sulla valutazione del reddito che dovrebbe produrre un’area pubblica su cui insiste un ripetitore telefonico. Si tratta del “Protocollo di intesa per la determinazione del valore del canone di locazione delle stazioni radio di telefonia mobile”  FONTE  tra ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e i principali gestori di telefonia mobile. L’accordo, riferito ai beni pubblici disponibili, prevede la condivisione di un metodo per il calcolo del reddito e fissa dei valori minimi (5.000 €/anno) e massimi (13.000 €/anno)  FONTE  .
Questa che segue è "circa" la trascrizione completa dell’intervento del Sindaco (“circa” perché nel mio PC l’audio non è risultato essere di qualità): “Per quanto riguarda la questione dell'antenna all'Armella, giustamente lei (riferito a Federico Ratti ndr) ha citato anche l'eventuale modifica della COSAP, mettiamo al corrente il consiglio che è in corso una fase di analisi per l'appunto anche su questa tematica e abbiamo acquisito una serie di atti, di regolamenti e di delibere da altri comuni, per capire l'effettiva convenienza anche di questo percorso, ciò nonostante poi come ben sapete l'antenna sita in località Armella, di quel diritto di superficie che andiamo a costituire, è frutto di un discorso, di un ragionamento che abbiamo già avuto modo di affrontare nello scorso consiglio e al quale rimando. Diamo anche questa informazione al Consiglio comunale come mi ricorda l'assessore Valla. Per il diritto di superficie in località Armella sono giunte più di una manifestazione di interesse, quindi, con l'inizio dell'anno nuovo andremo a richiedere la valutazione delle offerte per la costituzione.”  FONTE  .


 👓 Leggi tutto...  
                         

Ripetitori radio-telefonia

18/12/19 Marco • tag: ripetitoriradiotelefonia pianoantenne

In un commento di qualche giorno fa, l'Assessore Valla ci informava che "la nuova legge nazionale in tema di servizi di comunicazione parla chiaro: cessa la possibilità per i comuni di cedere le aree in affitto in quanto le aree occupate saranno assoggettate a Cosap (occupazione suolo pubblico) con riduzione drastica del gettito".
Per correttezza di informazione, non: "saranno" ma: "sono" assoggettate a COSAP; e, sempre per correttezza di informazione, la "riduzione drastica del gettito" si concretizza solo se l'ente locale non provvede ad aggiornare i propri regolamenti COSAP.
9526ripetitoretelefoniacosap 9526ripetitoretelefoniacosapEcco, ad esempio, le tariffe COSAP deliberate dai comuni di:
Rottofreno 10.000 €/anno  FONTE 
Fidenza 12.500 €/anno  FONTE 
Parma 13.000 €/anno  FONTE 
Per evitare quindi future discussioni con gli operatori del settore, mi permetto di suggerire all'assessore competente di attivarsi per aggiornare il regolamento COSAP (vi sono altri tre ripetitori posizionati su area pubblica) includendo la specifica casistica, andando, se possibile, anche oltre predisponendo il "Piano delle antenne" in modo che siano ben definite le aree su cui possono insistere i ripetitori di radiotelefonia.
Saluti a tutti.
Marco Boselli


 👓 Leggi tutto...  
                         

Un milione è il giro di affari della telefonia mobile a Ponte?

16/12/19 Marino • tag: ripetitoriradiotelefonia

3780telefoniamobilespesa2012-2017 3780telefoniamobilespesa2012-2017La spesa nazionale in servizi di telefonia mobile è di 14miliardi e 970milioni di euro. Lo si apprende dalla relazione annuale dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni  FONTE . Facendo qualche conto della serva, dividendo questa spesa (~14.970.000.000) per la popolazione italiana (~60.500.000 di cittadini) e moltiplicandola per la popolazione pontolliese (~4.700 cittadini) si ottiene un'indicazione sul fatturato che i gestori potrebbero raccogliere a Ponte dell'Olio: ~ 1.160.000 €/anno.
Per comune conoscenza segnalo anche che nello stesso documento citato si rilevano:
- gli investimenti in immobilizzazioni
- la ripartizione percentuale (quote di mercato) tra i vari gestori
(l'acronimo MVNO riportato in tabella significa Mobile Virtual Network Operator, ovvero operatore virtuale di rete mobile: si tratta delle società telefoniche che, sprovviste di infrastrutture (antenne e frequenze), si appoggiano sulle società già operanti sul mercato della telefonia).


 👓 Leggi tutto...  
                         

Ripetitori radio-telefonia

05/12/19 Marino • tag: ripetitoriradiotelefonia comunicazioneistituzionale

A beneficio di chi non è iscritto a Facebook, riporto la situazione dei ripetitori di radio-telefonia che l'Assessore Valla ha gentilmente e tempestivamente prodotto. L'atteggiamento di trasparenza di Gabriele Valla è un valore aggiunto importante per la nostra comunità.
"Ecco la situazione contrattuale dei ripetitori di radio-telefonia insistenti sul territorio comunale di cui allego tabella. 32647ripetitoretelefoniasituazione2019 32647ripetitoretelefoniasituazione2019
Specifico quanto segue:
-Ripetitore Vodafone-Omnitel (loc. La Costa) contratto scaduto 30-11-2016 non rinnovato dalla precedente amministrazione. Incassati due canoni per 2017 e 2018 mentre per anno 2019 versato Cosap anziché canone. Situazione da definire.
-Ripetitore Ericsson (ora H3G) (Via Boggiani) contratto regolarmente in essere.
-Ripetitore Wind (ora Galata) loc.Armella situazione ormai nota a tutti.
-Per il ripetitore di Radio Maria nulla risulta agli atti dell’ufficio tecnico comunale (almeno per gli ultimi decenni).
Saluti Gabriele Valla"

👨
Marino   L’assessore Valla, tramite FB, informa che la COSAP versata (autocalcolata) da Vodafone-Omnitel per il 2019 ammonta a € 516. Fino al 2018 detto gestore ha versato 6.197 €/anno. 05/12/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         
Pagina 1 di 2
 >>> 
Privacy Policy e Disclaimer