PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004

Viabilità in Via Veneto

19/06/20 Marino • tag: dissuasoridisosta

28592arrabbiato 28592arrabbiatoQuesta mattina ho dovuto recarmi un paio di volte in farmacia e ho toccato con mano, e ho subito i disagi, dell'attuale viabilità di Via Veneto a causa del comportamento di alcune persone che parcheggiano dove non dovrebbero.
Tali comportamenti sarebbero facilmente eliminabili se le autorità preposte inibissero "fisicamente" la possibilità di parcheggiare nei tratti più a rischio di Via Veneto (almeno in questo periodo in cui siamo costretti a sostare in fila sui marciapiedi).

👨
Ilfontanasso   Veramente ignobile il parcheggio selvaggio nel tratto tra Vicolo Zurlini e Via Ghizzoni. Se ce passo col trattore giuro che faccio tutti gli specchietti lato guida delle macchine in divieto (che peraltro riguarda sia sosta che fermata) 21/06/20
👨
Anto   In merito alla viabilità in via Veneto vorrei anche far notare che parcheggiando le macchine a caso, non resta più spazio per le macchine in transito che devono per forza occupare il marciapiede opposto con gravi rischi per i pedoni. 21/06/20
👨
Black&White   Con un’amministrazione che ha fatto della rimozione delle "famose" parigine uno dei punti qualificanti della propria campagna elettorale, c’è poco da sperare..
Se non ricordo male, la sperimentazione della "nuova viabilità" nel centro storico dovrebbe terminare il 30/06/20, a meno che non sia già intervenuta l’ennesima proroga..
Chissà quali conclusioni verranno tratte questa volta, e se nel concetto di "viabilità" verrà considerata anche la sosta selvaggia, frutto del menefreghismo e della maleducazione di certa gente, ma sono assai poco fiducioso al riguardo..
21/06/20
👨
John Connor   Marino Le chiederei di ripubblicare la foto postata dai nostri amministratori in cui si vedevano alcuni di loro con un piccone accanto ad una delle parigine, così per rinfrescare la memoria ai pontolliesi giustamente inca**ti per il parcheggio selvaggio!
Il Borgo è di tutti e non solo di quegli esercizi commerciali che credono di trarre vantaggio dal parcheggio selvaggio!! 22/06/20
👨👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Viabilità: periodo sperimentale prorogato al 30/06/2020

31/12/19 Marino • tag: dissuasoridisosta

12806dissuasoridisosta 12806dissuasoridisostaE' notizia di oggi che la sperimentazione della nuova viabilità del centro storico (tra cui i "famosi" paletti/fioriere) verrà prorogata di sei mesi, al 30/06/2020  FONTE 
In attesa di leggere la delibera che ufficializza tale decisione, e quindi di conoscere le motivazioni che hanno reso necessario detta proroga, per comune conoscenza riporto i link a:
- delibera che istituisce il periodo di prova fino al 31/12/2019  FONTE 
-slide di presentazione delle modifiche alla viabilità  FONTE 
- ordinanza di viabilità modificata  FONTE 

👨
Marco   Quindi dopo la proroga della concessione per l’utilizzo del Laghetto di pesca sportiva, dopo la proroga della concessione per l’utilizzo del palazzetto dello sport, dopo la "proroga" delle mani nelle tasche dei pontolliesi, leggiamo della proroga del periodo sperimentale di viabilità del centro storico.
#allaprossimaproroga
Saluti a tutti e buon 2020 a tutti.
Marco Boselli 31/12/19
👨
Gabriele   Si proroga fin che i muti sapranno parlare mentre i sordi già lo fanno ergo dialogo impossibile .
Buon anno Marco
A presto
31/12/19
👨
Marco   Confermo l’evidenza che vogliate continuare a prorogare finché non torni la parola ai muti, tuttavia non dispererei troppo, dopo le mirabilie udite durante l’ultima seduta del Consiglio Comunale, ho la speranza che nel prossimo, questa Amministrazione, riesca anche in quel tipo di miracolo.
Buon anno a tutti.
Marco Boselli 01/01/20
👨
Prezzolini   In Italia non c’è nulla di più provvisorio del definitivo e nulla di più definitivo del provvisorio. Magari vale anche per Ponte... 02/01/20
👨
Black&White   E nel frattempo (in attesa di vedere se per i muti e i sordi accadrà il miracolo..), le auto (ma guarda un po’!) sono tornate a parcheggiare (ovviamente anche sul marciapiede) nel tratto vietato dove prima erano collocate le vituperate parigine, e non solo in quello..
Confidiamo nelle "azioni severe e puntuali" a repressione del fenomeno promesse a inizio mandato dall’attuale amministrazione..ma temo che anche queste ultime saranno oggetto di..proroga! 03/01/20
👨
Marco   In effetti, non avendo notizie di muti che abbiano ripreso a parlare, ecco giungere la preannunciata “#allaprossimaproroga”.
Si tratta della delibera di Giunta n° 5 del 27 u.s., con la quale si proroga appunto la convenzione stipulata con AUSER di Piacenza per le attività di volontariato  FONTE .
Detta convenzione, stipulata il 27/11/2017, veniva già prorogata per tutto l’anno 2019 in data 05/12/18, quindi che scadesse il 31/12/19 non lo si può certo definire un fatto imprevisto o imprevedibile; ciò nonostante la proroga arriva in data 27/01/20 ed ovviamente “LA GIUNTA COMUNALE – RILEVATO l’urgenza di provvedere in merito a quanto sopra deliberato……….. CON separata unanime votazione DELIBERA di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile”, occorre far presto.
Ora, la domanda che sorge è la seguente: la proroga ha effetti retroattivi facendo scaturire i propri effetti già dal 01/01/2020? Oppure gli effetti decorrono dalla data nella quale viene deliberata?
Non è sufficiente a chiarirlo, almeno a me, il passaggio del punto 1) della delibera stessa: “per quanto esposto in premessa, di procedere ad una proroga ……….. fino al 31.12.20, al fine di garantire la continuità di volontariato”.
Ora, qui non è in discussione il servizio, che nulla c’entra con la proroga tardiva, qui ci si domanda perché non la si è prorogata prima della scadenza, se questa era l’intenzione, e se il servizio ha potuto legittimamente proseguire fra il 01.01.2020 ed il 27.01.2020; ma purtroppo finchè i muti non sapranno parlare non lo sapremo mai.
Ce ne faremo una ragione, prima o poi, forse.
Saluti a tutti
Marco Boselli 30/01/20
👨
Marino   Oggi è stata pubblicata la delibera 52/2020 con cui la Giunta stabilisce di confermare in via definitiva l’attuale viabilità in Via Veneto. No parigine, divieto di fermata.  FONTE 
Un giorno, qualche nonno racconterà al nipotino che per qualche tempo Via Veneto fu così, come nella foto
03/07/20
👨
Black&White   Quasi certo, invece, che la sosta selvaggia e la mancanza di controlli e azioni repressive contro la maleducazione di certa gente saranno “vissute” e raccontate dai nonni, dai figli e dai nipoti... 06/07/20
👨👨👨👨👨👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Viabilità centro storico: il 31 /12 termina il periodo sperimentale

18/12/19 Marino • tag: dissuasoridisosta

10502partecipazioneAppena eletta, l'attuale Amministrazione ha perseguito la sperimentazione di una diversa viabilità del Centro storico, scrivendo sulla propria pagina social: "La proposta in esame, una volta definita, sarà condivisa con la popolazione e le categorie economiche interessate, al fine di raccogliere ulteriori spunti e applicare nuove migliorie".
Come stabilito con la delibera 83 del 12/09/2019, il periodo sperimentale scadrà il 31/12/2019  FONTE  ed entro tale data, come da volontà espressa in giugno, prima di rendere definitivo il provvedimento, la Giunta dovrebbe aprire il percorso partecipativo "con la popolazione e le categorie economiche interessate, al fine di raccogliere ulteriori spunti e applicare nuove migliorie" .
Per comune conoscenza questo è il Regolamento comunale per la partecipazione dei cittadini  FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Cento misure e un taglio solo

16/09/19 Tafazzi • tag: dissuasoridisosta

A proposito della nuova viabilità (con effetto chicane): la fioriera posta stamane sul borgo prima della via Acerbi (a rendere ostica la svolta delle auto in tale via a senso unico) mi pare una... stupidaggine! Forse è il caso di collocarla meglio...

👨
Black&White   E infatti risulta che stamattina, dopo aver chiuso di nuovo la borgata, le stessero riposizionando, pare dopo che un veicolo, nel girarci intorno, aveva urtato l’edificio accanto..Che dire? Una vera genialata quelle fioriere, di chi le ha collocate, ma soprattutto di chi le ha pensate..
Non resta che attendere il prossimo "incidente", non ci vorrà molto, credo.. 18/09/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Viabilità è anche rispetto per i pedoni e per le categorie fragili

01/07/19 Marino • tag: dissuasoridisosta

9967borgoautosumarciapiedi 9967borgoautosumarciapiediHo dovuto percorrere a piedi la parte nord di Via Veneto: nelle foto è quello che ho incontrato.
Si riuscirà mai a modificare il comportamento di chi, senza un minimo di attenzione per i pedoni, per gli anziani, per i disabili, per le mamme con le carrozzine, ecc. occupa con il proprio automezzo i maciapiedi di Via Veneto?
A mio parere non ci riusciranno le parole e nemmeno le contravvenzioni: una delle soluzioni efficaci è l'apposizione dei dissuasori di parcheggio (i paletti) come già fatto con successo nella parte centrale di Via Veneto. Mi auguro che gli amministratori, in particolare l'assessore Mizzi (urbanistica) e il consigliere Bisagni (sviluppo e potenziamento di reti stradali e viabilità ciclopedonale, mobilità e trasporto), siano sensibili a queste problematiche e trovino una soluzione efficace anche per la parte nord di Via Veneto.

👨
Ilfontanasso   Oppure ci passi di fianco in bici e gli fai la fiancata intera (quella sul lato marciapiede).
E che non si dica che oggi mancano i parcheggi a Ponte. Per la sola via veneto da nord a sud: parcheggio dei minatori, piazzale Dallavalle, piazza primo maggio, piazza Alpini, il parcheggio dietro la coop.
01/07/19
👨
Black&White   Marino,
io sono totalmente d’accordo con te, e ho già espresso il mio parere un paio di settimane fa in un altro post..
Se prevalesse l’idea di TOGLIERLI, i paletti, anziché AGGIUNGERLI dove ancora necessitano (come hai evidenziato molto bene tu), il borgo tornerà ad essere la "giungla" che era prima (e che, parzialmente, è tuttora).
Chi vivrà, vedrà.. 01/07/19
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Viabilità in centro paese: i cittadini parteciperanno alla definizione della soluzione più idonea

12/06/19 Marino • tag: dissuasoridisosta

28073palettimettitogli 28073palettimettitogli"Regole chiare, ordine, omogeneità tra le zone di Via Veneto, fruibilità adeguata ad ogni utenza e, soprattutto, sicurezza".
L'Amministrazione Chiesa ci fa sapere che insieme alla Polizia locale sta lavorando ad una revisione complessiva della viabilità del centro paese che, una volta definita, "sarà condivisa con la popolazione e con le categorie economiche interessate, al fine di raccogliere ulteriori spunti e applicare nuove migliorie"  FONTE .
 Ottimo: questo, a mio parere, è il comportamento normale e corretto di chi amministra: far partecipare la popolazione e fare scelte che tengano in considerazione gli spunti e le migliorie dei cittadini in modo che tali scelte risultino il più possibile condivise. 
Ciò premesso, in campagna elettorale Chiesa ha dato indicazioni sulla sua intenzione, se eletto, di togliere i "paletti" posti a protezione dei pedoni (sembra che in rete vi sia una foto che ritrae Chiesa con alcuni dei suoi candidati nell'atto di sradicare a picconate i paletti). In merito ai paletti, mi auguro che la soluzione che verrà proposta alla cittadinanza all'inizio del percorso partecipativo non demandi la soluzione al "rispetto del codice della strada" o al "vigile che darà le multe se..." ma che confermi o introduca una situazione strutturale che riduca fisicamente al minimo possibile il rischio per le categorie fragili citate dallo stesso Chiesa nell'agosto 2015: "I marciapiedi, non essendo protetti, sono puntualmente invasi dai mezzi transitanti, costretti a tal manovra al fine di evitare impatti con le vetture in sosta sull'altro lato della carreggiata. Queste ultime, tra l'altro, il 99% delle volte, per evitare di causare intralcio alla circolazione (minimo 3 metri di carreggiata liberi, ex-comma 4, art. 157, Codice della Strada), non lasciano libero lo spazio di 1 metro imposto dal comma 2, art. 157 del CdS. In pratica, chi vuole parcheggiare deve scegliere se commettere un'infrazione o l'altra, in ogni caso sempre a discapito di qualcuno. Attualmente (quando non c'erano i paletti ndr), dunque, il borgo non è un habitat consigliato a una madre col figlio nel passeggino o a un disabile in carrozzina, ma nemmeno a un anziano desideroso di farsi una passeggiata, oppure a un bambino piccolo che esce per un giro sotto casa."  FONTE 

👨
John Connor   La foto col piccone vicino ai paletti denota lo spessore politico e soprattutto quale sia il parere di questa amministrazione....... 13/06/19
👨
Il topo stanco   I paletti sul borgo nn ci sono mai stati ma nessun disabile anziano o bambino ha mai avuto problemi l’educazione civica nn si insegna con i paletti che tra l altro sono anche bruttarelli 18/06/19
👨
Black&White   Beh, sostenere che “nessun disabile anziano o bambino ha mai avuto problemi” significa fingere di non aver mai notato il menefreghismo di tanti (troppi) automobilisti che, praticamente certi di non essere mai sanzionati, continuavano imperterriti a piazzare la loro auto in divieto di sosta nonché, spesso, su parte del marciapiede, con buona pace di pedoni, ciclisti, carrozzine, ecc..
E state pur certi che, una volta che fossero rimossi i tanto fastidiosi paletti, la situazione tornerà la stessa di prima, in barba alle solite vacue promesse di maggiori controlli e “repressione” degli abusi..: altro che educazione civica!
C’è veramente da chiedersi a chi gioverebbe il ritorno a questo “lassismo”, soprattutto in una situazione in cui la presenza di svariati parcheggi a pochi passi dal nostro amato borgo elimina in partenza ogni disagio.
A meno che qualche commerciante riesca a convincermi che le auto in (divieto di) sosta sulla borgata, con il muso “quasi” dentro i loro negozi, fanno schizzare all’insù i loro profitti..
18/06/19
👨👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Prima le auto

29/05/19 Libero (marciapiede) • tag: dissuasoridisosta

Pare che il destino dei paletti posti nel borgo sia segnato. Peccato: pedoni, anziani e disabili li rimpiangeranno...


 👓 Leggi tutto...  
                         

Il nuovo sindaco... farà strada?

10/04/19 Marino • tag: ele19 ele19domande dissuasoridisosta

23689dissuasoridisosta 23689dissuasoridisostaSe sarai eletto...
• completerai la "Circonvallazione Est" (tracciato ex-Sift) oppure la procrastinerai a tempi migliori?
• ritieni di effettuare modifiche alla viabilità del capoluogo ed in particolare quale è la tua posizione relativamente ai “dissuasori di sosta” installati lungo via Veneto?
• ti impegni a contrastare con determinazione il fenomeno di grave inciviltà rappresentato dall’utilizzo improprio degli spazi di sosta destinati ai cittadini con disabilità?
• ti impegni a promuovere l’accessibilità in sicurezza per tutti (anziani, bambini, diversamente abili) ai servizi, agli esercizi pubblici, ai luoghi di ritrovo?
• ti impegni a realizzare o semplicemente delimitare percorsi ciclopedonali sicuri e funzionali, soprattutto nelle aree situate lungo il corso del torrente Nure?
• renderai fruibile l’area verde attorno al centro sportivo?


 👓 Leggi tutto...  
                         

Nuova viabilità nel centro storico

06/12/18 Marino • tag: dissuasoridisosta

31090trasportopubblicoLa Giunta ha approvato il progetto di “Regolamentazione della viabilità stradale nel centro storico” (delibera 128 del 28/11/2018  FONTE ) redatto dalla Polizia Municipale . A questo  LINK  il documento tecnico allegato alla delibera (NB: pdf 10Mb).

👨
Freud   Il lapsus di via Ghittoni? Chi è senza peccato scagli la prima pietra... 06/12/18
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Dissuasori di sosta in Via Veneto

13/11/18 Marino • tag: dissuasoridisosta

3595dissuasoridisosta 3595dissuasoridisostaSui social si sta commentando l’avvenuto completamento del posizionamento dei “dissuasori di sosta”  FONTE .
Ritengo che l’Amministrazione comunale terrà in considerazione anche le opinioni espresse sui social e che darà le opportune spiegazioni. Nel frattempo penso sia utile condividere quanto previsto dalla Legge e dai Regolamenti in merito ai “Dissuasori di sosta”.
A tal fine ci viene in aiuto la direttiva del Ministero dei Trasporti sull’applicazione della segnaletica stradale  FONTE  che, al punto 8.1, scrive che l’impiego dei dissuasori di sosta è regolato dall’art. 180 del Regolamento di Esecuzione e di Attuazione del Nuovo Codice della Strada. E spiega che qualora i dissuasori vengano installati fuori da zone riservate esclusivamente al transito pedonale, essi svolgono le seguenti funzioni: - impedimento materiale alla sosta abusiva; - delimitazione di zone pedonali, aree di parcheggio riservate, zone verdi, aiuole, e spazi riservati per altri usi; - reale impedimento al transito dei veicoli, sia come altezza sul piano viabile, sia come spaziamento tra un elemento e l’altro.
Il Regolamento prevede che i dissuasori: - debbano essere resi ben visibili, al fine di evitare eventuali urti accidentali in condizioni notturne o di scarsa visibilità (ad esempio con l’inserzione di elementi rifrangenti di colore giallo); - non debbano presentare bordi a spigoli vivi, perché potrebbero risultare pericolosi per bambini o pedoni disattenti; - non debbano essere impiegati in configurazione singola, a meno di integrare la loro collocazione con ulteriori elementi, in modo da realizzare una continuità che consenta una chiara individuazione della loro presenza.
Se i dissuasori vengono installati su piattaforma stradale (il nostro caso) il Regolamento dispone che vi sia la presenza di idonea segnaletica orizzontale di margine, realizzata anche con elementi lapidei dove ciò è consentito (art.152 c.4).

👨
Pavolini   Una scelta illuminata e coraggiosa. Ma nel caso l’amministrazione non venisse riconfermata alle urne, questa posa sarà ricordata come l’ultima raffica (di paletti) di Salò... 14/11/18
👨
Poujade   Sulle strade francesi in corso la protesta dei gilet gialli. Potrebbe essere un’idea per quei commercianti che non sono contenti delle parigine di Ponte... 19/11/18
👨👨

 👓 Leggi tutto...  
                         
Pagina 1 di 2
 >>> 
Privacy Policy e Disclaimer