PONTEWEB

Ponte dell'Olio

online dal 2004
 Pandemia: clicca qui per le info ufficiali 
Privacy Policy

Storia di un baratto… in attesa del lieto fine!

27/03/21 PonteWeb • tag: barattoamministrativo

20823barattoamministrativosarmato 20823barattoamministrativosarmatoNell’agosto 2015 segnalavamo che il Comune di Caminata (PC) offriva, a coloro che si trovano in difficoltà economica, di pagare Imu, Tasi, Tari, tramite il Baratto amministrativo, svolgendo cioè lavori socialmente utili per il Comune come previsto dall'articolo 24 della legge 164 del 2014.
Seguirono vari post di sensibilizzazione fino a che il 02/02/2016 il Consiglio comunale, su mozione Reboli-Chiesa, impegnò l'Amministrazione a "introdurre il Baratto amministrativo e a definire i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi da parte di cittadini in comprovata difficoltà economica, quale contropartita al versamento dei tributi locali".
Seguirono altri post, ma per veder approvato il Regolamento del Baratto amministrativo si dovette attendere il Consiglio del 27/12/2019 .
Però… c’è un però…. il Regolamento prevede che, affinché il Baratto amministrativo possa essere utilizzato dai cittadini, la Giunta, con specifico atto, debba stabilire “l’ammontare massimo delle agevolazioni concedibili” e debba “individuare le zone/aree del territorio comunale oggetto degli interventi”. Atto che, a distanza di 15 mesi dall’approvazione del Regolamento, ancora non abbiamo visto. Come non abbiamo visto a bilancio l’istituzione del fondo a disposizione per questa nobile e opportuna iniziativa.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo: lavoro civico in cambio di tasse

23/11/20 PonteWeb • tag: barattoamministrativo

32349barattoamministrativosarmato 32349barattoamministrativosarmato"Il baratto amministrativo è un progetto semplice e lineare, nasce dall'idea che a tutti potrebbe capitare di trovarsi in difficoltà e in ritardo con i pagamenti delle tasse locali e per evitare che magari da un momento problematico nasca poi un percorso di disagio più profondo.
Fino al 31 dicembre si può fare domanda per aderire al progetto, tutte le informazioni sono sul sito del Comune”
Claudia Ferrari, sindaca di Sarmato.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Incentivare le consegne a domicilio

13/11/20 PonteWeb • tag: redditocittadinanza fondicovid barattoamministrativo

31641rider 31641riderAlcuni Comuni si stanno attivando per incentivare e organizzare le consegne a domicilio al fine di ridurre le possibilità di contagio e nel contempo tenere attivo il tessuto economico locale. Libertà ci dà oggi notizia dell’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Castelvetro Piacentino che sta promuovendo la vendita da asporto e la consegna a domicilio per le attività di ristorazione del proprio territorio: bar, pizzerie, ristoranti, ecc.
Implementando il contenuto della notizia, non sarebbe opportuno che la Giunta promuovesse un servizio di consegna a domicilio in modo da sgravare di qualche costo gli esercenti locali ?
Per esempio girando finalmente lo sguardo verso i percettori di reddito di cittadinanza che, per legge, sono tenuti a svolgere lavori socialmente utili ?  FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo

23/08/20 PonteWeb • tag: barattoamministrativo amicocomunetrasparente

26089barattoincongruenza 26089barattoincongruenzaNel Consiglio Comunale del 27/12/2019 è stato approvato il Baratto Amministrativo come forma di pagamento dei tributi comunali mediante lo svolgimento di lavori socialmente utili.
Il Baratto Amministrativo è uno strumento in più per venire incontro ai concittadini che si trovano in difficoltà economiche, e potrebbe essere di grande aiuto se venisse adeguatamente pubblicizzato.
Tuttavia il Regolamento prevede che, affinché il Baratto amministrativo possa essere utilizzato dai cittadini, la Giunta, con specifico atto, debba stabilire “l’ammontare massimo delle agevolazioni concedibili” e debba “individuare le zone/aree del territorio comunale oggetto degli interventi”  FONTE . Atto che, a distanza di 8 mesi dall’approvazione del Regolamento, ancora non abbiamo visto.
Se tale atto ci fosse sfuggito, siamo certi che l’Assessore Valla ci farà sapere; così come siamo fiduciosi che ci farà sapere, nel caso in cui la delibera di Giunta non fosse ancora stata fatta, quando è prevista la determinazione dell’entità del fondo a disposizione per questa nobile e opportuna iniziativa.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo

27/06/20 PonteWeb • tag: barattoamministrativo

29728barattoA chi si trova in difficoltà economica oppure ha un basso reddito, il Baratto amministrativo dà (dovrebbe dare) la possibilità, di pagare i tributi comunali mediante lo svolgimento di lavori socialmente utili.
Il Regolamento del Baratto amministrativo è stato approvato nel Consiglio comunale del 27/12/2019  FONTE .
Il Regolamento prevede che, affinché il Baratto amministrativo possa essere utilizzato dai cittadini, la Giunta, con specifico atto, stabilisca l’ammontare massimo delle agevolazioni concedibili e individui le zone/aree del territorio comunale oggetto degli interventi.

18551barattoincongruenza 18551barattoincongruenzaArt. 6 - Interventi
1. Gli interventi da attuarsi mediante il baratto amministrativo avranno carattere occasionale e non continuativo e saranno finalizzati alla cura o alla gestione condivisa di aree ed immobili pubblici periodicamente individuati dall’amministrazione, anche su proposta dei cittadini, privilegiando le aree e gli edifici in cui sono ubicate le scuole comunali.
2. Gli interventi hanno come obiettivo l’integrazione o il miglioramento degli standard manutentivi garantiti dal Comune o il miglioramento della vivibilità e della qualità degli spazi.
3. A titolo esemplificativo e non esaustivo gli interventi possono riguardare:
• manutenzione, sfalcio e pulizia delle aree verdi, parchi pubblici e aiuole;
• sfalcio e pulizia dei cigli delle strade comunali, compresi sentieri;
• pulizia delle strade, piazze, marciapiedi e altre pertinenze stradali di proprietà o di competenza comunale;
• pulizia dei locali di proprietà comunale;
• lavori di piccola manutenzione degli edifici comunali con particolare riferimento ad edifici scolastici;
• manutenzione delle aree giochi bambini, arredo urbano.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo

29/01/20 Marino • tag: barattoamministrativo

23344barattoincongruenza 23344barattoincongruenzaPonteWeb iniziò a suggerire l'adozione del cosiddetto Baratto amministrativo nell'agosto 2015  FONTE . Dopo quel primo post, ne seguirono altri di sensibilizzazione fino a che il Gruppo consigliare Tradizione e Sviluppo (Reboli-Chiesa) presentò una mozione che fu approvata a febbraio 2016. Quanto approvato non fu però reso operativo (si diceva per controindicazioni procedurali e amministrative) . Finalmente, nel Consiglio del 27/12/2019, per merito dell'attuale Amministrazione, le difficoltà sono state superate ed il Regolamento è stato deliberato.
Ho letto il Regolamento  FONTE  e avrei piacere che qualcuno mi aiutasse a capire come si concilia l'affermazione: "il Comune sarà più vicino a coloro che si trovano in difficoltà a causa di debiti tributari" (vedi foto); con quanto previsto dall'art.7 del Regolamento che dispone che possono accedere al baratto amministrativo solo i cittadini in regola con il pagamento del tributo TARI.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo: lavoro in cambio di tasse

13/09/19 Marino • tag: barattoamministrativo

3516barammcastelsangiovanni 3516barammcastelsangiovanniIl Baratto amministrativo dà la possibilità, a chi si trova in difficoltà economica oppure ha un basso reddito, di pagare i tributi comunali mediante lo svolgimento di lavori socialmente utili.
Anche a Ponte potrebbe essere utilizzata questa opportunità (il Consiglio comunale del 02 febbraio 2016, su mozione di Reboli-Chiesa, all'unanimità, ha impegnato l'Amministrazione a "introdurre il cd. “Baratto amministrativo” e a definire i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi da parte di cittadini in comprovata difficoltà economica, quale contropartita al versamento dei tributi locali."  FONTE ) .
Ad oggi però, non essendo ancora stato prodotto il regolamento con i criteri e le condizioni per poter rendere operativo il Baratto amministrativo, i cittadini pontolliesi non lo possono utilizzare. Spero che l'attuale sindaco, a suo tempo tra i promotori dell'iniziativa, si adoperi affinché venga deliberato al più presto tale regolamento (per approfondimenti sul baratto amministrativo  LINK  pdf).


 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo: lavoro in cambio di tasse

11/06/19 Marino • tag: barattoamministrativo

10274barattoIl Baratto amministrativo dà la possibilità, a chi si trova in difficoltà economica, di pagare i tributi comunali mediante lo svolgimento di lavori socialmente utili.
Nel corso del 2015 PonteWeb, con vari post  FONTE , ha perorato l'introduzione del "baratto amministrativo" previsto dall'art. 24 del Decreto Legge 133/2014 .
Il suggerimento fu "accolto" da Alessandro Chiesa che, insieme a Piera Reboli, presentò, a dicembre 2015, una specifica mozione. Così scrisse Chiesa sul suo blog: "In apertura del Consiglio Comunale di ieri sera, ho presentato a nome del mio gruppo (Tradizioni e Sviluppo) due mozioni. La prima riguarda il cosiddetto "baratto amministrativo", ossia la possibilità, per chi si trova in difficoltà economica, di pagare i tributi comunali mediante lo svolgimento di lavori socialmente utili o attività di piccola entità."  FONTE .
La mozione, approvata all'unanimità dal Consiglio comunale nel febbraio 2016, impegna l’Amministrazione "ad introdurre il cd. Baratto amministrativo e a definire i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi da parte di cittadini in comprovata difficoltà economica, quale contropartita al versamento dei tributi locali."  FONTE  .
Ad oggi però non è ancora stato prodotto il regolamento con i criteri e le condizioni per poter rendere operativo il Baratto amministrativo.
Spero che Chiesa, ora che è Sindaco, si adoperi affinché venga deliberato al più presto tale regolamento (per approfondimenti sul baratto amministrativo  LINK  pdf).

👨
Clemente   Peccato che fra il dire e il fare ci sia di mezzo il mare. Per Chiesa, come a suo tempo per Copelli. Vedi l’analisi punto per punto del programma della lista vincente nel 2014 (e conseguente confronto con quanto poi realizzato), fatta sempre in questa sede dall’ottimo Marino un paio di mesi fa... 11/06/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

I voucher comunali per contrastare povertà e disagio

06/06/19 Marino • tag: barattoamministrativo

Nella passata "amministratura" Alessandro Chiesa ha proposto (invano) l'adozione di voucher finalizzati a dare lavoro ai pontolliesi in situazione di povertà e di disagio  FONTE  .
11325ele19wordcloud 11325ele19wordcloudLa proposta di Chiesa prevede che il Comune, con lo strumento dei voucher, sostenga il reddito dei soggetti fragili, impiegando i lavoratori disoccupati, inoccupati o percettori di ammortizzatori sociali, nello svolgimento di attività socialmente utili: pulizia del paese e delle strade, sistemazione delle cunette dei canali, piccoli interventi di riparazione, controllo del traffico e sorveglianza negli orari di entrata/uscita da scuola degli studenti, ecc.
Questo il Chiesa-pensiero propedeutico alla proposta: "Che cosa me ne frega di avere il bilancio a posto se so che nel mio paese ci sono delle famiglie che vivono in condizioni di povertà? Che cosa me ne frega di avere i conti in ordine se so che nel paese di cui sono amministratore ben l'8% della popolazione è disoccupata e non percepisce reddito? Sono più importanti i numeri o le vite delle persone?"  FONTE 

👨
Perry Mason   "Lei ha il diritto di rimanere in silenzio e qualsiasi cosa dirà potrà essere usata contro di lei in tribunale". Come vediamo con le rievocazioni di questi giorni, anche per i social (sui quali scripta manent) vale l’avvertimento fornito prima degli interrogatori di polizia... 06/06/19
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo: una mozione in Consiglio

27/01/16 Marino • tag: barattoamministrativo

10678barattoIl 2 febbraio prossimo il Consiglio comunale dovrà esprimersi sulla proposta del Gruppo Tradizioni e sviluppo di introdurre il "Baratto amministrativo" previsto dalla Legge numero 164/2014 (qui la mozione  LINK ).
A Caminata l'hanno già introdotto, Castell'Arquato ci sta lavorando così come sta facendo Castel San Giovanni.
Oggi Libertà scrive così: "I castellani che faticano a regolare i loro conti con le casse comunali, perché in arretrato con il pagamento di Imu, addizionale rpef e quant’altro, potranno chiedere di “barattare” il loro debito impegnandosi in lavori socialmente utili. E’ la novità allo studio della giunta comunale che permetterà entro i prossimi mesi di introdurre a Castelsangiovanni la piccola rivoluzione del baratto amministrativo. In pratica le famiglie più indigenti, che faticano a pagare le imposte comunali, potranno chiedere di sdebitarsi (fino ad un tetto massimo che sarà fissato da un ’ apposito regolamento) prestando qualche ora del proprio tempo nello sfalcio del verde, nella pulizia delle strade, nei piccoli lavoretti di manutenzione agli edifici pubblici.".
Ne abbiamo parlato qui  LINK 


 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo: scambiare le tasse con servizi di pubblica utilità

30/11/15 Marino • tag: barattoamministrativo

18657barattoAnche l'Amministrazione di Castell'Arquato sta studiando, attraverso il baratto amministrativo, il modo per favorire coloro che non riescono a pagare le tasse locali. Ecco una considerazione di un componente dell'Amministrazione riportata su Libertà di ieri: "Si tratta anche di un modo di portare al Comune dei risparmi ad esempio nelle pratiche di recupero dei crediti esigibili, consapevoli che chi non ha liquidità non potrà mai pagare cartelle esattoriali".
A beneficio di qualche nostro amministratore con poco tempo a disposizione e tante cose da fare, ecco una nota esplicativa dell'ANCI  LINK .
Ne abbiamo già parlato qui  LINK  e qui  LINK 


 👓 Leggi tutto...  
                         

TARI: alcune famiglie non riescono a pagare! La soluzione c'è...

15/11/15 Marino • tag: barattoamministrativo tributinonriscossi

Riallacciandomi alla delibera del 11/9/2015 con la quale il Consiglio comunale ha deliberato di procedere all’affidamento in concessione del servizio di riscossione coattiva dei tributi e delle altre entrate patrimoniali di spettanza comunale (es.TARI) segnalo un'iniziativa dell'Amministrazione di Casale che qualche giorno fa ha approvato una mozione a seguito della quale verrà data la possibilità a chi non riesce a pagare i tributi comunali, di prestare servizio per il comune: in sostanza viene messo in pratica il "Baratto amministrativo".

Decreto Legge 133/2014 Art.24 - Misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio
1. I comuni possono definire con apposita delibera i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purché individuati in relazione al territorio da riqualificare. Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l'abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. In relazione alla tipologia dei predetti interventi, i comuni possono deliberare riduzioni o esenzioni di tributi inerenti al tipo di attività posta in essere. L'esenzione e' concessa per un periodo limitato e definito, per specifici tributi e per attività individuate dai comuni, in ragione dell'esercizio sussidiario dell'attività posta in essere. Tali riduzioni sono concesse prioritariamente a comunità di cittadini costituite in forme associative stabili e giuridicamente riconosciute.


PS: a Ponte risultano non riscossi oltre 200.000 euro di TARI riferita agli anni 2014 e 2013  FONTE .

👨
Andrea M.   La proposta del "Baratto Amministrativo" è stata presentata in Comune a Piacenza e sarà in dibattito nei prossimi consigli comunali. A Podenzano dovrebbe essere discussa a Dicembre mentre in molti altri comuni è già stata approvata (Nembro di Bergamo, Lacchiarella di Milano, Bari, Belluno, ecc ecc) 22/11/15
👨

 👓 Leggi tutto...  
                         

Baratto amministrativo: scambiare le tasse con servizi di pubblica utilità

11/08/15 Marino • tag: barattoamministrativo

Non capita in un altro mondo ma in un comune piacentino: Caminata.
Si chiama baratto amministrativo ed è la possibilità che il comune di Caminata offre ai cittadini in difficoltà economica che non riescono a pagare Imu, Irpef, Tasi, Tari, eccetera.
Questa possibilità è prevista dall'articolo 24 della legge 164 del 2014 , che concede all'amministrazione pubblica di trovare rimedi a favore della popolazione disagiata. Dice il sindaco di Caminata: "Ho pensato a questa formula del baratto amministrativo perchè l'idea mi è venuta da un cittadino di Caminata, che, trovandosi in ristrettezze economiche, con molta onestà e molta correttezza è venuto da me dicendomi che le tasse per quest'anno non le poteva pagare. E' stato lui stesso a propormi di barattare le tasse con delle ore di lavoro e io, guardandomi intorno, ho effettivamente constatato che esiste questa possibilità"  FONTE .


 👓 Leggi tutto...  
                         

La mozione di Chiesa: sostenere chi svolge lavori socialmente utili

18/03/15 Marino • tag: barattoamministrativo

17867chiesaContributi economici con voucher in cambio di svolgimento di attività socialmente utili. E' la proposta che il consigliere comunale Alessandro Chiesa, del gruppo di opposizione "Tradizioni e sviluppo", fa all'Amministrazione comunale presentando una mozione che sarà votata nella prossima seduta consiliare.
«Nel 2015 - spiega Chiesa -, dopo il collocamento a riposo di un operaio comunale, vi sarà un risparmio di circa 30mila euro. Ho pensato quindi che questa somma potesse essere utilizzata per sostenere il reddito di coloro che, al momento, si trovano senza, oppure lo hanno ma è basso, attraverso l'utilizzo dei buoni voucher, quindi del cosiddetto "lavoro accessorio". La proposta è semplice: contributi economici in cambio dello svolgimento di attività socialmente utili. Senza maggiori oneri per i contribuenti, ma semplicemente riutilizzando le risorse, si ha la possibilità di fornire un aiuto concreto a chi è disoccupato, inoccupato o percettore di ammortizzatori sociali. Il Comune di Pontedellolio potrebbe attivarsi utilizzando il lavoro accessorio come forma di sostegno al reddito e, nel frattempo, impiegando i soggetti coinvolti per esempio nella pulizia del paese e delle strade, sistemazione delle cunette dei canali, piccoli interventi di riparazione, controllo del traffico e sorveglianza davanti alla scuola».
Questa è la seconda mozione presentata dal consigliere Chiesa. La prima, non accolta dalla maggioranza, riguardava la riduzione delle indennità e dei gettoni di presenza e destinare le somme a contributi per le famiglie.
 Pubblicato su Libertà del 18/03/2015 a firma np 


 👓 Leggi tutto...  
                         

I comuni sostengono l'occupazione utilizzando vouchers pagati per l'80% dalla Provincia

26/11/14 Marino • tag: barattoamministrativo

7225pic_sid859-0-thumb2Sui siti dei comuni iniziano a essere pubblicati i bandi per reclutare lavoratori da adibire a lavori socialmente utili.

Qui il bando del Comune di Carpaneto  LINK 
Qui il bando del Comune di Alseno  LINK 
Qui il bando del Comune di Villanova  LINK 

Possono far domanda i lavoratori percettori di ammortizzatori sociali (trattamento di CIG, di mobilità, indennità di disoccupazione).

Il Comune paga solo il 20% del costo, la rimanente parte, l'80%, è pagata dalla Provicia, cioè anche dai cittadini di quei comuni che non sfruttano questa opportunità.

Ne abbiamo parlato qui  LINK  in agosto.


 👓 Leggi tutto...  
                         

Dalla Provincia contributi ai Comuni per il lavoro

08/10/14 Marino • tag: barattoamministrativo

23582arrabbiato 23582arrabbiatoE’ di 60mila euro la somma messa a disposizione dalla Provincia per i lavori socialmente utili.
Si tratta di un contributo rivolto a quelle persone in particolari condizioni di difficoltà che voglio svolgere lavori utili per la propria comunità.
I Comuni che hanno chiesto di poter accedere ai contributi previsti, per fornire quindi una forma di reddito ai soggetti svantaggiati e in difficili situazioni economiche presenti sui loro territori, sono: Alseno, Podenzano, Carpaneto, Castelvetro, Gropparello, Lugagnano, Monticelli, Ziano, Piozzano, Pontenure, Villanova, Fiorenzuola, Nibbiano e Morfasso.
 FONTE   FONTE 


 👓 Leggi tutto...  
                         
Pagina 1 di 1