PonteWeb

Menu
Meteo

Appuntamenti...

Giovedí 26/5 ore 21.00
Venerdí 27/5 ore 21.00
Sabato 28/5
Domenica 29/5
Martedí 31/5 ore 21.00
Venerdí 10/6 ore 21.10
Domenica 12/6
Scrivi un post utilizzando credenziali Ponteweb
Scrivi un post utilizzando credenziali Facebook
Scrivi un post in modalità anonima
Ponte in un click
Visualizza solo i post che contengono la frase
o la parola:
I nostri amministratori
Presenze in Consiglio
Statistiche demografiche
PonteTV Consigli comunali
Albo pretorio
Decoro Urbano
News
dai comuni
News dalla provincia
Per contatti
Vendo scooter
Chiudi Menu
Graziella Rebecchi da facebook 
Graziella Rebecchi
26/05/16

In Marcia per la Scuola di Ponte

Alcune importanti note per la
Marcia di Sabato 28 maggio
"IN MARCIA PER LA SCUOLA DI PONTE"

Il gruppo organizzatore della marcia è coordinato dall'associazione genitori ed è in collaborazione con le associazioni: bipedi-pubblica assistenza Valnure- la mia ombra ha 6 zampe- avis- junior pontolliese-aido- Asd pontolliese gazzola -Pedibus- società operaia di mutuo soccorso - ponteventi- Cristiano Maini - Marco Rossi e tanti altri spontaneamente coinvolti.

Abbiamo pensato di dedicare questo evento alla nostra cara Maestra Francesca, perché insieme a Lei è nata la marcia per raccogliere fondi per la scuola, ma non solo..❤.. a Lei sarà dedicato un dolce pensiero 🌹verso le 9,45.
Ci impegneremo per fare in modo che questo evento la ricordi ogni anno con tutto l'affetto che si sente..

Le iscrizioni possono essere fatte entro venerdì sera presso:
Tabaccheria Barbara Valli (senza dati solo biglietto da registrare poi sabato in piazza)
E anche presso
Copisteria Rebecchi Piazza 1° Maggio 8
Il colore del sole di Stefano Maggi e Valentina Aloja specificando
nome-cognome-Data di nascita del partecipante
che può iscriversi come singolo marciatore oppure come appartenente alla categoria
- Gruppo di Peso (4 persone 400 kg... Si può fare!!!! Anche 5x500!!! E chi più ne ha...più ne metta!!!
- Associazione più numerosa
- Classe più numerosa
È sufficiente all'atto dell'iscrizione indicare a quale gruppo si appartiene.
L'iscrizione può essere fatta anche direttamente in piazza ma solo dalle 9 alle 9,45!
La partenza è unica e per tutti alle 10.

Il percorso breve è di 3,5km adatto a tutti!
Quello da 6,5 km ha una bella salita nel boschetto...un panorama mozzafiato...

Ristoro intermedio del percorso 3,5 al Lidl
L'altro per il 6,5 all'acquedotto
Ristoro finale in piazza

Chiusura marcia e Premiazione gruppi h 12
Verranno date anche le 6 borse di studio dell'Associazione Genitori ai ragazzi di 3media di Ponte

• Modifica
MattiaPascal 1393
MattiaPascal
25/05/16

Data del referendum

Nell'articolo che "Libertà" di oggi (a pag. 27) dedica alla nascita del comitato di cittadini favorevoli alla fusione, si indica il 13 novembre come data del referendum. Poiché è la prima volta che la vedo esplicitata, mi chiedo se tale data sia già stata decisa con un atto ufficiale (di cui purtroppo mi è sfuggita la notizia) o se per ora si tratti solo di una vox populi...
Post scriptum. Sbaglio o è proprio la domenica in cui è in programma la Festa dei Sapori?

• Modifica
Marino 1392
Marino
25/05/16

La fusione è un atto politico

Lo studio di fattibilità della fusione di più Comuni, a differenza di quello per la costituzione di una Unione o ancor di più del conferimento di servizi e funzioni in associazione, non può limitarsi ad una verifica tecnica dello stato dei servizi e della compatibilità o meno di questi di essere trasferiti in un unico soggetto amministrativo. La fattibilità, in questo caso, assume una dimensione ancora più chiaramente politica e deve “scavare” nei sentimenti e nel sentire profondo dei soggetti politici e istituzionali, al fine di saggiarne la convinzione e la determinazione ad intraprendere un percorso che sarà certamente condizionato dagli aspetti tecnico-amministrativi, ma avrà nei cittadini un .impatto di grande rilievo, proprio sui temi dell’identità municipale, della rappresentanza politica e amministrativa dei territori, della accessibilità dei servizi, della percezione di vicinanza o meno tra amministratori e amministrati.
Così è scritto a pag.5 dello Studio di fattibilità. FONTE 

A margine riporto anche la frase che segue: "In questo particolare momento di complessiva difficoltà economica e finanziaria e di distanza oggettiva tra cittadini e politica diventa importante capire se anche fattori quali i costi della politica, una governance più efficiente e moderna, i processi di partecipazione siano oppure no dirimenti rispetto ad un progetto che può rilevarsi davvero molto ambizioso."

• Modifica
Marino 1391
Marino
25/05/16

Commissione Fusione: perché non è più stata riunita?

E' dal 4 marzo (quasi tre mesi) che la Commissione istituzionale "Progetto di Fusione dei Comuni di Ponte dell'olio e Vigolzone" non viene riunita.
Ma il mandato ricevuto non è stato completato. Infatti il mandato conferito dal Consiglio comunale prevede, "in particolare":
- l'analisi della bozza di statuto per il futuro Comune unico
- l'analisi della bozza di Regolamento dei municipi
.
 FONTE .
Siccome si tratta di due argomenti estremamente importanti mi chiedo a cosa sia dovuto, e se sia opportuno, un così lungo periodo di inattività a fronte di un tema così importante per la collettività. Considerando anche che il termine di scadenza per i lavori della commissione in esame è il 30/06.

La Commissione è presieduta da Giuseppe Fogliazza e composta da: Federico Ratti, Gianni Trioli, Silvana Trioli, Alessandro Cordani. Si è riunita in data 15/01, 29/01, 12/02 e 04/03 e in data 04/04 ha presentato ai cittadini i primi (parziali) risultati del lavoro che le è stato assegnato.

• Modifica
MattiaPascal 1390
MattiaPascal
24/05/16

Uffici postali

Sempre "Libertà" di oggi (a pag.11) ci informa che Poste Italiane si accinge a fare dietrofront sulla chiusura di 4 uffici piacentini: San Nazzaro di Monticelli, Rezzano di Carpaneto, Godi di San Giorgio e Settima di Gossolengo. Complici anche i ricorsi al Tar presentati a suo tempo.
Nessuna notizia (e quindi nessuna speranza) per gli altri 4 uffici chiusi nello scorso settembre: Santimento, Vicobarone, San Giuliano e Biana. A torto o a ragione, sono ormai dimenticati...

• Modifica
MattiaPascal 1389
MattiaPascal
24/05/16

I compiti dei Comuni

Interessante lettera (come sempre) di Daniele Inzaghi oggi su "Libertà". Nella quale dice che i Comuni farebbero meglio a occuparsi della manutenzione di strade e territorio, invece di investire risorse per la costruzione di impianti sportivi (poi gestiti da privati a fini di lucro). Un compito, questo, che andrebbe lasciato all'iniziativa privata, come accade per le strutture di tante altre attività economiche (dai panettieri ai barbieri, dalle farmacie ai bar).
Un intervento coraggioso e originale (rispetto alla mentalità prevalente), che come strillone trovo giusto segnalare (tanto più se l'attualità qui sotto ci parla di piscina...).
Anche se il vecchio detto panem et circenses lascia intendere che certe priorità non siano una esclusiva dei tempi nostri...

• Modifica
Marino 1388
Marino
24/05/16

Servizio idrico integrato

Atersir ha pubblicato l'elenco degli investimenti che Iren dovrà fare sugli impianti idrici della Provincia entro il 2019. Sono stati previsti ulteriori ammodernamenti per circa 13.000.000 €..
Per esempio verranno investiti 1.865.000 € a Podenzano, 894.000 € a Rivergaro, 216.000 € a Travo, 240.000 € a Bettola, 245.000 € a Vigolzone, ecc. ecc.
A Ponte sarà ulteriormente investito 0 (zero) €  FONTE 

• Modifica
Marino 1387
Marino
23/05/16

Piscina: decisa la risoluzione del contratto

.La Giunta ha deciso di risolvere il contratto di concessione della piscina comunale ed ha autorizzato il Sindaco a procedere. Qui la delibera  FONTE  e qui la bozza di "risoluzione consensuale condizionata"  FONTE  .
Nel Consiglio comunale del 28/04/2016 il Sindaco ha affermato che, se si fosse scelta la risoluzione del contratto, e se la Regione avesse finanziato i lavori di risanamento (ma per questo finanziamento egli nutriva "una forte preoccupazione"), si sarebbe potuto sperare di aprire la struttura a fine giugno.

• Modifica
Marino 1386
Marino
23/05/16

Fusione comuni Unione Valnure Valchero: "no convenienza, NO fusione" ?

Il sindaco di Valsamoggia, nell'incontro del 16 maggio, ha ben evidenziato che il percorso di fusione del suo territorio è stato favorito dal fatto che i comuni originari collaboravano già da anni, si erano già organizzati in Unione, avevano già unificato i regolamenti, avevano già adottato gli stessi sistemi informatici, gestivano già assieme fondamentali funzioni, ecc. ecc.
L'Unione Valnure e Valchero gestisce per conto dei comuni che ne fanno parte (Carpaneto, Podenzano, Gropparello, San Giorgio, Vigolzone) fondamentali funzioni: - Polizia Municipale; - Protezione Civile; - Personale; - Tributi; - Sportello Unico Attività Produttive (SUAP); - Promozione turistica; - Edilizia residenziale pubblica; - Sistemi informatici; - Servizi: finanziario, economato, controllo di gestione; - Servizi sociali..
Perché l'Amministrazione di Vigolzone sta cercando di fondersi (mettere in condivisione crediti e debiti, opportunità e problemi) con Ponte e non già con Podenzano, San Giorgio, Carpaneto e Gropparello?
Sarebbe stato tutto più semplice: procedure già rodate, gran parte dei regolamenti omogenei, rapporti tra i dipendenti collaudati, ecc. ecc.
Mi chiedo: potrebbe essere che la proposta agli altri comuni dell'Unione sia stata fatta ma che essi abbiano preferito mantenere la propria indipendenza? E che solo Podenzano abbia accettato di approfondire. rispondendo poi con un cortese: "no convenienza, NO fusione"  FONTE )?

• Modifica
Marino 1385
Marino
23/05/16

Referendum fusioni: respinte 7 fusioni su 11

.Ieri si sono svolti, in 33 comuni del Trentino, i referendum consultivi su 11 progetti di fusione.
Chiamati alle urne oltre 40 mila elettori.
In 4 casi l'esito è stato positivo, in 7 casi la fusione è stata respinta.

• Modifica
 + 
avatar
Avvocato del diavolo   23/05   Mettiamo che al referendum di novembre, a Ponte, vada a votare il 35-40% (dopo una campagna elettorale a senso unico e quindi poco coinvolgente, non ci sarebbe da meravigliarsi di una bassa affluenza). Di questi, il 60% si pronunci per il sì alla fusione (forte dell'appoggio di tutti i partiti e dell'establishment locale). E il no raggiunga il 40% (spontaneamente e in assenza di un comitato che ne difenda le ragioni). La fusione avrebbe il via libera. Ma non mi parrebbe un gran risultato. Probabilmente in un condominio, per deliberare dei lavori di ordinaria manutenzione, si richiede un quorum maggiore...
 + 
avatar
Marino   23/05   In Trentino Alto Adige, per Legge, affinché il referendum sia valido, occorre che in ogni comune partecipi almeno il 40% degli aventi diritto al voto. Sempre per Legge, il referendum si intende abbia dato esito negativo qualora per la formula sottoposta a votazione non sia stata raggiunta la percentuale di voti positivi di almeno il 50 per cento di quelli validamente espressi (art. 31 Testo coordinato leggi elettorali)  LINK  . In Emilia Romagna il referendum non ha quorum né regole (vedi caso Valsamoggia trattato diversamente dal caso Borgonovo-Ziano) e tutto è lasciato alla decisione "politica" dell'Assemblea legislativa. Aspettiamoci di tutto!
 + 
avatar
Rikk   23/05   Credo che la consultazione referendaria, per i progetti di fusione, sia meramente di carattere consuntivo. Un motivo potrebbe essere questo.
Marino 1384
Marino
20/05/16

Consorzio Ambientale Pedemontano

.Alle ore 18,00 di martedì 7 giugno 2016 presso la sala consiliare del Comune di Ponte dell’Olio è convocata l'Assemblea del Consorzio Ambientale Pedemontano per l’esame del seguente ordine del giorno:
1) Approvazione del bilancio consuntivo 2015
2) Esame ed approvazione del bilancio 2016
3) Interventi di post gestione operativa, completamento e decommissioning del polo di discariche di Ca del Montano. Rideterminazione della consistenza del fondo vincolato
4) Analisi bozza di convenzione con il comune di Ponte dell’Olio per il trasferimento della titolarità della discarica e degli obblighi connessi
5) Esame ipotesi costituzione di una fondazione.
 FONTE 
Sono soci del Consorzio Ambientale Pedemontano i Comuni di: Bettola, Farini, Gropparello, Podenzano, Ponte dell’Olio, Rivergaro, San Giorgio e Vigolzone.


 + 
avatar
Misirizzi   21/05   Ma il consorzio a quest'ora non doveva già essere sciolto?  LINK   LINK 
Marino 1383
Marino
20/05/16

L'Amministrazione promuove il territorio

.Dall'inizio dell'anno sono stati deliberati interventi straordinari (a favore di associazioni) quale contributo all'organizzazione dei seguenti eventi:
- Cineforum € 1.350  FONTE 
- Concerto Antichi organi € 400  FONTE 
- DomenicaPonte € 9.000  FONTE 
- Rappresentazione teatrale € 2.090  FONTE   FONTE 

Marino 1382
Marino
19/05/16

Asilo nido

.Sono state approvate le fasce ISEE e le rette da pagare per la frequenza dell'Asilo Nido di Ponte per l'anno scolastico 2016-2017.
I nuovi valori sono stati decisi dalla Giunta dell'Unione Montana Alta Valnure composta dai quattro sindaci dei comuni di Ponte, Bettola, Farini e Ferriere.

Fonti: Delibera  FONTE  Tabella  FONTE 

Marino 1381
Marino
17/05/16

Forse è Valsamoggia che dovrebbe invitare Ponte !

.Dopo la serata di ieri sera sto approfondendo la conoscenza della realtà di Valsamoggia. Ecco cosa mi ritorna internet relativamente alle Entrate tributarie locali 2014
(e cioè la somma dell'accertato di: IMU, Tasi, Imposta comunale sulla pubblicità, Addizionale IRPEF, Tari, Canone installazione mezzi pubblicitari, Tassa occupazione aree pubbliche, Entrate da fondo di solidarietà comunale, Diritti sulle pubbliche affissioni, Tributi speciali ed altre entrate tributarie).

Consuntivo 2014AbitantiEntrate tributarie localiCosto/abitante
Valsamoggia30.36220.378.000 €671 €
Ponte4.8052.416.000 €503 €
Vigolzone4.2922.260.000 €526 €

Fonte dei dati: Ministero dell'Interno  FONTE 

C'è di che riflettere...

Marino 1380
Marino
17/05/16

Il Sindaco di Valsamoggia ospite del Circolo PD di Ponte

Una bella serata quella organizzata dal Circolo PD di Ponte per parlare di fusione. L'ospite, piacevole da ascoltare, ha portato la sua esperienza presentando numeri e considerazioni. Sono stati molti gli argomenti toccati e lascio ai media qualificati il compito di dare il resoconto dettagliato. Da parte mia evidenzio ciò che più oggi mi sta facendo riflettere: la criticità della gestione del dopo incentivi. Egli ha infatti evidenziato che in questi due anni di fusione ha utilizzato gli incentivi regionali e statali:
- per abbassare la pressione fiscale locale (ad es. ha tolto la tassa sui passi carrai, ha uniformato le aliquote dei tributi al valore più basso, ecc.)
- per sanare il dissesto idrogeologico,
- per fare investimenti (edifici scolastici, illuminazione, ecc.) accendendo mutui,
- per riorganizzare la struttura comunale (tra cui l'assunzione di 5 vigili urbani)
- per dare nuovi servizi ai cittadini (es.servizio bus comunale per gli studenti).
Insomma, ha fatto quello che molti sindaci avrebbero fatto avendo possibilità di spendere. Ha speso e ha acceso mutui.
Egli ha fatto ben presente che alcuni investimenti, quando saranno pagati, a fine mutuo, faranno risparmiare (per es. l'illuminazione pubblica a led), ma, la domanda che oggi mi faccio è: cosa succederà già dal prossimo anno quando la torta di 30milioni di euro che mette a disposizione lo Stato dovrà essere suddivisa non più tra 37 comuni ma tra 200 comuni?  FONTE 
Questo sindaco si troverà una frazione degli incentivi avuti a disposizione in questi due anni ma avrà, per esempio, i mutui che ha contratto da restituire, e i 5 vigili assunti da pagare... E' vero che beneficerà di vantaggi dovuti alle economie di scala, alla miglior organizzazione, ecc. ecc. ma... con gli investimenti che l'Amministrazione ha messo in moto, e che andranno pagati, non è escluso, anzi, forse è probabile, che i cittadini si troveranno tra pochi anni a dover sopportare una pressione fiscale locale superiore a quella che avevano prima della fusione.
E mi torna alla mente una richiesta di aiuto riassunta nel titolo di un articolo che ho letto sul sito della Associazione nazionale dei comuni ANCI:  "Comuni nati da fusioni in difficoltà, lavoriamo a proposta di legge che li aiuti"   FONTE .

 + 
avatar
John Connor   17/05   Possiamo dire che sono state fatte opere ed attivati servizi che la cittadinanza di Valsamoggia prima non poteva avere. Terminati i contributi si troveranno con carico fiscale leggermente superiore? E' possibile ma al tempo stesso si troveranno con servizi ed infrastrutture di cui non avrebbero mai potuto godere senza la fusione. La pressione fiscale va sempre valutata con il livello di servizi offerti.
 + 
avatar
Rikk   17/05   I 5 vigili da pagare??? Ma sai che un vigile in mezza giornata riesce a pagarsi lo stipendio di un mese compreso di contributi? Se poi lo doti di autovelox sempre in quella mezza giornata ti paga gli stipendi di tutti i dipendenti comunali 😊😊😊...
 + 
avatar
Tafazzi   17/05   E allora perché il comune di Ponte, dopo esser rimasto senza vigili, non ne ha assunti almeno un paio?
 + 
avatar
Marino   18/05   Il bilancio consuntivo 2015 del servizio "Polizia locale e amministrativa" dell'Unione Valnure e Valchero rendiconta spese per 1.123.000 € e proventi derivanti dall'attività di controllo e repressione delle irregolarità e degli illeciti per 262.000 €. Fonte  LINK 
Le mansioni della Polizia municipale sono molto ampie, l'attività repressiva è solo uno dei compiti che i vigili sono tenuti a svolgere.
 + 
avatar
Marino   18/05   Il comune di Ponte ha conferito la gestione della Polizia municipale alla Unione Montana Alta Val Nure  LINK  . Il comune di Ponte ha ceduto la propria capacità assunzionale all’Unione Montana Alta Val Nure  LINK  .
 + 
avatar
Marino   26/05   Riporto questa opinione di un utente di Facebook: "Stasera (16 maggio ndr) assemblea a Ponte dell'Olio. Guest Star il Sindaco di Valsamoggia. 5 comuni fusi. 200 dipendenti. Oltre 30.000 abitanti 200 e rotti km quadrati. Descritto il comune fuso come Las Vegas nato dal nulla. Nel giro di un anno costruito scuole ovunque... pagato 30milioni di fatture in un anno... tutto grazie al supercomune Valsamoggia. Poi si scopre che i 5 comuni erano in Unione dal 1999, facevano tutti i servizi con l'Unione tranne l'anagrafe... le scuole erano in iter amministrativo e coperte finanziariamente prima della fusione... tutti i Comuni avevano stesso piano regolatore e stesso regolamento edilizio... stesse piattaforme informatiche interne agli uffici... CHE C'AZZECCA CON NOI? E i sindaci di Ponte e Vigolzone senza opinione.... come se la fusione non l'avessero voluta loro ma sia caduta dal cielo e adesso vada gestito il referendum senza scottare le dita... oppure semplicemente richiesta/imposta dal PD a partire da Bonaccini fino a scendere ai loro sindaci".  LINK 

Pagina 1 di 89

Posiziona la pagina alla fine del mese di:
 + 

Commenti

avatar
Marino - Riporto questa opinione di un utente di Facebook: "Stasera (16 maggio ndr) assemblea a Ponte...
avatar
Rikk - Credo che la consultazione referendaria, per i progetti di fusione, sia meramente di carattere...
avatar
Marino - In Trentino Alto Adige, per Legge, affinché il referendum sia valido, occorre che in ogni comune...
avatar
Avvocato del diavolo - Mettiamo che al referendum di novembre, a Ponte, vada a votare il 35-40% (dopo una campagna...
avatar
Misirizzi - Ma il consorzio a quest'ora non doveva già essere sciolto? http://www.ponteweb.it/index.php?s=1056...
 + 

News dai siti

Raccolta Tartufi 2016-2017

In attesa dell'emanazione della nuova Legge regionale in materia, rimane in vigore il calendario regionale per la raccolta dei tartufi anno 2015,...

Pubblicazione Delle Graduatorie Provvisorie Per L`assegnazione Di Alloggi Di Edilizia Residenziale Pubblica (E.R.P.)

Si avvisa che sono in pubblicazione all`Albo Pretorio per giorni 30 le graduatorie provvisorie per l`assegnazione di alloggi d`edilizia residenziale...

Contributo Per La Fornitura Dei Libri Di Testo A.s. 2016/2017

Si informano le famiglie che per l’a.s. 2016/2017 la richiesta di contributo per i libri di testo per gli studenti delle scuole secondarie di I...

#DomenicAPonte #DomenicAPonte
DomenicAponte - Artisti Della Terra E Artisti Di Strada

La Domenica vieni a Ponte trovi il mercato a km 0 e gli artisti di strada

Modifica al regolamento TARI: proposte accolte - La Delibera di Consiglio Comunale 30/2016 , ad oggetto "Modifica al regolamento di disciplina della tassa sui rifiuti", contiene una serie di...
Venerdì 27 a Ponte dell`Olio, martedì 31 a Vigolzone
Giovedì sera, ore 21, presso la sala consiliare di Vigolzone